Washington: ‘Con la Vanoli il piu’ in alto possibile, magari ai playoff’

Washington: ‘Con la Vanoli il piu’ in alto possibile, magari ai playoff’

Commenta per primo!

La Vanoli Basket Cremona ha presentato, alla presenza del Vice Presidente Alberto Pontevichi e del General Manager Andrea Conti, Deron Washington. Così Alberto Pontevichi: “Deron, alla cena alla quale abbiamo partecipato, era con i suoi due figli che si sono immediatamente integrati con i vari bambini presenti; questa è l’integrazione che sta accadendo anche tra i giocatori, un clima positivo all’interno della squadra, in stile Vanolifamily.

Siamo certi che Deron ci farà divertire ed appassionare al basket” Per Andrea Conti “la sua carriera è già lunga nonostante la giovane età; a livello tecnico è il giocatore che farà da collante, ci permetterà di avere una dimensione difensiva e atletica negli esterni, dimensione della quale eravamo carenti. Oltre questo è anche un leader positivo in campo”. Ecco le sue prime dichiarazioni: “Ho cominciato a giocare a pallacanestro spinto dai miei genitori. Al college il mio gioco è diventato molto atletico: saltavo tantissimo e schiacciavo per entusiasmare il pubblico. Ho avuto anche la possibilità di entrare in NBA. Dopo 77 giorni passati con i Detroit Pistons è arrivato il taglio ma l’esperienza è stata comunque positiva perchè mi ha permesso di allenarmi e di confrontarmi con grandi giocatori. L’ultima stagione l’ho vissuta in Israele dove il basket è un po’ diverso rispetto a qui. La lega è più corta, con meno squadre e con regole che prevedono 3 israeliani e 2 stranieri. A Cremona ho trovato una grande organizzazione e tanta voglia di fare bene. Il mio obiettivo per questa stagione è quello di aiutare la squadra ad andare il più lontano possibile, magari ai playoff e per questo sono pronto a fare tutto quanto mi verrà richiesto. Altro obiettivo è quello di migliorare le mie percentuali ai tiri liberi. Ho lavorato molto quest’estate su questo aspetto del mio gioco e continuerò a farlo. Le impressioni, dopo la prima amichevole disputata con Trento, sono sicuramente positive. C’è molto entusiasmo, abbiamo tanti giocatori che sanno fare canestro e quando arriveranno anche Luca Vitali e Marco Cusin sarà ancora più bello”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy