Brindisi è spenta, Boatright trascina Capo D’Orlando ad un successo inaspettato

Brindisi è spenta, Boatright trascina Capo D’Orlando ad un successo inaspettato

Senza Ilievski e Laquintana, ma Capo D’Orlando lotta sino all’ultimo secondo contro una brutta Enel Brindisi e riesce ad espugnare il Palapentassuglia. Boatright trascina i suoi con 23 punti, Brindisi sottotono non riesce ad attaccare la zona dei siciliani, ancora un pesce fuor d’acqua l’ultimo arrivato Trotter.

Commenta per primo!

Forse la più brutta Enel Brindisi di quest’anno, non riesce ad avere la meglio contro una sorprendete Capo d’Orlando, priva del play titolare e del suo cambio. Ma ci pensano Boatright, Bower e un sempreverde Basile a spegnere le speranze di vittoria dei padroni di casa.

Nel primo quarto Brindisi parte in quinta sembrando di poter controllare facilmente l’incontro, ma nel finale del quarto gli ospiti prendono coraggio e riescono a riportarsi sotto. Il secondo quarto è all’insegna dell’equilibrio, i siciliani recuperano lo svantaggio e riescono anche sorpassare Brindisi, che ritrova fiducia e grazie ad un super Harris (10 punti nel quarto), termina il quarto sul +6. Un terzo quarto bruttissimo è caratterizzato da tanti errori da entrambe le squadre, Banks un pò in ombra per Brindisi, mentre per gli ospiti Boatright tiene a galla i suoi. Nell’ultimo il film in campo è sempre lo stesso, l’Enel che non riesce ad attaccare la zona, la palla rimane per troppo tempo tra le mani dei giocatori ed è tutto più facile per CdO. Una brutta gestione degli ultimi due possessi, valgono una meritata sconfitta per l’Enel Brindisi.

Per Brindisi rimandato ancora Trotter, per Banks non la sua migliore partita, ottimamente imbrogliato dalla difesa ospite, Gagic rietrato dall’infortunio non ancora al meglio. Vittoria importate per Capo d’Orlando per la salvezza, e sconfitta pesante per Brindisi per le ambizioni playoff.

 

STARTING FIVE

BRINDISI: Cournooh, Banks, Scott, Zerini, Anosike

CAPO D’ORLANDO: Boatright, Perl, Jasaitis, Bowers, Oriakhi

 

CRONACA

Primo quarto: L’Enel parte subito con il piede giusto, Zerini con una tripla e un entrata su pick & roll, buono il movimento della palla in avanti e solida in difesa, dopo una tripla di Cournooh, 14-4 a 4’30”. Un pò di fortuna prima, e due disattenzioni defensive di Brindisi e gli ospiti si portano sul 19-13 a 7’55”. Il quarto termina con una tripla di Bower e un errore sulla sirena di Trotter dalla lunga distanza, 24-20.

Secondo quarto: Parte male Brindisi, qualche palla persa di troppo, un pò di confusione in fase di impostazione del gioco. Buono l’impatto sulla gara di Harris, dopo una tripla (e il settimo punto), 35-30 a 14’30”. Un errore da 3 di Scott e uno per CdO di Boatright sulla sirena e si va negli spogliatoi sul 43-37.

Terzo quarto: Le squadre ritornano in campo con il freno a mano tirato, errori da entrambe le parti, dopo un errore di Cournooh 45-41 e timeout chiamato da Bucchi a 23’36”, Brindisi non riesce ad attaccare la zona di CdO. Boatright prende per mano i suoi e con canestri più tiro libero supplementare, riporta CdO in vantaggio, 51-52 a 28’30”. Il quarto termina con un errore da 3 punti sulla sirena di Boatright, 54-52.

Quarto quarto: Un’ottima transizione e gioco a due Banks Scott Banks, che ringrazia e con un arresto e tiro mette dentro due punti, 60-57 a 33’32”. Tanta confusione in campo, sportelliste in area, Brindisi attacca la zona con tanta difficoltà, dopo la seconda tripla di Jasaitis e una bomba di Scott, 68-65 a 38’30”. Boatright sbaglia due tiri liberi, ma va poi a mettere dentro la tripla, dall’altra parte Banks solo 1/2 dalla lunetta, Negli ultimi secondi brutto attacco di Brindisi con Scott che sbaglia la tripla, rimbalzo lungo e ripartenza veloce per Perl, con la difesa di Brindisi in bambola, 69-70, 7 secondi da giocare. Banks sbaglia il tiro della vittoria e Brindisi perde tra le mura amiche.

MVP BASKETINSIDE.COM: BOATRIGHT 23 punti

ENEL BRINDISI – BETALAND CAPO D’ORLANDO 69-70

Parziali: 24-20, 43-37, 54-52

Brindisi: Banks 17, Calamo, Scott 14, Cournooh 9, Harris 12, Cardillo, Milosevic 7, Trotter, Gagic 1, Zerini 5, Anosike 4, Marzaioli. All. Bucchi

Capo d’Orlando: Galipò, Stojanovic 5, Basile 6, Laquintana, Perl 4, Nicevic 8, Boatright 23, Jasaitis 6, Munastra, Bowers 13, Oriakhi 5, Nankivil. All: Di Carlo

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy