QF G1– Brescia inizia con il piede giusto fa sua la sfida contro Varese

QF G1– Brescia inizia con il piede giusto fa sua la sfida contro Varese

La Germani si porta sull’1-0 nella serie dopo un match agguerritissimo

di Silvia Castrezzati

Germani Basket Brescia – Openjobmetis Varese 68-61 (13-20; 31-40; 55-52)

Brescia si aggiudica la prima gara della serie. Sul parquet dell’AGSM Forum di Verona (per impossibilità di giocare tra le mura del PalaGeorge di Montichiari) va in scena una prima, incandescente, sfida. Prime battute equilibrate, poi Varese prende in mano il volante e chiude il primo tempo avanti 31-40. Al rientro in campo la Leonessa mostra un altro piglio ma incoccia nella grinta offensiva – e difensiva – dei varesini, che blocca il sorpasso fino agli ultimi secondi del terzo quarto. Nel periodo finale è lotta vera: ad uscirne vincitrice è Brescia.

Il primo tempo: Ad aprire il match è una tripla di Okoye, alla quale risponde Michele Vitali per 2-3. Con la coppia Larson-Avramovic Varese si porta sul 7-2, ma la Leonessa reagisce ed accorcia sul -1. La gara rimane equilibrata: con Avramovic la Openjobmetis guadagna il +5 e con Tambone chiude il primo quarto avanti di sette lunghezze (13-20). Ad inaugurare il secondo quarto è un canestro dalla media di Cotton: gli uomini di coach Caja non perdono di mano le redini della gara e con Okoye in versione cecchino mantengono ben tese le distanze. La Leonessa rimane a contatto: Moss guida la squadra, prima chiudendo un preziosissimo gioco da tre punti e poco dopo impattando in scioltezza sul 23-23. Varese però si risveglia, e che risveglio. Okoye infila cinque punti di fila e dichiara la sentenza: 40-31 a metà gara in favore degli ospiti.

Il secondo tempo: Inizio di secondo tempo a mani fredde, con Landry che smuove prepotentemente il tabellone e permette alla Germani di accorciare sul -1. Varese non perdona e con Okoye e Avramovic volta nuovamente in un amen sul +7. La Leonessa rosicchia qualche punto dalla lunetta ma è con due giocate decisive di Cotton e Sacchetti che firma il sorpasso con il quale chiuderà il terzo quarto (55-52). Con un parziale di 7-0 (guidata da uno straordinario Landry) la Germani marca il primo solco, decisivo nell’economia del match e della svolta finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy