Caserta, chiude come aveva iniziato: 5 sconfitte e niente playoff

Caserta, chiude come aveva iniziato: 5 sconfitte e niente playoff

Commenta per primo!

Ultima partita di una stagione di alti e, tanti, bassi per Caserta, che affronta una Treviso che, guadagnata la post season, ne ha di più, e al Palamaggiò si prende due punti per un posto nei playoff.

Caserta, stranamente, si porta in vantaggio da subito, con le due torri, Williams e Jones, on fire, concludendo il primo quarto 28-23, +5 sui trevigiani, aggrappati alle giocate di Smith e Brian Skinner.

Nuovo periodo, nuovi protagonisti. Caserta si rivolge a Ere e Treviso all’estro di Motiejunas, per risolvere un quarto sempre sul filo della parità, punto a punto, ma che permette alla Pepsi di andare negli spogliatoi sul +4.

Al rientro, i bianconeri appaiono già stanchi e, nonostante un gioco Benetton non proprio brillante, riescono a farsi raggiungere, permettendo la rimonta dei veneti.
Il sorpasso biancoverde pare annichilire le ultime velleità casertane, che vivono un quarto quarto da incubo, dominato dagli ospiti e soprattutto, non giocato dalla Pepsi. 76-88 il finale.

Alla fine del match, Treviso festeggia l’offseason, mentre a Caserta, in molti, non riescono a digerire un atteggiamento della squadra, passivo e svogliato, che dal post Kazan, ha compromesso irrimediabilmente il campionato.

Eloquente il silenzio della curva bianconera, che per protesta smette di incitare i ragazzi, non meritevoli neppure di un applauso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy