Cremona ci prova fino alla fine, ma Sassari porta a casa i due punti

Cremona ci prova fino alla fine, ma Sassari porta a casa i due punti

Commenta per primo!


Per chi pensava che a Cremona sarebbe stata festa e basta, c’è stato immediatamente da ricredersi. La Vanoli ha provato fino alla fine a far diventare un campionato sin qui straordinario, ancora più bello, ma si è dovuta scontrare contro la voglia di Sassari di provare a ribaltare il fattore campo nel primo turno di play-off. Cremona conduce la gara per i primi 15 minuti di partita, poi Logan e compagni prendono decisamente in mano le redini del gioco, provando a chiudere anticipatamente la partita, senza però riuscirci. Solo negli ultimi 2 minuti coach Pancotto decide di arrendersi e di chiudere il campionato di Cremona con la standig ovation per tutti i protagonisti del proprio quintetto. A fine partita tutta la squadra, lo staff tecnico e dirigenziale si è fermato in mezzo al campo per ricevere l’applauso dei propri tifosi.

Coach Sacchetti dovrà però tener conto di quanto visto oggi, una squadra che seppur mett3endo fisicità e atletismo non è riuscita a scrollarsi di dosso una Vanoli Cremona che ha messo più voglia e carattere, per cercare di avere la meglio contro la rivelazione Trento che ora proverà ad allungare ancora di più la propria stagione.

Leggi questo articolo anche con l’App di BasketInside! Clicca qui

STARTING FIVE

Vanoli Cremona: Daniel, Vitali, Mian, Clark, Bell

Banco Sardegna: Logan, Sosa, Sanders, Lawal, Brooks

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO QUARTO

Partenza razzo per Cremona che in meno di un minuto piazza subito un 5-0 grazie a due iniziative di Daniel e Bell. Il primo canestro per gli isolani è di Sansders che accorcia sul 7-3. Continua il buon momento di Cremona che prova a spingere sull’acceleratore portandosi sul 12-6 al 4° minuto. Il primo canestro dal pitturato per Sassari è di Lawal su assit di Logan per il 12-8, ma immediatamente Bell mette un nuovo parziale di 5-0 che riporta Cremona sul +9. Cambiano gli uomini in campo ma non cambia la sostanza: all’inizio dell’ottavo minuto, infatti, Cremona mette la doppia cifra di vantaggio con la tripla di Mei per il 23-13. Con il Buzzer Beater di Logan da 3 punti, si chiude la prima frazione con Cremona sempre avanti sul 25-20. Coach Pancotto, nel primo quarto, ha già messo sul parquet tutti gli uomini disponibili, con la sola eccezione di Hayes, che soffre ancora del risentimento al ginocchio.

SECONDO QUARTO

E’ ancora una tripla di Mei a rimettere la spinta giusta alla Vanoli, a cui fa seguito quella di capitan vitali per il 33-24. Kadji prima e Logan a seguire permettono però il recupero per il Banco fino al 33-30, quando sul tabellone ci sono ancora 6 minuti da giocare nella seconda frazione. Il recupero del Banco si concretizza al 16° minuto con i tiri liberi di Sacchetti che fissano il 35-36, primo vantaggio Sassari nella partita. Le due formazioni si alternano al comando, sino alla tripla di Brooks e conseguente schiacciata di Lawal su assist di Sosa, che fissa il 40-46 in favore del Banco. Il primo tempo si chiude sul 45-49 con Cremona che ha perso parte dell’inerzia che la spingeva sino a metà del secondo quarto, anche se il parziale di 7 falli a 0 contro Cremona, sino a 30 secondi dalla pausa lunga, con un gioco comunque maschio, può aver penalizzato la formazione Cremonese.

Partita vera, quella di Cremona, con la Vanoli che può solo chiudere in bellezza il suo campionato, cercando di migliorare leggermente la propria posizione in classifica, mentre Sassari deve vincere per cercare, in caso di sconfitta di Trento, di invertire il fattore campo nel primo turno di play-off. Il Banco ha in 3 uomini, Logan (18), Brooks (11) e Lawal (9) i principali terminali offensivi in questa prima frazione, mentre Cremona ha il solo Bell (11) in doppia cifra, distribuendo tra gli altri i punti realizzati, con un buon apporto anche dalla panchina.

TERZO QUARTO

Sassari riparte da Logan nel secondo tempo, che piazza immediatamente la tripla che allunga il vantaggio su Cremona a +7. Sassari prova a scappare ma Cremona riesce a contenere lo svantaggio entro la doppia cifra. A 6:14 dal termine della terza frazione è una nuova schiacciata di Lawal (la quinta fino ad ora) a fissare il 53-61 a favore del Banco, con coach Pancotto che ferma il gioco per un time-out. All’uscita dalla panchina, però, è Sosa a correre veloce in attacco e piazzare la tripla del primo vantaggio in doppia cifra per il 53-64. Cremona ci mette volontà, giocando molti minuti con le “seconde linee”, ma si scontra contro la fisicità di Sassari che fa valere la maggior atleticità ed altezza dei suoi giocatori. A 3:12 dalla fine del terzo quarto il tabellone recita 57-71. Jazzmar Ferguson è il primo a concludere la stagione, costretto ad uscire per 5 falli a 1 minuto dal termine del terzo quarto, quando sul tabellone il risultato dice 59-77 in favore dei giocatori di coach Meo Sacchetti. La terza frazione si chiude con un timido tentativo di recupero ad opera di Campani e Vitali, che fissano il 63-77.

QUARTO QUARTO

Inizio confusionario di ultima frazione, in cui entrambe le formazioni cercano di correre commettendo, però, diverse imprecisioni. E’ la Vanoli la prima a segnare con Mian dopo quasi due minuti e coach Sacchetti ferma il gioco con un time out per riorganizzare il proprio gioco d’attacco. Niente da fare per il Banco e nel frattempo Cremona ne approfitta per riportarsi a -10 sul 67-77 a 7:24 dal termine dell’incontro, con due tiri liberi di Campani. Si sblocca finalmente l’attacco di Sassari e la tripla di Sosa a 5 minuti dal termine fissa il 68-87 con un parziale di 10-1 che potrebbe chiudere definitivamente il discorso partita. Cremona però non ci sta e riprova una difficilissima rimonta, piazzando un 8-2 concluso con la schiacciata di Clarck in contropiede, servito da Bell, che fissa il 76-89 che costringe nuovamente coach Sacchetti a chiamare time-out, con 4:02 ancora da giocare. Si ferma la rimonta cremonese, con il solo Clark che prova a ribattere i canestri di Brooks e Mbodj. Gli ultimi 2 minuti servono a coach Pancotto per permettere la standing ovation agli uomini del quintetto, con tutto il palazzetto in piedi ad applaudire il capitano Luca Vitali. L’incontro si chiude con il punteggio di 87-99 che però non serve a Sassari in quanto Trento, nel frattempo, vince contro Bologna e si assicura la quarta posizione in classifica.

MVP BasketInside: David Logan: 23 punti, 21 di valutazione, vero metronomo della squadra.

Vanoli Cremona 87 – 99 Banco Sardegna Sassari ( 25-20 35-50 63-77)

CREMONA: Daniel 10, Hayes n.e., Gazzotti 2, Vitali 15, Mian 12, Campani 11, Fegruson 2, Mei 10, Clark 10, Bell 15. Allenatore: Pancotto

BANCO SARDEGNA: Logan 23, Sosa 10, Formenti 2, Sanders 5,  Devecchi 7, Lawal 18, Chessa, Sacchetti 2, Mbodj 2, Vannuzzo, Brook n.e., Kadji 8. Allenatore: Sacchetti.

Fotogallery a cura dei nostri inviati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy