Brindisi, il trio delle meraviglie manda Avellino ko

Brindisi, il trio delle meraviglie manda Avellino ko

Commenta per primo!

Con una prestazione perfetta di Pullen, Denmon e Mays l’Enel Brindisi riesce a dare il colpo del ko ad un’Avellino mai doma. Mai come oggi è stato difficile decidere l’MWP del match, Pullen è salito in cattedra nei momenti più importanti tirando con percentuali altissime, Denmon continuo durante tutto il match, mette  dentro due triple consecutive nell’ultimo quarto che danno il colpo di grazia ad Avellino, Mays che raccogliendo ben 18 rimbalzi e segnando 13 punti è alla sua nona doppia doppia consecutiva in campionato, da segnalare anche i 7 falli subiti. Buonissima anche la prestazione di Zerini che, oltre alla solita solidità difensiva, riesce a segnare anche 9 punti e dare 3 stoppate. Si è rivisto in campo dopo un’assenza di tre partite Harper, mentre era ancora assente, ancora a causa del problema al ginocchio, Eric. Avellino è riuscita a tenere per lunghi tratti della partita sotto Brindisi,  ma non sono bastati i soli Harper Hanga e Anosike e a tratti Cavaliero, in difesa negli ultimi due quarti non è riuscita più a contenere i giocatori dell’Enel e in attacco ha giocato male sbagliando tanto e prendendo spesso decisioni sbagliate.

STARTING FIVE

ENEL BRINDISI: Pullen, Denmon, Turner, James, Mays

AVELLINO:  Green, Gaines, Hanga, Harper, Anosike

CRONACA

Primo quarto: La partita parte al di sopra delle aspettative, chi si aspettava una partita di allenamento al momento è stato smentito, le due squadre giocano un basket molto veloce. L’Enel fa girare bene la palla e parte spesso in transizione, è sfortunata in due occasiono quando il canestro “sputa” il pallone che sembrava destinato ad entrare. Avellino cerca molto Anosike che per tre volte riesce a superare Mays troppo facilmente, dopo una buona entrata di Denmon da una parte e di Hanga dall’altra, 10-14 per Avellino al 6°. Con un parziale di 7-0 dopo una tripla di Pullen, Brindisi si porta avanti sul 17-14 al 8° e 40″. Avellino gioca molto la palla sotto canestro e va a segno due volte con Harper, James schiaccia dall’altra parte, il quarto termina con una tripla di Harper più fallo subito e tiro libero sbagliato, 21 pari.

Secondo quarto: Brindisi inizia il quarto con due triple, Zerini e Denmon da distanza siderale, ma niente più, Avellino continua a prediligere il gioco interno, Mays prende tutti i rimbalzi ed è già a quota 8 ma è molto impreciso al tiro, 27-26 al 14°45″. Una splendida entrata di Hanga, che trova impreparata la difesa Brindisina, una tripla di Cavaliero e due tiri liberi e Brindisi si ritrova sotto 29-36 al 17° e 31″, Bucchi chiama timeout, la sua squadra negli ultimi minuti sembra in affanno, tanti errori e palle perse in fase offensiva e troppo disattenda in difesa. Il quarto termina con una palla persa da Pullen in quella che sarebbe dovuta essere l’ultima azione del quarto, con tre secondi Avellino riparte in contropiede ma Denmon mette una pezza ed evita ad Harper due punti, 33-37 alla fine del quarto.

Terzo quarto: Mays continua a raccogliere rimbalzi, Pullen si scalda e mette dentro due triple, dall’altra un canestro di Anosike ben innescato da Green, ma Brindisi non ci sta ed è ancora Pullen a togliere le castagne dal fuoco, perfetta entrata che taglia la difesa di Avellino, canestro, fallo subito ma tiro libero sbagliato 42-43 al 24°50″. Dopo un 0-4 immediato di Avellino Bucchi chiama timeout per riprendere i suoi. Avellino si blocca e non trova più il canestro, l’Enel non ne approfitta appieno sbagliando qualcosa in avanti, ma riesce a portarsi avanti, dopo uno sfondo di James 48-47 al 27° 50″. Avellino è ancora a secco e dopo una tripla di Denmon in Pala Pentassuglia si scalda, 55-47 al 29° 10″. Il quarto termina con il punteggio di 56-49 e con Avellino che sblocca il punteggio grazie a due tiri liberi di Lechthaler negli ultimi secondi.

Quarto quarto: Avellino rientra in campo con il giusto atteggiamento sia in difesa che in attacco, dove sbaglia poco, ottimo il contributo di Cavaliero, Avellino sembra giocare meglio con lui in campo. Brindisi non demorde, reggere il colpo prima e tiene a distanza Avellino dopo, Zerini ben servito da Pullen mette i due punti, poi ci pensa Denmon con una tripla e Mays con uno schiaccione in contropiede, dopo aver rubato palla a Cavaliero, 65-57 al 34° 50″. Un incontenibile Pullen sale in cattedra, lo segue Denmon che mette dentro due triple consecutive 77-62 al 37°49″, Avellino a terminato la benzina. Show time al Pala Pentassuglia, alley-oop al bacio Pullen Denmon, ed ovazione del pubblico che gradisce, scorrono i titoli di coda e Pullen sbaglia la tripla allo scadere dei 24 secondi. La partite termina con un canestro del giovane Paifico e il punteggio di 81-67.

MVP Basketinside.com: Denmon (26 punti con 6/10 da tre punti, 5 rimbalzi e 6 assist)

BRINDISI – AVELLINO 81-67

Parziali: 21-21, 33-37, 56-49

Brindisi: Pullen 23, Harper, Pacifico 2, James 6, Bulleri, Cournooh, Altavilla, Denmon 26, Zerini 9, Turner 2, Mays 13, Eric. All. Bucchi

Avellino: Anosike 10, Gaines 5, Green, Hanga 13, Banks 8, Cavaliero 9, Cortese, Morgillo, Trasolini 4, Severini, Lechthaler, Harper 15. All. Vitucci

Arbitri: R. Begnis, L. Baldini, E. Aronne

Conferenza stampa

Piero Bucchi: “Penso che fosse doveroso per noi che i ragazzi avessero un atteggiamento diverso. L’approccio è stato giusto e siamo riusciti a portare a casa la partita, era importante per noi per prendere fiducia, la squadra ha risposto bene nonostante qualche acciacco, Zerini ha giocato con la caviglia dolente, Eric non è sceso in campo. Avellino per il talento che ha, è tra le prime 4 in classifica, abbiamo fatto una buona partita, non sono venuti in vacanza, era una partita vera, ma noi dovevamo vincere per riprendere il giusto ritmo. Pullen ha reagito con orgoglio e ha giocato una partita buona, il ragazzo ha questi momenti di cali di tensione, quando poi decide di giocare si vede. Non arriverà nessun giocatore, spero solo di riavere Eric, abbiamo 3 settimane per arrivare alla prima di play-off, cercheremo di fare il massimo”.

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy