Brescia ruggisce e trova a Brindisi la vittoria scaccia crisi

Brescia ruggisce e trova a Brindisi la vittoria scaccia crisi

Una Leonessa solida espugna il Pala Pentassuglia con un parziale di 23 -41 a cavallo del terzo e quarto periodo. Diana rafforza la panchina. Brindisi rimandata in casa contro Cantù

Commenta per primo!

Proseguire nella striscia positiva in casa Brindisi o risorgere per la Leonessa affamata di punti. La sfida del Pala Pentassuglia, una volta tanto alle 18.15, mette di fronte due squadre dagli opposti stati d’animo. Vince la Germani Brescia 83-91, piazzando un parziale, dal 60-52 per Brindisi, di 23-40 tra la fine del terzo e il quarto periodo. Coach Diana ora tira un sospiro di sollievo, mentre a Brindisi manca continuità per scalare la classifica.

LA CRONACA

Presentazione delle squadre in stile Nba (fatti i debiti paragoni) con le luci che si accendono sull’inno nazionale e i quintetti pronti alla palla a due. Brindisi comincia con Goss, Cardillo, Scott, M’Baye e Agbelese, recuperato dopo alcuni fastidi settimanali alla caviglia. Brescia risponde con Luca Vitali, Moore, Moss, Landry e Berggreen. Si segna poco nei primi due minuti e mezzo, e sono solo canestri firmati Enel Brindisi con Scott: 5-0. La partita vive di fiammate individuali, cinque punti di M’Baye, tre di Moss, ancora Scott con un canestro in avvicinamento e fallo: 16-10 al sesto. La spinta di Moss, tripla dall’angolo e canestro da sotto, regalano alla Leonessa il primo vantaggio, 18-20, con immediato time out di Sacchetti. Il primo quarto si chiude 22-23 con un libero di English.

La Germani rientra con due triple, Moss e Moore, e un libero di quest’ultimo: 22-30 in un amen. Brindisi con pazienza ricuce lo svantaggio, 32-34 con altra tripla di Joseph nel secondo quarto e contro sorpasso 37-36 con due liberi di Scott che fa il bis per il 41-38. M’Baye regala una schiacciata volante, Donzelli stoppa Luca Vitali e si va al riposo lungo 45-42.

Dopo la pausa Brindisi sembra più determinata. Agbelese e M’Baye firmano il 51-44 con tre falli di Vitali e Landry. Moore, quello in maglia bresciana, trova due triple in fila ed è tutto da rifare: 51-50 al 25esimo. Brescia esaurisce il bonus dopo nemmeno cinque minuti, M’Baye fa impazzire il Pentassuglia con un canestro volante e Joseph chiude una transizione con schiacciata: 60-52 per i padroni di casa. La Leonessa non si scompone e con tanta difesa e un Landry formato cecchino da tre trova il sorpasso sul 60-65 con un parziale di 13-0 chiuso da un libero di M’Baye e un canestro di English per il 63-65 con cui si chiude il terzo quarto.

Ultimo tempino con Brescia subito carica di falli, quattro di Luca Vitali e quattro di Landry (fallo tecnico), ma è la Germani a sorpassare con tre liberi di Landry, 67-68, una tripla di Michele Vitali, 69-71, e un sottomano di Moss per il 69-73 che obbliga Sacchetti a chiamare time out al 34esimo. Dalla sospensione Brescia esce ancora più carica, due liberi di Berggren  e uno di Luca Vitali fissano il punteggio sul 72-79. M’Baye riavvicina Brindisi al 77-81, ma Moss fa un due+uno di grandissima esperienza per il 77-84 al 38esimo. Brindisi non ha più la forza di reagire e  gli ultimi due minuti servono solo per definire il punteggio. Al Pentassuglia finisce 83-91

MVP BASKETINSIDE: Landry

TABELLINI

Enel Brindisi: Goss 3, English 15, Scott 18, M’Baye 25 , Agbelese 3, Spanghero NE, Cardillo 3, Joseph 13, Donzelli 1, Sgobba NE, Carter 2, Pacifico NE All: Sacchetti

Germani Brescia: Vitali L. 10, Moore 14, Moss 19, Landry 25, Berggren 6, Passera NE, Vitali M. 8, Bushati 2, Bruttini, Burns 7, Cittadini NE All: Diana

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy