Washington e Johnson trascinano Pistoia: la Pms esce comunque a testa alta

Washington e Johnson trascinano Pistoia: la Pms esce comunque a testa alta

Commenta per primo!

Un quarto vinto, due persi e uno pareggiato: ma soprattutto una prova di carattere, di squadra, con tutti gli atleti chiamati in causa bravi a giocare per i compagni e a finalizzare al meglio le iniziative della squadra. Si può riassumere in questo modo l’amichevole di Pistoia tra la PMS Torino e la Giorgio Tesi Group, formazione neopromossa in serie A che fa tornare in mente al pubblico torinese i fasti di un tempo: ma ora è tempo di pensare al presente, in cui la squadra torinese sta costruendo una struttura solida in cui ogni interprete prova, e spesso riesce, a portare il suo contributo alla causa. Merito del lavoro dello staff tecnico guidato da coach Pillastrini, che non si è abbattuto quando le assenze si sono fatte pesanti (ancora out Wojciechowski, Mancinelli e Steele) ma ha serrato le fila lavorando sodo in palestra, sia per la parte tecnica che fisica. Se non ci si doveva abbattere per le prove negative, con cui bisogna convivere in precampionato, non ci si deve esaltare quando si vedono segnali positivi: ma la voglia e la grinta dimostrata dai gialloblù è un’ottima base su cui costruire la stagione di LegaDue Gold.

PRIMO QUARTO: Inizio di partita divertente tra la PMS Torino e Pistoia, con i gialloblù che trovano in Gergati, Amoroso e Chessa ottimi finalizzatori del gioco e Pistoia che si affida ai centimetri di Johnson e al talento di Wanamaker. Il 14-12 del 6′ testimonia il ritmo alto della partita, Sandri pareggia sul 14-14, il pubblico apprezza lo spettacolo offerto, coach Moretti un po’ meno e chiama immediatamente timeout.
La PMS continua a rimanere attaccata agli avversari, grazie ad una buona intensità difensiva, ma alla lunga la maggior qualità dei toscani affiora: l’atletismo di Ed Daniel e la precisione al tiro di Kyle Gibson mandano le due squadre al primo riposo sul 26-17.

SECONDO QUARTO: Nella seconda frazione la PMS non cala di intensità, Gergati, Amoroso e Sandri continuano a creare grattacapi alla difesa pistoiese, Zanotti finalizza bene le iniziative dei compagni e, grazie anche ad una difesa dalle maglie strette, Torino riesce a vincere il quarto per 15-16. Da Viglianisi a Baldasso e Chessa, tutti i gialloblù chiamati in causa rispondono con la giusta dose di abnegazione e grinta, azzerando il gap contro una formazione di categoria superiore come Pistoia.

TERZO QUARTO: La risposta della Giorgio Tesi Group non tarda ad arrivare nella terza decina: Daniel, Gibson e Galanda provano a far scappare i toscani, ma alcune schiacciate sbagliate e la tenacia dei torinesi, in cui Chessa, Evangelisti e Amoroso sono i principali terminali offensivi, tengono le due squadre a contatto sul 18-15 del 7′.
Torino riesce a riavvicinarsi fino al 21-20 grazie ad una tripla di Evangelisti con 1′ da giocare, Galanda da sotto ristabilisce le distanze: la PMS ha la possibilità di realizzare la tripla del pareggio, ma l’errore dall’arco di Chessa e il canestro di Washington tolgono le residue speranze ai torinesi, che chiudono sul 28-20 la terza mini-partita.

QUARTO QUARTO: Anche nell’ultima frazione di gioco torinesi e pistoiesi non si risparmiano, giocando una partita vera che anima il buon pubblico di Pistoia: la squadra di coach Moretti riesce a condurre le danze per lunghi tratti, Baldasso e Amoroso spingono fino al -1 la PMS sul 16-15 dell’8′. La configurazione con due lunghi (Amoroso e Zanotti) libera spazio per gli esterni ed Evangelisti ne approfitta per piazzare la tripla del 16-18, subito pareggiata da Johnson sul 18-18. Ancora Evangelisti per il 18-21, dalla lunetta Washington riporta a -1 Pistoia con 1’33” da giocare.

Al rientro Baldasso segna un canestro bellissimo, facendo saltare il difensore e concludendo dalla distanza con un tiro morbido, dall’altra parte Cortese piazza la tripla del 23-23; Zanotti sfrutta al meglio l’assist di Amoroso e riporta sul +2 Torino, vantaggio annullato da Gibson con due liberi. Con 14″ sul cronometro e il punteggio in parità coach Pillastrini chiama timeout: Evangelisti subisce fallo con 3″ da giocare e guadagna una rimessa laterale, ma sullo sviluppo dell’azione il tiro di Viglianisi non entra e le due squadre chiudono sul 25-25.

GIORGIO TESI PISTOIA-PMS TORINO 94-78 (26-17, 15-16, 28-20, 25-25)

PISTOIA: Daniel 8, Meini 2, Zita, Galanda 9, Wanamaker 16, Washington 22, Cortese 9, Gibson 10, Johnson 18, Lumia, Della Torre. Allenatore: Moretti.

TORINO: Gergati 10, Evangelisti 16 (5/6 da 3), Chessa 8, Baldasso 4, Sandri 11 (9 rimbalzi, 15 valutazione), Amoroso 18, Mascolo, Zanotti 9, Viglianisi 2 (6 assist). All. Pillastrini. Ass. Comazzi, Canella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy