Daye incanta il PalaDesio, Venezia archivia la pratica Cantù

Daye incanta il PalaDesio, Venezia archivia la pratica Cantù

Reyer superiore, Cantù incassa la settima sconfitta consecutiva.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Cantù incassa la settima sconfitta consecutiva al termine di una gara dove la Reyer ha preso fin da subito le redini del match, dimostrandosi avversaria di rango superiore. L’Acqua S.Bernardo paga l’ennesima serata sottotono dei suoi tenori principali, con Udanoh e Mitchell tra i più negativi. La formazione di Pashutin ci ha provato timidamente nel terzo periodo a rientrare a contatto, prima delle tre triple in un amen di Daye che hanno ucciso la partita. Continua così il momento negativo per i canturini, che possono solamente trovare note positive oltre dal solito Gaines anche da un Blakes che ha mostrato segnali di ripresa. Per gli orogranata la solita prova di squadra, con quattro giocatori che hanno chiuso in doppia cifra.

Cantù: Gaines, Blakes, La Torre, Jefferson, Udanoh
Venezia: Haynes, Stone, Bramos, Daye, Biligha

VENEZIA IN CONTROLLO – Avvio a ritmi elevati, con le due compagini subito nel pieno ritmo offensivo con Stone e Daye da un lato e Gaines e Blakes dall’altra a firmare il 6-10 dopo neanche tre minuti. Haynes e Bramos provano a scrivere il primo allungo (16-25), ma un canestro di Gaines tiene in scia i padroni di casa. Cerella dall’arco regala il più undici agli ospiti, ma l’ultimo acuto è di Mitchell che insacca il 20-29 del primo periodo. Nella seconda frazione Venezia parte subito lanciata, con Cantù che commette errori su errori sul fronte difensivo, l’ultimo dei quali genera il canestro del 23-37 dopo l’1/2 in lunetta di Watt che obbliga Pashutin al timeout. L’Acqua S.Bernardo esce con un’altra spinta e ne approfitta per riportare il margine sotto la doppia cifra di scarto. Watt ferma il parziale locale, ma l’inchiodata di Davis e i due punti di un positivo Blakes valgono il meno sette. De Raffaele ha però infinite soluzioni e dalla panchina riscopre Biligha dopo averlo panchinato a lungo, con il pivot della nazionale che apre il contro break in cui anche Haynes e Bramos s’iscriivono per il 33-47. L’ultimo canestro porta il nome di Udanoh, che schiaccia il 36-47 finale.

DAYE SPACCA PARTITA- Ritmi ben più blandi nella ripresa, con Udanoh e Jefferson che provano nuovamente a riaprire i giochi con il meno dieci. Venezia però nel momento peggiore trova tre triple di Daye che spengono subito l’entusiasmo del PalaDesio, ricacciando a meno diciannove i brianzoli sul 42-61. Blakes è il solo che prova a limitare i danni, ma gli ospiti sono in controllo e a dieci dalla fine comandano sul 53-70. Gli ultimi dieci minuti di gioco non hanno più nulla da dire. Il finale recita 71-93.

MVP BASKETINSIDE.COM: Daye

ACQUA S.BERNARDO CANTU’ – REYER VENEZIA 71 93

Cantù: Blakes 13, Gaines 25, Udanoh 12, Davis 6, Mitchell 5, Pappalardo ne, Tassone, Jefferson 10, Parrillo ne, Baparapè ne, La Torre, Quaglia ne.

Venezia: Haynes 9, Stone 8, Bramos 21, Tonut ne, Daye 14, De Nicolao, Washington 3, Biligha 5, Giuri 12, Mazzola 1, Cerella 3, Watt 17.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy