Cremona sfiora l’impresa ma Milano nel finale trova l’ottava vittoria consecutiva

Cremona sfiora l’impresa ma Milano nel finale trova l’ottava vittoria consecutiva

Milano vince l’ottava partita consecutiva contro un’arrembante Cremona che in casa ritrova vitalità e sfiora una grande impresa. Partita bella e combattuta per 40 minuti che si è decisa nel finale grazie alle giocate di Hickman.

Commenta per primo!

Milano vince l’ottava partita consecutiva contro un’arrembante Cremona che in casa ritrova vitalità e sfiora una grande impresa. Partita bella e combattuta per 40 minuti che si è decisa nel finale grazie alle giocate di Hickman.

Quintetti:

Caserta: Hickman, Gentile, Abass, Pascolo, Macvan

Cremona: Holloway, Turner, Harris, Thomas, Biligha

Cronaca della partita:

1° Quarto: Partenza che vede protagonisti gli attacchi da ambo i lati. Milano prova a sfruttare i propri realizzatori per punire con incursioni in area mentre Cremona alterna tiri da sotto a conclusioni dalla distanza dimostrando di poter tenere il ritmo imposto dagli avversari.  Milano riesce a mettere la testa avanti ma Cremona resta sempre incollata e minacciosa; all’ottavo minuto l’Olimpia trova un break grazie alle giocate dei lunghi Macvan e McLean mentre la Vanoli, con la panchina, non riesce a restare lucida in attacco. Nel finale Harris prova la preghiera da metacampo ma non trova neanche il ferro; il primo quarto si chiude sul punteggio di 27-22 per l’EA7.

2° Quarto: La Vanoli inizia con aggressività il periodo inizialmente con i canestri di Gaspardo poi con un Harris in grande spolvero che permette ai locali di tornare a contatto di Milano. L’Olimpia però ci impiega un minuto per ricacciare lontano gli avversari (32-25 al sesto minuto) grazie a Sanders e McLean che trovano importanti canestri in area. Cremona è dura a morire e grazie a Holloway e Mian resta incollata impedendo così la fuga delle scarpette rosse. La partita prosegue sull’onda della parità con un ritmo alto e intenso. Biligha e Harris firmano il primo vantaggio per i locali al nono minuti ma Milano risponde subito con Macvan e Sanders. Nel finale Turner trova un canestro mentre il tiro di Holloway allo scadere inzialmente viene convalidata poi gli arbitri, dopo aver consultato l’istant replay, annulano la conclusione con la partita che finisce 38-39 per Milano.

3° Quarto: Holloway infila un tiro libero derivante da un fallo tecnico fischiato a Cancellieri al termine del secondo quarto. La partita prosegue in perfetta parità con Milano che si affida alla potenza dei suoi lunghi mentre Cremona grazie alla difesa e ai recuperi trova punti in contropiede. Dopo svariati minuti di equilibrio al settimo minuto Biligha trova i canestri che permettono alla Vanoli di trovare il vantaggio. Milano non riesce a trovare continuità in attacco ma si affida alle invenzioni dei singoli. Nel finale Mian e Biligha infilano i canestri che permettono a Cremona di chiudere il terzo quarto in vantaggio 53-51.

4° Quarto: Gaspardo trova una mostruosa schiacciata e con la penetrazione di Amato fissa il +6. Milano non riesce a segnare da nessuna posizione ma anche Cremona commette vari errori che mantengono invariato il punteggio. Holloway trova diversi canestri che ruotano sul ferro per poi uscire, Milano invece dall’altra parte lotta sotto le plance e infila con Gentile e Sanders i canestri che la riportano ad un solo punto di distanza dagli avversari a 3 minuti dal termine. L’olimpia prende forza e aumenta la propria difesa mentre in attacco trova dalla lunetta i punti dell’allungo; Hickman infila 4 liberi che regalano il +6 a all’EA7 ma la Vanoli ancora una volta è dura a morire e spinta dai liberi di Holloway e Biligha ad un minuto dal termine impatta a quota 70. Hickman trova il canestro decisivo mentre Holloway perde un pallone importante e Dragic infila il +4 ma non è finita perché Harris subisce fallo su tiro da tre punti; dei tre tiri liberi l’americano ne mette solo due mentre Simon, con un 2/2 dalla lunetta, chiude il match. Milano vince contro Cremona per 76-72.

MVP BasketInside.com:  Ricky Hickman, decisivo nel finale con le sue giocate

Vanoli Cremona 72-76  EA7 Olimpia Milano

Vanoli Cremona: Jovanovic ne, 2 Amato, 6 Mian, 6 Gaspardo, 15 Harris, Boccasavia ne, Wojciechovski, 14 Biligha, 4 Turner, 10 Thomas,  15 Holloway. All. Pancotto

Ea7 Olimpia Milano: 11 McLean, Fontecchio ne, 6 Gentile, 9 Hickman, Kalnietis, 4 Dragic, 14 Macvan, 10 Pascolo, 2 Cinciarini, 12 Sanders, 2 Abass, 6 Simon. All. Cancellieri

Fotogallery a cura di Emmanuele Ciancaglini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy