Buona la prima per la Sidigas: battuta una coriacea Torino

Buona la prima per la Sidigas: battuta una coriacea Torino

Dopo il secondo posto in Supercoppa, la squadra di coach Sacripanti centra la prima vittoria all’esordio in campionato contro un avversario molto tosto, la nuova Torino di Vitucci.

Commenta per primo!

Esordio positivo per la Scandone Avellino, che, davanti al pubblico amico del PalaDelMauro, ha battuto una tenace Fiat Torino per 86-83. Partita dai due volti per i padroni di casa, che nel primo tempo hanno fatto intravedere il loro grande potenziale, toccando anche le 17 lunghezze di vantaggio, ma nel secondo hanno dovuto fronteggiare una grande rimonta dell’Auxilium, arresasi solo negli ultimissimi secondi. Per la Scandone grandissimo l’esordio nel campionato italiano di Levi Randolph: 22 pnti per il prodotto di Alabama, ben coadiuvato dal solito Ragland (16 Punti) e dalla regia super di Green (11 assist); agli ospiti non sono bastate la prova sontuosa di White, autore di 19 punti e 12 rimbalzi e quella tutto cuore del campano Poeta, che ha chiuso con 16 punti.

STARTING FIVE
Sidigas: Ragland, Obasohan, Thomas, Leunen, Cusin
Fiat: Wright, Harvey, Washington, Wilson, White

PRIMO TEMPO: Grande inizio degli ospiti, che con Washington e Wright va sul 3-6 al 2′ dopo la prima bomba di Leunen. Segnano da tre anche Wilson e Washington, grazie ai quali Torino si porta sul 7-12 al 5′; dopo il timeout di Sacripanti sul +9 esterno, la Scandone reagisce nel migliore dei modi: break di 11-0 firmato da Ragland, Randolph e Green, che costringono stavolta Vitucci a chiamare il minuto di sospensione. Dopo la tripla di Zerini, è il neo entrato Poeta a caricarsi i suoi sulle spalle con 8 punti consecutivi, impedendo la fuga di Avellino: il quarto finisce 26-24 per i locali. La fisicità di Fesenko sotto canestro e una conclusione pesante a testa per Randolph e Green danno il +7 alla Sidigas in avvio di secondo periodo (34-27 al 13′); si sblocca anche Thomas dall’arco, ed è primo vantaggio in doppia cifra per Avellino, che allunga con un Randolph caldissimo, innescato alla grande da Green: è 42-29 al 15′. La Fiat non segna più, ne può approfittare la Sidigas, che tocca le 17 lunghezze di vantaggio con l’ennesima tripla, questa volta la seconda di Leunen (48-31 al 18′). La reazione torinese è firmata dall’asse Wright-White, che mette a segno un contro-break di 2-9 con il quale torna a -10 in chiusura di periodo: all’intervallo è 50-40.

SECONDO TEMPO: Avvio di ripresa davvero scoppiettante, con entrambe le squadre in gran ritmo: è 57-49 al 23′ dopo la tripla di Wright per Torino. La Fiat ha una facciua diversa rispetto al primo tempo e lo dimostra la rinnovata intensità difensiva, che costringe Avellino a conclusioni affrettate e sbagliate, così che il vantaggio dei biancoverdi al 27′ è di sole 5 lunghezze (62-57); Harvey ha l’opprtunità di pareggiare addirittura per gli ospiti, ma fa solo 1/3 dalla lunetta, mentre dall’altra parte Leunen ridà due possessi di magine alla Sidigas, che chiude il terzo periodo sul 67-63. Nuova bomba per Poeta, adesso la Fiat è a -2: 70-68 al 32′. La Scandone fa fatica in attacco, con Torino che ha in mano il pallino del gioco e che ritorna dopo tanto tempo in vantaggio con un canestro di White (73-74 al 36′). Wilson ferma sotto canestro Fesenko in modo troppo irruento: è antisportivo per gli arbitri, l’ucraino fa 2/2, poi Randolph realizza da sotto dopo un rimbalzo offensivo, per il 77-74 del 37′; la Fiat sbaglia diversi possessi importanti, con la Sidigas che può approfittarne portando più volte in lunetta Ragland, anche grazie a un tecnico contro la panchina ospite: il numero 1 biancoverde segna tutti i liberi a disposizione, riportando i suoi a +6 quando mancano 12” dalla sirena. Sembra finita, ma Poeta riesce in pochi secondi a mettere 5 punti consecutivi (anche grazie ad una banale persa di Green) portando Torino sul -1 a 7” dalla fine: si tratta, però, solo di un brivido per Avellino, che con i liberi di Leunen chiude la gara sull’86-83 finale.

MVP basketinside.com: Levi RANDOLPH – 22 rimbalzi, 9/12 dal campo, 6 rimbalzi e 26 di valutazione

SIDIGAS Avellino 86-83 FIAT Torino
Parziali: 26-24; 50-40; 67-63

AVELLINO: Zerini 12, Ragland 16, Green 6, Esposito n.e., Leunen 12, Cusin 2, Severini, Randolph 22, Obasohan 2, Fesenko 8, Thomas 6, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.

TORINO: Wilson 9, Harvey 8, Wright 14, White 19, Parente n.e., Alibegovic 2, Poeta 16, Washington 11, Okeke n.e., Fall n.e., Mazzola 4. Coach: Vitucci.

Arbitri: Martolini, Biggi, Morelli.

Fotogallery a cura di Mario D’Argenio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy