A Capo d’Orlando non c’è partita, la Dinamo passeggia

A Capo d’Orlando non c’è partita, la Dinamo passeggia

Commenta per primo!

È una disastrosa Orlandina quella che va in scena al PalaFantozzi. Sassari avanti sin dall’inizio, ha bombardato la Betaland che conclude il match con un’imbarazzante passivo di -25. Passivo che rispecchia a pieno i valori espressi in campo, con Capo arrendevole ed incapace di rientrare in panchina. Haynes top scorer con 18 punti a referto, per la Betaland, Oriakhi è l’unico in doppia cifra con 12 punti. Sempre significativo inoltre il dato delle palle perse paladine, 17. Contro solo 4 recuperate.

CRONACA

1º quarto: La palla a due è degli ospiti, che realizzano subito con Varnado. Parte forte il lungo sassarese, che costruisce da solo un parziale di 1-7. Attacchi confusi della Betaland, Sacchetti ed Eyenga la costringono al timeout sul 2-11. Esce bene la squadra di Griccioli, Jasaitis la scuote dall’arco. Piazzato di Metreveli, -6 e timeout per Calvani. Esordio per Stojanovic, che trova subito in tap-in i primi due punti in Serie A. Formenti da tre, Nicevic bene in lunetta, 11-16. A chiudere il quarto è Eyenga con un 2/2 ai liberi, 11-18 alla prima sirena.

2º quarto: Costruisce bene la Betaland, che trova due punti con la penetrazione di Basile. Tripla di Petway, prove di fuga sarde sul +10. Bomba di Stipcevic, massimo vantaggio Sassari sul +14. Oriakhi prova a dare la scossa, ma Logan doppia Capo d’Orlando, 16-32. Haynes schiaccia in contropiede, Bowers da sotto, -19 Betaland. Buzzer di Ilievski dalla media, 22-39 all’intervallo lungo.

3º quarto: È Bowers a riaccendere il palazzo, tripla a segno e -14. Haynes ed Eyenga riportano Capo con i piedi per terra, 28-46. Il tecnico a Logan costa 3 punti a Sassari, che non si distrae e trova il nuovo +19 con un contropiede di Logan. Mini-parziale di 4-0 di Laquintana, 35-50 a 3’14” dall’ultimo riposo. Canestro pesantissimo di Haynes da tre, +18 Sassari. Attacca malissimo la Betaland nell’ultimo possesso, 38-56 a 10′ dalla fine.

4º quarto: Metreveli apre l’ultima frazione, 40-56. Ancora il lungo georgiano, che si porta via il canestro in schiacciata, -14. Stipcevic senza ritmo spezza l’entusiasmo siciliano, 42-59. Vola a canestro Petway, che stende un’Orlandina molto arrendevole a cinque dalla fine. Dilaga Sassari con Eyenga, 5 punti in fila e +22. Non si ferma davvero più Haynes, che trova la tripla del 47-73. L’ultimo squillo del match è di Jasaitis, finisce 52-77.

MVP Basketinside: Marquez Haynes (18 punti)

BETALAND CAPO D’ORLANDO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 52-77 (11-18, 22-39, 38-56)

Capo d’Orlando: Stojanovic 2, Ihring, Basile 2, Ilievski 2, Laquintana 7, Perl 2, Nicevic 4, Jasaitis 8, Bowers 6, Metreveli 7, Oriakhi 12. All. Giulio Griccioli.

Sassari: Haynes 18, Petway 5, Logan 17, Formenti 3, Devecchi 5, Alexander, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 2, Stipcevic 12, Eyenga 17, Varnado 9. All. Marco Calvani.

Fotogallery a cura di Janira Galipo’

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy