Capo d’Orlando spaventa la FIAT che vince in volata

Capo d’Orlando spaventa la FIAT che vince in volata

La festa per la vittoria di Coppa stava per esser rovinata da una determinata Betaland che ci ha creduto fino alla fine

di Fabio Gentile

Un PalaRuffini dipinto di giallo, grazie alle magliette commemorative per la vittoria in Coppa regalate a tutti i tifosi del palazzetto da FIAT, ha accolto l’ingresso in campo della squadra di casa, con Capitan Peppe Poeta che ha alzato al cielo la Coppa facendo il giro del campo seguito dal resto della squadra che si è presa gli applausi, la standing ovation ed i cori da tutto il pubblico.
Sembra tutto facile nel primo quarto per gli uomini coach Galbiati alla prima pausa sopra di 17, ma la Betaland non è venuta a Torino in gita e con un secondo quarto da 16-40 ed un Campani determinato a sorprendere i neo vincitori di Coppa Italia, l’Orlandina mostra di non morire mai e Torino fatica non poco a ribaltare il risultato sul finale.
Maglie un po’ troppo larghe in difesa per la FIAT che forse non si aspettava la veemenza dei penultimi in classifica tra i quali, come detto, Campani su tutti si è messo in evidenza con 26 pt e 27 di valutazione; per Torino stessi punti per Vujacic, “The Machine” che chiude con 5/7 da 3 e 30 di valutazione.

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Blue, Garrett, Boungou Colo, Washington, Mbakwe

CAPO D’ORLANDO: Faust, Maynor, Likhodey, Campani, Stojanovic

LA CRONACA:

PRIMO QUARTO: Vander Blue inaugura la partita e la sua prima presenza al Ruffini con una bomba dal lato destro, Washington lo copia subito dopo dal lato opposto; la Betaland comunque resta a contatto finché Boungou Colo piazza altre due bombe consecutive, 14-8 dopo 4’; sul canestro del +10 di Mbakwe arriva il primo timeout del match chiesto dagli ospiti sul 18-8; terza bomba su tre di Boungou Colo, che non contento strappa una palla dalle mani di Stojanovic sotto il suo canestro e schiaccia per il 23-10; Wojciechowski entra in campo osannato dal suo ex pubblico, ma forse emozionato, sbaglia una schiacciata e subito dopo arrivano consecutivamente la bomba di Vujacic, l’alley-oop tra Poeta e Pelle ed ancora una bomba di Vujacic per il 35-18 che chiude il primo quarto.

SECONDO QUARTO: 2 stoppate consecutive di Pelle esaltano il pubblico di casa, ma la seconda, su Wojciechowski viene considerata in parabola discendente, 35-22; parziale di 0-6 e primo timeout di Galbiati dopo 1’; fallo tecnico fischiato a Washington e Capo d’Orlando concretizza il libero più l’azione successiva per il 39-30 dopo 4’; Campani realizza e subisce il fallo di Garrett, sbaglia il libero ma prende il rimbalzo offensivo e segna ancora per il -5, 39-34; tripla di Kulboka a 4’ dall’intervallo lungo, 42-37; la Betaland accorcia ancora, 42-39, grazie ad un facile layup di Campani ed è nuovamente timeout Torino; ancora Campani per il -1, ma subito dopo Vujacic riporta a +4 la FIAT con una bomba, 45-41 a 3’ dall’intervallo; canestro più fallo subito da Pelle per Campani che realizza anche il libero supplementare del 49-48 ad 1’; ancora un alley-oop tra Poeta e Pelle, poi l’ultimo canestro del quarto ancora di Campani e si va al riposo sul 51-50.

TERZO QUARTO: la ripresa si apre con due liberi sbagliati da Washington e le squadre proseguono a braccetto per i primi 4 minuti, con Stojanovic che aggancia la FIAT dalla lunetta 55-55; Vujacic, prima realizza due liberi, poi allunga per la FIAT con una bomba, 60-55 a metà quarto; tripla di Maynor e gancio di Mbakwe per il 62-58 a 4’ da fine quarto; fallo tecnico a Di Carlo, Vujacic realizza il libero, poi Garrett segna sul possesso aggiuntivo, 65-58 e timeout Orlandina; tripla di Likhodey, 65-61; tripla di Kulboka per il 69-66 ad 1’; sorpasso Betaland, dopo 2 liberi di Campani arriva il buzzer beater da 3 di Faust che manda le squadre all’ultimo quarto sul 69-71.

ULTIMO QUARTO: Faust ruba palla a Vujacic e realizza il sottomano del +4 ospite; altri 2 pt di Likhodey costringono coach Galbiati al timeout quando non è passato neanche 1’ da inizio quarto; alleyoop tra Atsur e Wojciechowski e Capo tocca il +8, 69-77; bomba di Vujacic, 72-77; canestro di Likhodey e bomba di Boungou Colo, 75-79 a 7’ dal termine, timeout Di Carlo; al rientro canestro di Vujacic e tripla di Atsur, 77-82; 5° fallo di Faust a metà quarto su tiro da 3 di Vujacic che realizza I liberi del -2 FIAT; 80-82; pareggio di Blue, errore di Atsur e Blue si prende acnche il fallo di Wojciechowski, ma sbaglia il primo libero realizzando quello del sorpasso; Atsur sbaglia una tripla ma Campani corregge in tap in per l’84-86; FIAT avanti, 87-86 con due liberi di Boungou Colo a 2’; 5° fallo di Stojanovic su Mbakwe a meno di 1’ dal termine, Mbakwe realizza entrambe i liberi, 89-86; tripla siderale di Maynor e parità a 30”; fallo da dietro di Atsur su Mbakwe non considerato antisportivo nonostante le proteste di pubblico e squadra di casa; Mbakwe realizza comunque 2/2; Campani sbaglia a pochi secondi dal termine, rimbalzo di Vujacic che viene fermato fallosamente da Atsur e Vujacic realizza un libero su due per il 92-89 con il cronometro a 5”4; pubblico tutto in piedi, Likhodey sbaglia la tripla del pareggio con 8 decimi sul cronometro, arbitri all’instant replay per decidere il possesso che è della FIAT, timeout Galbiati, rimessa di Poeta per Vujacic e fine dei giochi, 92-89.

FIAT Torino – Betaland Capo d’Orlando 92-89

PARZIALI: 35-18 / 51-50 / 69-71 / 92-89

MVP Basketinside.com: Sasha Vujacic, come spesso accade toglie le castagne dal fuoco ai gialloblu nei momenti cruciali, chiude con 26 pt, 5/7 da 3, 2/3 da 2 ,7/8 ai liberi, 6 rb e 30 di valutazione.

TABELLINO:

TORINO: Blue 8, Garrett 13, Pelle 9, Vujacic 26, Poeta 1, Boungou Colo 18, Washington 3, Mazzola 2, Tourè ne, Mittica ne, Akoua, Mbakwe 14. – All. Paolo Galbiati

CdO: Galipò, Faust 11, Maynor 8, Atsur 9, Kulboka 8, Laganà ne, Wojciechowski 4, Likhodey 9, Campani 26, Stojanovic 14, Donda ne. – All. Gennaro Di Carlo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy