Caserta crolla nel finale e Torino sbanca il PalaMaggiò

Caserta crolla nel finale e Torino sbanca il PalaMaggiò

Dopo la vittoria non brillante di Varese, la Pasta Reggia Caserta debutta tra le mura amiche contro una Manital Torimo priva di Mancinelli ma con altri giocatori di talento come l’ex della partita Ivanov e gli americani Robinson e Dawkins. Alla fine trionfa Torino sfruttando il crollo dell’ultimo quarto ed il pessimo ultimo possesso di Caserta.

Primo tempo –  E’ la tripla di Dawkins dopo quasi due minuti ad aprire le marcature di una partita che non si preannuncia a punteggi altissimi, infatti, si lavora abbastanza bene in difesa e Robinson e Downs sembrano essere i migliori delle rispettive squadre. Un blackout, intorno alla metà del primo quarto, costringe gli arbitri a fermare il gioco che riprende dopo qualche minuto per permettere ai giocatori di effettuare un richiamo del riscaldamento dopo lo stop. Alla ripresa del gioco Cinciarini piazza la bomba del -1 (9-8) alla quale risponde Fantoni sulla sirena dei 24’’. In questa fase di partita sono i lunghi a fare la differenza con Hunt ed Amoroso da un lato ed Ebi dall’altro. E’ proprio una tripla di Amoroso a dare ai padroni di casa il primo vantaggio sul 17-15 prima del canestro di Ebi che fissa il punteggio alla fine del primo quarto sul 17-17.

Ivanov e Dawkins aprono le danze nel secondo quarto, riportando Torino a +5. Caserta non riesce a far girare la palla ed è costretta a restare attaccata ai piemontesi solo grazie alle penetrazioni di Gaddefors ed El Amin. A permettere ai bianconeri il rsorpasso sono i tiri liberi di Jones ed il canestro in contropiede di El Amin che portano il punteggio sul 25-24 in favore di Caserta. Dopo il timeout voluto da coach Becchi Cinciarini mette segno quattro punti in fila per il 29-24. Nonostante in questa fase non si segni con continuità, Bobby Jones trascina i campani al +9 (33-24) prima che Giacchetti dalla lunga distanza e Robinson in penetrazione riportino a soli due possessi di distanza la Manital sul 33-29, costringendo Dell’Agnello a richiedere un immediato timeout. Nel finale di quarto la Manital riesce a rosicchiare altri punti e a chiudere il primo tempo a -1 sul 38-37.

Secondo tempo – Il canestro di Bobby Jones inaugura il secondo tempo e porta i bianconeri a +3 sul 40-37. Passa qualche minuto prima di assistere alle due schiacciate di Downs e Dario Hunt diano alla Juve il nuovo +7 e costringano Bechi al timeout. Sono ancora i voli di Downs ed Hunt a far sì che la Juve mantenga un certo margine sui piemontesi, margine che con la tripla di Cinciarini tocca il +10 sul 51-41. Finita la fase delle schiacciate, Caserta fatica a far canestro e chiude il terzo quarto in vantaggio per 52-47.

In avvio di quarto periodo di gioco la partita scorre sui binari dell’equilibrio con lo scarto che oscilla sempre tra i cinque ed i due punti. Il definitivo rientro arriva con il sorpasso sul 57-56 propiziato dalla grande presenza sotto il tabellone di Torino di Ebi. Miller continua ad imperversare nella metà campo bianconera, facendo sì che la Manital prenda un possesso pieno di vantaggio sul 61-58. Torino mantiene il suo esiguo vantaggio ma non riesce a scappare a causa della difesa di una Caserta che però in attacco gioca male e non riesce a rientrare. Nel finale viene sanzionata una sospetta infrazione di passi ad Hunt ed Ivanov fa canestro dall’altra parte. Con 15’’ sul cronometro Torino commette fallo su Cinciarini che fa 2/2 dalla lunetta, la Juve prova a fare fallo ma è Giacchetti a commettere sfondamento e a regalare palla ai bianconeri che con 13’’ sul cronometro danno vita ad un attacco confusionario che porta all’errore di Cinciarini e alla stoppata su Jones. Alla fine trionfa la Mnital per 65-63.

Mvp Basketinside: Ivanov (7 pt, 11 rimbalzi e 3 assist)

PASTA REGGIA CASERTA 63-65 MANITAL TORINO (17-17; 38-37; 52-47)

Pasta Reggia Caserta: Esposito ne, Downs 9, Hunt 12, Cinciarini 12, Gravina ne, Amoroso 8, Jones 12, Gaddefors 2, Ghiacci ne, Giuri 1, El Amin 7, Ingrosso ne coach Sandro Dell’Agnello
Manital Torino: Ivanov 7, Giachetti 7, Rosselli 2, Fantoni 3, Robinson 6, Mascolo ne, Blotto ne, Dawkins 14, Miller 14, Ebi 14 coach Luca Becchi

Arbitri: Taurino, Sardella, Biggi

Fotogallery a cura di Alida Filauro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy