Carr si è già preso Cantù, Brindisi va al tappeto sulla sirena

Carr si è già preso Cantù, Brindisi va al tappeto sulla sirena

L’ex Torino firma il successo canturino.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Carr si è già preso Cantù. Al termine di una partita vietata ai deboli di cuore, l’ex Torino manda in delirio il PalaDesio trovando il canestro a fil di sirena che regala l’ennesimo successo a coach Brienza. Brindisi è dura a morire, con Moraschini che gioca in modo superlativo (17pt) trascinando i pugliesi fino al pareggio di Banks. Per Cantù sono cinque gli uomini in doppia cifra, con menzione particolare a un ritrovato Davis protagonista da 13 punti e 19 rimbalzi per un complessivo 28 di valutazione.

Cantù: Carr, Gaines, La Torre, Davis, Jefferson
Brindisi: Moraschini, Banks, Chappell, Gaffneny, Brown

PERFETTO EQUILIBRIO A META’ GARA – Avvio tutto di marca brindisina, con Gaffney e Chappell che firmano lo 0-4 iniziale. Per vedere il primo canestro canturino servono oltre due minuti, con Gaines che toglie lo zero dal tabellone. Cantù ingrana, con Davis che sale in cattedra per il primo vantaggio locale sul 9-8. Il numero nove è decisamente il protagonista sul campo e poco dopo si esibisce in un tap in schiacciato, mentre Brindisi trova la via del canestro dai 6.75 con Moraschini che firma il 14-16. L’Acqua San Bernardo risponde però alla grande con Jefferson e Blakes che si ergono a protagonisti dell’8-0 che vale il 22-16 mentre fa il suo debutto anche Stone. Moraschini limita i danni, scrivendo il 22-21 del primo periodo. La seconda frazione parte subito a ritmi elevati, con Gaffney che piazza una clamorosa inchiodata. La partita si scalda, con le due squadre a rispondersi colpo su colpo con anche l’ex Wojciechowski a iscriversi a referto con la tripla del 29-31. Jefferson trova subito la parità, ma Wojciechowski replica ancora dalla distanza. Equilibrio che prosegue fino al termine del quarto con Brown e Carr a scrivere il 44-44 all’intervallo.

CARR SUBITO DECISIVO-Portano la firma di La Torre i primi due punti dopo la pausa lunga, seguiti dalla bomba di Gaines per il 49-44. Moraschini sblocca l’Happy Casa, ma Gaines ricaccia indietro i puglliesi. La partia s’infiamma con contatti in campo sempre più accesi e a beneficiare del clima di battaglia sono gli ospiti, che rientrano e sorpassano obbligando Brienza al timeout. Blakes e Parrillo rispondono presenti e al rientro in campo colpiscono da tre punti, firmando il nuovo più quattro dei brianzoli. Botta e risposta Moraschini e Blakes, ma sono Davis e Gaines a spingere Cantù fino al 66-61 del trentesimo. Un sontuoso Moraschini apre l’ultima frazione, ma Stone replica da sotto lasciando a più quattro i brianzoli. Gaffney dall’arco trova il meno uno, ma Carr trova il due più uno che ridà ossigeno alla formazione di Brienza, sul 73-69 a cinque minuti dal termine. Brindisi però non molla e con Chappell e Brown impatta ancora, sul 75-75 a meno di due minuti dal termine. Jefferson dalla lunetta fa 2/2 mentre il PalaDesio diventa una bolgia infernale. Banks non convetrte il pari e Blakes fa più quattro, ma l’ex Chappell da sotto trova il 79-77 a quaranta secondi dalla fine. Gaines commette fallo in attacco, ma Moraschini spreca tutto e da sotto trova solo il ferro. Immediato il fallo degli ospiti su Davis, a ventinove secondi dalla fine. L’ala americana fa 0/2 ma Gaines svetta a rimbalzo e lascia il possesso a Cantù. La formazione di Brienza però perde palla e Banks questa volta va a segno, col 79-79. Immediato il timeout di Brienza, con l’ultimo possesso che lo gestisce Carr: l’ex Torino fa scorrere il tempo prima di arrestarsi e trovare il piazzato del sorpasso a sei centesimi dalla sirena mandando completamente in delirio il PalaDesio. Gaffney sfiora l’alley oop miracoloso, ma si stampa sul ferro e il pubblico canturino puo’ esplodere di gioia.

MVP BASKETINSIDE: Carr

Acqua San Bernardo Cantù-Happy Casa Brindisi: 81-79
Parziali: (22-21; 44-44; 66-61; 81-79)
Arbitri: Alessandro Martolini – Guido Federico Di Francesco – Gianluca Capotorto.

ACQUA SAN BERNARDO: Gaines 17, Carr 12, Davis 13, La Torre 2, Jefferson 15, Parrillo 3, Blakes 17, Stone 2, Tassone ne, Baparapè ne Pappalardo ne, Olgiati ne. All.: Brienza.
HAPPY CASA BRINDISI: Banks 11, Brown 12, Rush 4, Gaffney 12, Zanelli 2, Moraschini 17, Walker 3, Wojciechowski 10, Chappell 8, Cazzolato ne, Taddeo ne, Orlandino ne. All.: Vitucci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy