Brindisi è immortale, si rialza e mette ko Sassari al supplementare

Brindisi è immortale, si rialza e mette ko Sassari al supplementare

Quasi sempre al comando, dopo aver perso il controllo del match, Brindisi si rialza e mette al tappeto Sassari, quando ormai tutto sembrava perduto

di Andrea Ciaccia

Una partita dal volto strano, Brindisi in controllo per tre quarti, poi nel finale, troppi palloni buttati al vento, hanno dato coraggio a Sassari. Le triple di Stipcevic e Tavernari hanno fatto gustare un bel sapore di vittoria agli ospiti. Ma quando i pugliesi ormai sembravano aver subito il colpo del Ko, spinti da uno straordinario Smith sono riusciti a riportare il match in parità. Ai supplementari altro colpo di scena, Sassari in controllo e nel finale di nuovo una Brindisi che non ti aspetti, si rialza e segna il colpo del Ko finale a Sassari. Per Brindisi una vittoria importantissima in chiave salvezza, con ben 6 punti di vantaggio sull’ultima in classifica, i giochi non sono ancora terminati, ma poco ci manca.

Titolo Mvp da dividere tra Tepic Suggs e Smith, lo vince ai punti Smith, perchè nel quarto quarto, ma anche nel supplementare, si è preso la squadra sulle spalle, riuscendo a ricucire il gap con Sassari.

STARTING FIVE

BRINDISI: MOORE, SUGGS, TEPIC, SMITH, LYDEKA

SASSARI: HATCHER, BRAMFORTH, BOSTIC, POLONARA, PLANICIC

CRONACA

Primo quarto: Ottimo approccio dei padroni di casa, che partono con un secco 7-0, Sassari si tiene a galla grazie ad una tripla, dopo un errore di Bostic, 9-3 3’20”. Brindisi vola sul più 10 dopo un canestro dalla media di Tepic e costringe Sassari al timeout, 14-4 5’. Sassari segna un mini parziale e riduce le distanze, dopo una tripla di Stipcevic, 23-17 e timeout chiamato da Vitucci 8’30”. Il quarto termina con un’errore dei pugliesi sulla sirena e il punteggio di 23-21.

Secondo quarto: Gli attacchi hanno la meglio sulle difese in questa fase del match, facili canestri da una parte e l’altra del campo, dopo un errore di Mesicek, fallo antisportivo fischiato a Jones, per aver alzato troppo il gomito, Cardillo mette dentro solo un tiro libero, nell’azione mette dentro una tripla Smith, ben servito con uno scarico, 31-25 13’. Marco giro segna il secondo canestro consecutivo in penetrazione, dall’altra parte Sassari sbaglia il tiro ma guadagna una rimessa laterale, 37-29 16’. Dopo l’ennesimo errore di Sassari, Pasquini richiama i suoi, 40-29 17’. Il quarto termina con un errore dalla lunga distanza di Sassari, 48-38

Terzo quarto: Prima Lydeka, poi Suggs da 3 completamente solo, Tepic in transizione, scordato completamente dalla difesa di Sassari e Brindisi riallunga, 59-45, timeout Pasquini 24’. Doppia disattenzione per i padroni di casa e veloce 4-0 di Sassari che non ci sta a lasciar scappare Brindisi, 59-49, timeout Vitucci, 25’20”. Sempre Stipcevic rimette in partita Sassari con una tripla da lunghissima distanza, il quarto termina con un errore da 3 di Sassari, 66-60

Quarto quarto: Con un’altra tripla Sticevic porta Sassari su meno uno, ma Tepic risponde immediatamente 69-65 31’40”. Sassari si porta in avanti grazie ai tiri liberi, dopo due di Pierre, 69-72, timeout di Vitucci, e Sassari che andrà di nuovo in lunetta, 34’20”.  Tavernari mete dentro la sua seconda tripla e permettere di volare sul più sette a Sassari, 69-76, 35′. Suggs tiene a galla Brindisi e accese le speranze con una tripla, ma Stipcevic risponde subito con una tripla impossibile, 80-87 38’40”. Brindisi reagisce con due liberi di Tepic e un canestro in transizione dopo una palla rubata, 84-87, palla a Sassari, Pasquini chiama timeout, manca un minuto al termine. Smith segna il canestro del meno uno, Sassari sbaglia il canestro e perde palla, timeout Vitucci, quando mancano 27 secondi, meno 1 Brindisi. Smith sbaglia il canestro che avrebbe portato la vittoria, dall’altra parte velocissima ripartenza e errore di Sassari, si va ai supplementari, 87-87.

Supplementare: Brindisi pasticcia troppo e, quando Sassari sembrava poter rimanere in controllo, Smith con una tripla riapre i conti, 92-95 43′. Ancora Smith in transizione dopo una palla rubata, rimette il match in parità, 95-95 quando manca un minuto 30″. L’uomo che non ti aspetti, Mesicek, mette dentro una tripla che pesa tantissimo, 100-98 50″ al termine. Smith sbaglia uno dei due tiri liberi, Sassari perde palla e Suggs in transizione inchioda, salta in aria il Pala Pentassuglia, 103-98 con 9 secondi al termine. La partita termina con il punteggio di 105 a 98

MVP BASKETINSIDE.COM: Smith (18 punti, 17 valutazione)

HAPPY CASA BRINDISI – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 105-98

Parziali: 23-21, 48-38, 66-60, 87-87

A breve i tabelloni

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy