Caserta sbanca il Del Mauro, derby amaro per Avellino

Caserta sbanca il Del Mauro, derby amaro per Avellino

Commenta per primo!

La Juve Caserta torna a vincere il derby al PalaDelMauro dopo 2  anni e mezzo, avendo superato la Scandone Avellino per 70-74 al termine di un match che è stato costellato di continui tira e molla. Alla fine ne è uscita vittoriosa probabilmente la squadra che ci ha messo più cuore, guidata da un sontuoso Dejan Ivanov, autore di 28 punti, 9 rimbalzi e 36 di valutazione, ma aiutata nei momenti topici dall’esperienza di Domercant (12 punti) e dall’estro di Scott (15 e 10 rimbalzi); per la Sidigas non è bastata la bella quanto inaspettata prestazione di Sundiata Gaines, che ha concluso con 27 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. La sconfitta nel derby estromette dalla corsa playoff la Scandone, mentre per la Pasta Reggia la vittoria significa sperare ancora nella salvezza, anche se le probabilità rimangono ancora esigue.

STARTING FIVE
Sidigas: Green, Banks, Hanga, Harper, Lechthaler.
Pasta Reggia: Moore, Mordente, Vitali, Scott, Ivanov.

CRONACA
PRIMO TEMPO: Parte meglio la Juve in avvio di gara, che con i lunghi Ivanov e Scott si porta sul 2-7 al 4’; la Scandone è partita malissimo in fase offensiva e quando Scott mette dentro il punto numero 12 per gli ospiti Frates è costretto al timeout: 5-12 all’8’. Dopo la mini pausa Avellino reagisce bene e con un parziale di 8-0 firmato da Anosike e Trasolini mette per la prima volta il naso avanti, col quarto che si chiude dunque sul 13-12. Pronti via, subito cinque punti in fila di Gaines inducono Esposito al primo timeout, dopodiché la partita comincia a crescere di intensità e gli attacchi sono più concreti, soprattutto quello casertano: al 14’, dopo il layup in contropiede di Moore, è 26-30 per la Pasta Reggia. Ivanov è in grande spolvero e con l’ennesimo gioco da tre punti (già 18 per lui) porta i suoi di nuovo sul +7 al 16’ (27-34); la Sidigas trova in Gaines (l’MVP del derby di andata) il trascinatore della rimonta e grazie ai suoi punti torna a -1, ma Caserta risponde con Scott che prima della sirena riporta i bianconeri a +5 (35-40).
SECONDO TEMPO: In avvio un libero di Anosike e un’altra tripla di Gaines riportano sotto la Scandone, ma la Juve con Domercant e Moore torna ancora una volta a 7 lunghezze di vantaggio, costringendo Frates a un nuovo minuto di sospensione: è 39-46 al 25’. Dopo il massimo vantaggio di +9 per la Pasta Reggia, Avellino grazie a Gaines, Banks e Anosike propizia negli ultimi 2’ un parziale di 12-5 col quale impatta la gara: alla terza sirena è quindi 53-53.  Comincia l’ultimo periodo e Caserta torna  condurre la gara con un mini break di 0-4, annullato però quasi del tutto dalla prima tripla di Green (56-57 al 32’); arriva subito la risposta di Ivanov e Scott, che fanno tornare gli ospiti a +6, ma con un indemoniato Gaines la Scandone torna a contatto (61-62 al 35’): è cominciata la fase calda del derby. Ancora una volta l’inerzia passa dalla parte degli ospiti, che firmano un contro parziale di 2-9 grazie all’esperienza di Domercant (63-71 al 38’); Avellino però non molla e rosicchia punti fino al -4 (quando sul cronometro sono rimasti 18’’ circa), con Hanga che fa 1/2 dalla lunetta, ma la palla carambola nelle mani di Anosike che vuol scaricare a Green per la tripla del pareggio, ma la palla finisce fuori con molti dubbi sull’ultimo tocco: serve l’instant replay, che decreta il possesso a Caserta, che con l’ultima girandola di liberi mette al sicuro la vittoria nel derby (70-74).

MVP basketinside.com: Dejan Ivanov – 28 punti, 9 rimbalzi, 10 falli subiti e 36 di valutazione

SIDIGAS Avellino  70-74  PASTA REGGIA Caserta
Parziali: 13-12; 35-40; 53-53

AVELLINO: Anosike 11, Gaines 27, Green 3, Hanga 7, Banks 11, Cortese n.e., Morgillo n.e., Trasolini 9, Severini n.e., Lechthaler, Harper 2. Coach: Frates.
T2: 22/43 – T3: 4/17 – TL: 14/20 – Rim: 33 – PR: 12 – PP: 19 – Ass: 10 – Val: 66

CASERTA: Mordente 1, Domercant 12, Antonutti 8, De Franciscis n.e., Vitali, Tommasini, Michelori 2, Fabbri n.e., Moore 6 Tessitori n.e., Scott 15, Ivanov 28. Coach: Esposito.
T2: 24/42 – T3: 4/23 – TL: 14/19 – Rim: 45 – PR: 7 – PP: 24 – Ass: 12 – Val: 71

Arbitri: Mazzoni, Bartoli, Caiazza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy