Brindisi mai doma, la Scandone la spunta solo dopo un overtime

Brindisi mai doma, la Scandone la spunta solo dopo un overtime

Commenta per primo!

La Scandone Avellino va a vincere una partita che ha rischiato più volte di buttar via, contro una Enel Brindisi che non ha mai mollato la presa. E’ infatti finita soltanto dopo un overtime la sfida sentitissima tra le due squadre meridionali: per la Sidigas si registrano le grandi prestazioni del solito Nunnally (24 punti e 26 di valutazione) e di un redivivo Veikalas (19 punti), mentre a Brindisi non sono bastate le buone prove dell’ex Banks (23 punti e 31 di valutazione) e Gagic (17 e 8 rimbalzi). STARTING FIVE Sidigas: Acker, Veikalas, Nunnally, Leunen, Cervi. Enel: Cournooh, Banks, Cardillo, Kadji, Gagic. PRIMO TEMPO: Avvio di gara costellato di falli, a farne le spese per la Sidigas è Cervi, costretto alla panca dopo due penalità, per quanto riguarda invece il lato tecnico si mettono in mostra Acker e Veikalas, che a suon di canestri regalano ai locali il 10-5 del 4′ dopo la folata di Gagic. L’ex di turno Banks e ancora Gagic mantengono l’Enel a tre lunghezze di distanza, ma il gioco da tre punti successivo di Blums ridà il +6 ad Avellino: è 19-13 al 10′. Cinque punti in avvio di Nunnally portano la Scandone sul +11: sul 24-13 timeout obbligato per Bucchi. Con la schiacciata di un infuocato Nunnally Avellino tocca le 14 lunghezze di vantaggio ma un mini-break di 0-4 firmato da Banks e Marzaioli induce Sacripanti a parlarci su (29-19 al 14′); è ancora l’ex a tenere Brindisi sotto la doppia cifra di svantaggio, ma dall’altra parte Veikalas da tre e la seconda schiacciata di Nunnally ricacciano indietro gli ospiti (40-26 al 18′). Dopo il timeout, però, Kadji, Banks e Cardillo confezionano un parziale di 0-9 che sanciscono il rientro in partita dell’Enel (40-35 al 20′). SECONDO TEMPO: Tripla di Harris per il -2 Enel, ma Veikalas e i primi punti di Cervi riportano la Sidigas sul +9 al 24′ (47-38); la distanza rimane pressoché invariata nei successivi 4′, ci prova quindi il solito Gagic a riportare sotto Brindisi: al 28′ è 53-49, nuovo timeout per gli uomini di Sacripanti, che non riescono a concretizzare in attacco, grazie anche alla tenacia difensiva degli ospiti. Il terzo periodo si conclude però con un i padroni di casa che provano di nuovo a scappare con un grande Veikalas (57-51 al 30′). Parte forte la Sidigas, che, sfruttando anche l’uscita per limite di falli di Gagic, ritorna in doppia cifra di vantaggio con i punti di Leunen e Buva (62-51 al 33′). L’Enel si aggrappa ai sei punti consecutivi di Kadji, ma la spettacolare alley-oop di Nunnally riporta Avellino sul +12 al 36′ (68-56); altro mini parziale di 0-4 per Brindisi, ma questa volta è Acker da oltre l’arco a ridare la doppia cifra di margine ai locali (71-60 al 38′); ma la formazione di Bucchi non molla: cinque di seguito di un caldissimo Kadji e una schiacciata di Banks riportano Brindisi sotto di sole tre lunghezze 72-69 a 30” dalla sirena. Sbaglia Buva da sotto, quindi fallo su Banks che consegna il -1 ai suoi dalla lunetta; fallo sistematico su Leunen, che però fa 1/2, possibilità quindi per gli ospiti di vincere la gara, con la palla che arriva nelle mani dell’ex Banks: il coloured segna dai 6 metri il buzzer beater che manda la contesa all’overtime. OVERTIME: Bomba in avvio di Nunnally, risponde Banks in avvicinamento: è 76-75 al 42′; parziale di 0-4 brindisino firmato da Cournooh e Kadji e sorpasso (78-79 al 43′); Avellino risponde alla stessa maniera con Buva e Nunnally per tornare sul +3 (82-79 al 44′); gli ospiti non demordono e con Harris si rifanno sotto a -1, ma nell’azione successiva Buva subisce fallo e fa solo 1/2. E’ nuovamente Banks ad avere la pala del pareggio dalla lunetta, ma questa volta li fallisce entrambi nella bolgia del Del Mauro, che può dunque festeggiare la vittoria.   MVP basketinside.com: James NUNNALLY – 24 punti, 5 rimbalzi, 3 recuperi, 26 di valutazione SIDIGAS Avellino 83-81 ENEL Brindisi (dopo OT) Parziali: 19-13; 40-35; 57-51; 73-73 AVELLINO: Norcino n.e., Guglielmo n.e., Veikalas 19, Gioia n.e., Acker 11, Leunen 6, Cervi 4, Severini, Nunnally 24, Buva 16, Blums 3, Parlato n.e. Coach: Sacripanti. T2: 28/49 – T3: 5/20 – TL: 12/18 – Rim: 38 – PR: 7 – PP: 10 – Ass: 22 – Val: 89 BRINDISI: Banks 23, Cournooh 11, Harris 9, Cardillo 2, Milosevic, Gagic 17, De Gennaro n.e., Zerini 2, Marzaioli 2, Kadji 15. Coach: Bucchi. T2: 23/46 – T3: 5/21 – TL: 20/31 – Rim: 46 – PR: 6 – PP: 16 – Ass: 13 – Val: 88 Arbitri: Paternicò, Weidmann, Nicolini.

Fotogallery a cura di Mario D’Argenio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy