Chapeau, Torino, ma Sanders regala la vittoria a Milano

Chapeau, Torino, ma Sanders regala la vittoria a Milano

Dopo esser stata sotto a lungo, Milano va all’overtime e batte una Manital da applausi

Commenta per primo!

Milano festeggia i proprio 80 di storia con una festa memorabile nell’intervallo; ma in campo la festa rischia di subirla da Torino, che gioca una gara quasi perfetta, lottando su ogni pallone ed arrivando all’overtime sul 79-79; non bastano però le prodezze di White e Dyson, autentico incubo per l’Olimpia, qualunque maglia indossi, a regalare il successo a Vitucci. Sanders e Lafayette decidono di giocare nel supplementare e Milano continua la sua striscia di vittorie.

MILANO: Cinciarini, Kalnietis, Simon, Macvan, Batista
TORINO: 
Dyson, Goulding, Rosselli, Mancinelli, White

CRONACA – Partenza aggressiva per Milano, con lo strapotere fisico di Batista sotto canestro; la Manital non resta a guardare e, sfruttando la poca reattività difensiva biancorossa, resta a contatto con White. Non solo a contatto, ma persino in vantaggio con l’inchiodata di Mancinelli (fischiatissimo ex) pescato in contropiede da un assist-tunnel di Rosselli su Macvan (12-14 al 5′). Time-out Repesa ed uscita milanese da manuale: 7-2 di break e naso rimesso avanti (col ritorno in campo di Gentile). Con Sanders in campo l’EA7 mette la quarta e prova ad allungare; Ebi fa a sportellate sotto le plance e tiene i piemontesi a -5 (25-20) al 10′.

Ripresa di gioco piuttosto piatta, con appena 6 punti segnati in 3′: a regnare è il caos più totale, nel quale ad emergere è la Manital, che con White ancora attivo trova la parità a 28. L’Olimpia sembra lontana parente di quella della Final 8: passaggi imprecisi, scarsa concentrazione e poco agonismo, contro una Torino che invece lotta su ogni pallone e con Dyson trasforma in oro i possessi offensivi (30-32 al 17′). Non solo Dysonma anche Giachetti (altro ex) appena in campo sforna un piazzato ed un assist, mentre Gentile prova ad accendere i suoi, ma senza esito. Al 20′ è 38-39.

La musica non cambia neanche in avvio di ripresa: Torino concentrata ed in palla “scappa” a +4 (40-44) con ancora gli ottimi White e Dyson; Milano è in bambola e fatica a trovare la via del canestro. Dyson è infuocato e semina il panico nella difesa biancorossa (come un anno fa, nelle semifinali Scudetto con la maglia di Sassari; e come un anno fa, Milano non lo tiene), servendo l’assist per la tripla del +3 a Mancinelli (49-52 al 25′). In 8′ di secondo tempo, Milano non mette mai la freccia per superare la Manital: ci riesce solo a 1’55 dal termine, dopo un recupero difensivo del neo-entrato Cerella, con i liberi di Lafayette (56-54). Al 30′ è 59-57 per gli uomini di Repesa.

Spettacolare avvio di ultima frazione: Lafayette piazza la tripla, ma 3 giocate di atletismo puro di Eyenga ed Ebi firmano il contro-sorpasso torinese (62-63 al 31′, time-out Repesa). Dyson continua il suo lavoro, White lo aiuta e Milano ritorna sotto di 5 punti contro una Manital perfetta e stupenda: altro time-out Repesa (65-70 al 35′). L’Olimpia continua a digiunare e Torino ne approfitta: penetrazione di Mancinelli e +9 per gli ospiti. Lafayette rianima i suoi con 4 punti, Sanders inchioda una super-bimane, ma White fa subito +5. Il Forum sale di decibel ed entra definitivamente in partita con la tripla di un (fin qui) silente Cinciarini e -2; 1/2 dalla lunetta per McLean a 1’30”  dalla fine, Dyson fa altrettanto, mentre Simon è perfetto (2/2): 77-77 a 48″ dalla fine. Dopo il time-out di Vitucci, Mancinelli si prende una tripla senza senso che non vede neanche il ferro; sul ribaltamento, Sanders appoggia il lay-up a 10″33 dal termine. Altro time-out di Vitucci ed esecuzione da manuale della rimessa: Dyson con un palleggio è al ferro e fa 79-79. La preghiera di McLean non viene accolta ed è over-time al Forum.

La cattiveria che l’EA7 non ha messo in campo per 49′ spunta tutta all’improvviso: tripla di Lafayette ed inchiodata monstre di Sanders (85-81 al 42′). La Manital non ci sta e con White torna a -2, ma perde Dyson per 5 falli. Eyenga spara una tripla spaventosa per il -1, ma Simon fa di meglio: +4 EA7 a 18″. Ancora Eyenga per il -2, ma Simon dalla lunetta fa 2/2: Milano batte 94-90 una splendida Manital Torino.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – MANITAL TORINO 94 – 90 (25-20, 38-39, 59-57, 79-79)

BASKETINSIDE MVP: RAKIM SANDERS

TABELLINI:
MILANO: McLean 14, Lafayette 18, Gentile 4, Cerella 0, Kalnietis 0, Macvan 9, Magro n.e., Restelli n.e., Cinciarini 8, Sanders 16, Simon 19, Batista 6. Coach: Repesa.

TORINO: Dyson 14, White 23, Giachetti 4, Mancinelli 15, Rosselli 2, Fantoni n.e., Kloof 1, Orsini n.e., Eyenga 15, Goulding 4, Miller 0, Ebi 12. Coach: Vitucci.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy