Dyson spaziale! La Dinamo pareggia la serie: Reggio costretta al 2-2

Dyson spaziale! La Dinamo pareggia la serie: Reggio costretta al 2-2

Commenta per primo!

A nulla è servita la rimonta pazzesca dell’ultimo periodo, Reggio Emilia viene piegata all’overtime da un Dyson spaziale che riporta la serie in Emilia sul 2-2.

Alla Grissin Bon il merito di aver riaperto un match quasi chiuso già dopo i primi 20′ con la Dinamo anche sul +22. Al Banco quello di aver retto e reagito dal punto di vista mentale quando, nel supplementare, l’inerzia era tutta nelle mani degli emiliani. Reggio recrimina per le chiamate della terna (insufficiente e inadatta ad una finale Scudetto), mentre Sassari ringrazia un Dyson stratosferico che ancora una volta permette ai sardi non solo di rimanere vivi ma anche di impattare una serie che sembrava compromessa in partenza.

CRONACA

1° QUARTO: Parte meglio la squadra sassarese che con un ritrovato Kadji trova il primo parziale della partita che lancia la Dinamo sul 5-0, Cinciarini risponde, ma i primi minuti sono tutti di marca isolana con Lawal e Logan a fissare il risultato sul 12-5. Reggio non molla e con il solito Kaukenas mette a segno i canesti del -1, ma due bombe di fila firmate Dyson e Sanders ristabiliscono le distanze sul 19-12. La Grissin Bon non si disunisce e ritrova la parità con un contro parziale di 7-0, nel finale si gioca punto a punto, ma è la Dinamo a spuntarla allo scadere grazie al canestro dai 6,75 di Sanders che chiude il tempo sul 25-21 (5/9 per Sassari nel primo periodo).

2° QUARTO: Secondo periodo all’insegna degli isolani che partono a razzo con un super Lawal, i cui 5 punti personali valgono il +5 sassarese con Menetti costretto al timeout. Reggio prova a reagire ma va a sbattere contro la difesa sarda fino ad ora impeccabile con Cinciarini stoppato di prepotenza dal solito Lawal e Kadji e Devecchi che non perdonano in contropiede, facendo volare la Dinamo sul +11 (36-25). Nella seconda metà del tempo la Grissin Bon schiera nuovamente la zona 3-2 che tanto era stata efficace nelle prime tre gare, ma Sassari stavolta ha le armi per combatterla e in un amen infila con Logan e Sosa (gioco da 4 punti) le bombe del 43-30. Reggio tenta una timida reazione, ma il quarto si chiude con Sassari avanti con per 48-36 e un invidiabile 9/16 da tre.

3° QUARTO: Polonara apre le danze del terzo periodo con un bel canestro da sotto, Sassari risponde con Dyson e Kadji che mettono a segno i canestri del +18 (56-38) e Menetti è ancora costretto al timeout. La pausa non ricompatta i reggiani che subiscono da Logan il canestro del +20, Reggio resta a guardare e Sanders segna nuovamente dall’area il canestro del massimo vantaggio sassarese che vale il 63-41. Silins e Cinciarini non vogliono mollare, ma Dyson da 8 metri infila la bomba del nuovo +20. Nel finale la Dinamo si spegne sul più bello con Reggio autrice di un parziale di 11-2 e capace di riaprire un match che sembrava ormai chiuso. Finisce 68-56.

4° QUARTO: Cinciarini in contropiede sfrutta al meglio una brutta palla persa da Sassari e riporta a -10 la Grissin Bon, Sanders e Lawal mantengono Sassari avanti, ma salgono in cattedra Kaukenas e Lavrinovic che rosicchiano punti importanti alla Dinamo riportandosi sul 76-69 a 4:40 dalla fine. Sacchetti chiama timeout e al rientro sul parquet Reggio fa paura al Banco di Sardegna grazie ad un sanguinoso 0/3 dai liberi di Sosa e un parziale di 6-0 firmato Silins e Della Valle, che portano a soli 3 punti lo scarto; Dyson sembra mettere la parola fine alla partita con un canestro in stepback ma una palla persa sotto canestro e una bomba di Silins fissano il risultato sull’80 pari: è overtime.

1° OVERTIME: Della Valle dalla lunetta mette a segno i primi due punti del supplementare riportando avanti Reggio, Dyson risponde con una bomba, Lavrinovic da sotto è implacabile ma Dyson segna una bomba incredibile da 8 metri che fa esplodere il PalaSerradimigni lanciando Sassari sul +4, con Menetti che chiama subito timeout. Lavrinovic non molla, ma Dyson è scatenato e a nulla servono i liberi di Polonara quando un antisportivo fischiato a Lavrinovic manda ai liberi Brooks che la chiude. I punti finali, ad opera dell’MVP Dyson, servono solo per i tabellini: finisce 94-90 per Sassari, che impatta la serie sul 2-2.

MVP Basketinside: Dyson (28 punti e 7 assist)

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 94-90

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 11, Sosa 7, Formenti 0, Sanders 18, Devecchi 3, Lawal 10, Chessa 0, Dyson 28, Sacchetti 0, Vanuzzo 0, Brooks 7, Kadji 10. Coach Romeo Sacchetti

Grissin Bon Reggio Emilia: Chikoko 4, Polonara 16, Lavrinovic 20, Della Valle 10, Pechacek 0, Pini 9, Kaukenas 9, Diener 0, Cervi 0, Silins 17, Casu n.e., Lavacchielli n.e., Cinciarini 14. Coach Massimiliano Menetti

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy