Brindisi è salvezza, battuta Reggio Emilia ma che paura

Brindisi è salvezza, battuta Reggio Emilia ma che paura

La Happy Casa Brindisi riesce a conquistare una sudatissima salvezza, ma che paura! Sul più 20, i pugliesi si rilassano rimettendo in partita Reggio Emilia

di Andrea Ciaccia

La Happy Casa Brindisi riesce a conquistare una sudatissima salvezza, ma che paura! Sul più 20, i pugliesi si rilassano rimettendo in partita Reggio Emilia.

STARTING FIVE

BRINDISI: GIURI, SUGGS, TEPIC, SMITH, LYDEKA

REGGIO EMILIA: WRIGHT, DELLA VALLE, DE VICO, MARKOISHVILI, REYNOLDS

CRONACA

Primo tempo: Inizio del match equilibrato, difese ancora da registrare, prima Smith ben servito da Giuri che da solo schiaccia, dall’altra parte azione simile con canestro di Wright 10-95’. Uno due Tepic Lideka che ringrazia e appoggia a tabellone, Markoishvili risponde prontamente con una tripla, 17-12. Brindisi ben organizzata in avanti, forse anche complice una difesa molto approssimativa di RE, mette dentro con Tepic due facili punti, 21-12, timeout per gli ospiti. Il quarto termina con una tripla di Markoishvili, 22-17.

Secondo quarto: Si apre il valzer delle triple, Di Vico per RE, ma rispondono prontamente Suggs e Mesicek, 31-19e altro timeout per gli ospiti. Buone le soluzioni offensive dei pugliesi , che però in difesa concedono alcuni canestri troppo facili, Tepic in entrata subisce fallo, canestro non valido secondo la terna, con ancora un fallo da spendere, White commette fallo su Giuri quando mancano pochi secondi, timeout Vitucci. Il quarto termina con un errore prima di Tepic dalla lunga di stanza e poi di Mesicek che prende il rimbalzo e al volo tenta sulla sirena il tiro, nulla di fatto, 44-30.

Terzo quarto: Forte ripartenza per Brindisi che, in tre azioni demolisce la difesa ospite, la verità senza trovare troppa opposizione, dopo una transizione di Tepic, 50-30e timeout chiamato da Menetti, 22’. Reazione di Reggio Emilia, che strigliata dal coach inizia a giocare, dopo due tiri liberi messi a segno da Reynolds, 55-41, parziale di 5-11, 25’. E’ buio pesto per i pugliesi, dopo una tripla di Liompart e un canestro in transizione di Wright, RE è tornata in partita, 57-5228’30”. Il quarto termina con un errore d Wright e un tiro da lontanissimo sbagliato da Tepic sulla sirena, 60-54.

uarto quarto: Con un’azione da tre punti, canestro più tiro libero supplementare di White, 62-6032’. Tepic recupera un pallone e si invola in solitaria a canestro, due facili punti a referto, 66-60, timeout Menetti, 33’15”. White ancora lui, mette dentro tre punti pesantissimi, mentre dall’altra parte Giuri la sbaglia, 66-6535’. Dopo un’azione confusa e un rimbalzo offensivo preso da Brindisi, Tripla di Suggs, che viene sanzionato con un fallo tecnico per eccessiva esultanza……. Tiro libero sbagliato da Reggio Emilia, 72-65 37’. Tripla sbagliata da Tepic, rimbalzo offensivo di Lydeka che subisce fallo, due tiri liberi quando mancano 8 secondi, li sbaglia tutti e due, ma Smith prende il rimbalzo e Brindisi conquista la vittoria e la salvezza matematica, 75-72.

MVP BASKETINSIDE.COM: Lydeka (19 punti)

HAPPY CASA BRINDISI – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 75-72

Parziali: 22-17, 44-30, 60-54

a breve i tabellini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy