Banks e Scott stendono una Venezia con poche idee, Gagic in ripresa

Banks e Scott stendono una Venezia con poche idee, Gagic in ripresa

Commenta per primo!

Brindisi priva oltre dei già convalescenti Reynolds e Cardillo, deve fare a meno anche di Cournooh, infortunatosi durante il riscaldamento. L’Enel fa di necessità virtù e, metti una difesa a zona eseguita alla perfezione, una Venezia che sbaglia tanto dalla lunga distanza, poi metti un Marzaioli che non ti aspetti, un Gagic ritrovato, un Banks e uno Scott letali e la vittoria è servita. Venezia va in difficoltà contro l’ottima difesa messa in campo da Bucchi, perde fiducia e idee, la brutta serata al tiro dalla lunga distanza è poi risultata decisiva sul risultato finale. Per l’Enel un’ottima prestazione di squadra, tanti attributi cattiveria e voglia di vincere messi in campo dai i giocatori di Bucchi, tutti i giocatori hanno risposto presente, Banks e Scott con 20 punti a testa e 23 di valutazione però sono risultati a fine partita i giocatori più decisivi.

STARTING FIVE

ENEL BRINDISI: Harris, Banks, Scott, Kadji, Gagic

REYER VENEZIA: Green, Goss, Viaggiano, Peric, Owens

CRONACA

Primo quarto: Cournooh infortunatosi durante il riscaldamento non parte nello starting five e si aggiunge alle assenze di Reynolds e Cardillo, Peric inizia con il piglio giusto e segna prima una tripla e poi un canestro in gancio, dall’altra parte Brindisi segna con Gagic in post basso e con Kadji con un perfetto gancio, 4-7 a 3’40”. Canestri da una parte e dall’altra, apre la fiera delle triple, a cui partecipano Goss Scott e Banks, ma dopo una buona entrate di Peric 17-22 a 8’15”. Ruzzier segna una tripla, ma sulla sirena risponde Zerini, il quarto termina 22-27.

Secondo quarto: Venezia si blocca, Brindisi con due triple, prima con Banks poi con Kadji si porta sul 28-27 a 12′. Brindisi mette in difficoltà Venezia con la difesa a zona, palla recuperata da Banks che si invola in contropiede e con una splendida giocata, nasconde il pallone al difensore e mette dentro due punti, 30-30 timeout Venezia a 13′. Due buone giocate di Venezia in avanti, l’ultima culminata con un alley-oop Goss Owen, due errori consecutivi di Harris per Brindsi e i lagunari prendono un piccolo vantaggio, 32-39 timeout chiamato da Bucchi, 17’30”. Due liberi di Marzaioli, una tripla di Scott dopo una buona circolazione di palla e i pugliesi si portano in parità, 39-39, timeout Venezia a 19′. Il quarto termina con un tiro sulla sirena di Banks che si incastra tra tabellone e ferro, 42-39.

Terzo quarto: Difese da registrare per le due squadre al ritorno dagli spogliatoi, gli attacchi hanno la meglio sulla difesa, dopo una tripla di Bramos, e il terzo canestro consecutivo di Gagic, ispirato quest’oggi, 50-48 a 23’30”. Gagic al rimbalzo in difesa apre velocemente per Banks che si invola in contropiede e segna due punti, 58-50, Recalcati richiama i suoi a 26’52”. Marzioli segna una tripla che scalda il Pala Pentassuglia, ma ci pensa Bramos prima con una tripla e poi con un’azione da 3 punti, canestro più tiro libero segnato a riavvicinare Venezia, 64-58 a 29′. Con un alley-oop Green-Owen , azione da tre punti per Venezia, il quarto termina con il punteggio di 64-63.

Quarto quarto: Venezia non riesce ad attaccare la difesa a zona di Brindisi e sbaglia tantissimo, da buone difese scaturiscono buoni attacchi e Brindisi con veloci ripartenze mette la freccia e allunga, Harris in transizione segna la tripla del 73-63 a 32’30”, timeout chiamato da Recalcati. Un paio di ingenuità, una offensiva e una difensiva portano Viggiano due volte in lunetta, 77-70 a 34’24”, Bucchi richiama i suoi. Brindisi si blocca e non riesce più a segnare, dopo una palla persa di Banks, Jackson ringrazia, si invola a canestro e segna due punti facili, 77-76, altro timeout chiamato da Bucchi a 36.’24”. Banks sblocca il risultato dei pugliesi, ma una tripla di Peric riporta il risultato in parità. Brindisi è precisa dalla lunetta e ne mette 4, Goss sbaglia la tripla, sempre il solito Banks penetra in area, supera il difensore con un veloce primo passo, appoggia a canestro e segna il canestro dell’85-79 a 50″ dal termine della partita. Venezia ormai si arrende, dopo un canestro di Peric a poco meno di 4 secondi dal termine e sul +5 e possesso, Bucchi chiama timeout, ma Kadji sbaglia l’ultimo tiro, 89-84.

MVP Basketinside.com: Banks (20 punti e 23 di valutazione)

ENEL BRINDISI – REYER VENEZIA 89-84

Parziali: 22-27, 42-39, 64-63

Brindisi: Banks 20, Scott 20, Cournooh, Harris 8, Milosevic 2, Pacifico, Gagic 13, De Gennaro, Zerini 9, Marzaioli 8, Kadji 9. All Bucchi

Venezia: Peric 21, Goss 10, Bramos 15, Tonut, Jackson 6, Green 4, Ruzzier 3, Owens 19, Ress, Simioni, Ortner 2, Viggiano 3. All. Recalcati

Arbitri: L. Lamonica, G. Bettini, N. Ranaudo

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy