Cantù non si ferma più, Bologna s’inchina in volata

Cantù non si ferma più, Bologna s’inchina in volata

Un Punter irreale non basta a Bologna, Cantù vince ancora e continua a scalare la classifica.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Un Punter irreale da 21 punti nel quarto periodo non basta alla Segafredo Bologna per uscire indenne dal PalaDesio. L’Acqua San Bernardo miete così l’ennesima vittima di un girone di ritorno sublime, trascinata da un Jefferson mostruoso protagonista con 27 punti e il rimbalzo decisivo dopo l’1/2 di Gaines.

Cantù: Carr, Gaines, La Torre, Davis, Jefferson
Bologna: Punter, Taylor, Aradori, M’Baye, Moreira

EQUILIBRIO SOVRANO – Portano la firma di Gaines i primi due punti di giornata. M’Baye e Aradori s’iscrivono a referto, ma Jefferson e La Torre rimettono avanti i brianzoli. Jefferson continua a dominare la scena salendo a quota dieci sul bottino personale, ma Aradori risponde colpo su colpo insaccando la nuova parità a quota 14. Equilibrio che non cambia con la prima che va in archivio sul 20-22 per gli ospiti. Carr da una parte e Punter dall’altra si mettono in evidenza in apertura di quarto, mentre Davis torna a sbloccare il tabellino personale chiudendo l’alley oop del 29-30. La trama però è sempre la medesima con nessuna delle due squadre incapace di creare break e alla pausa lunga è perfetta parità sul 42-42.

CANTU’ NON SI FERMA PIU’ -Dopo l’intervallo cinque punti in fila di Davis valgono il massimo vantaggio canturino. Moreira sblocca Bologna, ma Jefferson replica con il 49-44 che porta Sacripanti al timeout immediato. Moreira prima e M’Baye poi tengono gli ospiti in scia, ma Jefferson ricaccia nuovamente indietro Bologna con il 54-50. M’Baye dall’arco firma il meno uno, ma Jefferson da sotto trova ancora la via del canestro. Gaines e Blakes provano a dare l’ennesima spallata, ma un sontuoso Punter tiene a contatto i suoi con il 60-58. Blakes e Gaines accendono il gremito pubblico canturino firmando il più otto, mentre il 2/2 di Punter vale il 68-62 dopo trenta minuti. Punter dai 6.75 apre l’ultimo periodo, ma è Carr a salire in cattedra con cinque punti in fila per il 73-67. Botta e risposta Punter-Stone, con il numero trentatre che si accende trovando cinque punti in un amen che ricacciano la Segafredo a meno otto. Sacripanti chiama minuto ma al rientro arriva la bomba di Blakes che scatena ulteriormente il tifo di casa con l’81-70 a sette minuti dal termine. Punter però continua ilo suo show offensivo e in un amen piazza tre bombe che riaprono completamente i giochi, obbligando Brienza al timeout immediato sul 83-79. Al rientro è ancora Punter a fare pentole e coperchi con il canestro del meno due, ma Davis dall’arco mette fine al digiuno canturino con il punto numero 86. Punter e Jefferson vanno entrambi a segno dalla lunetta, ma è sempre il numero zero della Virtus a dominare la scena conl’ennesimo canestro del meno tre sul 88-85. Pareggio che arriva sull’azione seguente, con Punter letteralmente indiavolato con il suo ventunesimo punto nel quarto periodo. Davis e Carr ridanno un possesso pieno alla formazione di Brienza mentre è Blakes a firmare il nuovo più cinque. Taylor si mette in proprio per il 93-90, mentre si entra negli ultimi due giri d’orologio. Kravic da sotto trova il meno uno a cinquanta secondi dal termine dando vita all’ennesimo finale in volata. Bologna difende alla grande obbligando i locali all’infrazione di ventiquattro secondi, con la Segafredo che dall’altra parte viene salvata da una deviazione canturina che regala un altro possesso alla formazione di Sacripanti che chiama subito timeout. Al rientro con una manciata di secondi alla fine del possesso, è Punter a perdere una palla pesantissima e a otto secondi dalla fine, Cantù comanda 93-93 palla in mano. Immediato il fallo sistematico, con Gaines prima e Aradori poi che fanno 2/2 per il 95-94 a quattro secondi dalla sirena. Gaines fa 1/2 ma il rimbalzo è preda di Jefferson con Cantù che firma così un altro successo battendo Bologna 96-94.

MVP BASKETINSIDE.COM: Jefferson
CANTU’ BOLOGNA 96 94

Cantù: Gaines 23, Carr 12, Blakes 18, Baparapè ne, Parrillo, Davis 7, Tassone ne, La Torre 2, Olgiati ne, Pappalardo ne, Stone 7, Jefferson 27.

Bologna: Punter 36, Martin 7, Moreira 4, Pajola, Taylor 8, Baldi Rossi ne, Cappelletti, Kravic 9, Aradori 14, Berti ne, M’Baye 13, Cournooh 3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy