F G6 – Milano chiude i conti! Espugna Reggio Emilia ed è campione d’Italia

F G6 – Milano chiude i conti! Espugna Reggio Emilia ed è campione d’Italia

Milano espugna Reggio Emilia ed è campione d’Italia 2016.

Milano chiude i conti. Dopo cinque partite, è gara 6 a esser quella decisiva. La formazione di Repesa mette così le mani sullo scudetto, al termine di una gara in cui le due formazioni si sono risposte colpo su colpo. La squadra di Menetti è così stata costretta ad arrendersi, dopo che nel secondo quarto aveva trovato anche undici lunghezze di margine. Nella ripresa son saliti in cattedra Simon (15pt+7rb) e Batista (10pt+9rb), tra i principali protagonisti dello scudetto biancorosso. Nel finale ci ha poi pensato la coppia Sanders-Simon a respingere i tentativi di rientro di Kaukenas (18pt) prima e Della Valle poi, decretando così la squadra meneghina campione d’Italia.

Reggio Emilia: De Nicolao-Della Valle-Kaukenas- Polonara- Veremeenko

Milano: Kalnietis-Simon-Gentile- Sanders-Batista

DELLA VALLE+KAUKENAS, MILANO INSEGUE-Reggio con le spalle al muro, Milano per chiuderla. Non manca certamente l’interesse su gara 6, con il PalaBigi sold out già da diverse giornate. L’avvio è equilibrato, con Batista da un lato e Veremeenko a far la voce grossa nel 9-9 dopo 4’. Si sbloccano anche Gentile e Kaukenas, ma è una tripla di Aradori a tenere la Grissin Bon al comando sul 17-15. Il finale è però tutto di marca EA7, con Simon e Lafayette che ribaltano il punteggio scrivendo il 19-21 dopo dieci minuti. Il secondo periodo parte a rilento, è Silins il primo a bucare la retina dopo tre giri di lancette mentre gli ospiti replicano con sei punti consecutivi di Gentile che tocca quota dieci sul tabellino personale (26-27 al 15’). La partita s’accende, Kaukenas e Della Valle salgono in cattedra, spezzando l’equilibrio e portando la formazione di Menetti avanti di sette lunghezze sul 34-27, costringendo Repesa al timeout. Neanche la pausa scuote la formazione meneghina, che subisce costantemente le iniziative di Della Valle, autore dei punti che valgono il 38-27. L’ultimo sigillo lo piazza Sanders, che inchioda il 38-29 all’intervallo.

SIMON E SANDERS IMMENSI, MILANO CAMPIONE D’ITALIA- Al rientro in campo, è però Milano a farla da padrona: break firmato dalla coppia Kalnietis-Batista e in un amen, è meno due sul tabellone di gioco (38-36), con Repesa che chiama immediatamente minuto di sospensione. La trama non cambia: Reggio tenta l’allungo, ma Milano resta incollata e a dieci dal termine, il punteggio vede la Grissin Bon avanti 50-45. Nell’ultima frazione Simon va subito a segno dalla lunga distanza, ma Kaukenas risponde con un bel piazzato, che tiene gli ospiti sul meno quattro. Milano però ha un’altra marcia: Gentile riavvicina i propri compagni, poi è il solito Simon dalla lunga distanza a insaccare la bomba del 56-56 a cinque minuti dal termine. La formazione di Repesa mette il naso avanti grazie ai due punti di Batista, ma un immenso Kaukenas va nuovamente a segno da tre punti, per il 59-58. Kalnietis dalla linea della carità rimette Milano avanti, ma è il quinto fallo di Lavrinovic a esser la tegola peggiore per coach Menetti, costretto a rimettere Silins sul parquet. Nel momento decisivo, Milano ritrova anche Rakim Sanders: è sua la tripla che vale il più cinque (61-66) a due minuti dal termine. L’errore di De Nicolao in uscita dal timeout sa tanto di titoli di coda, con il canestro di Macvan, ben imbeccato dal solito Sanders, che mette sette punti di margine tra le due compagini. Polonara e Della Valle tentano di riaprirla dalla linea della carità, ma l’ennesimo canestro di Simon tiene a debita distanza i padroni di casa. Della Valle però non ci sta, trova in lunetta il meno tre, poi spreca la tripla del possibile pareggio, ma a rimbalzo, c’è ancora Reggio Emilia. Menetti chiama quindi minuto di sospensione, ma l’errore di Aradori e il 2/2 di Gentile vale mezzo scudetto. Veremeenko da sotto prova a riaprirla nuovamente, ma Sanders in lunetta è glaciale e mette l’1/2 che vale il ventisettesimo scudetto della storia dell’Olimpia. Finisce 70-74.

MVP BASKETINSIDE.COM GARA 6: Simon
MVP BASKETINSIDE.COM FINALE: Sanders

GRISSIN BON REGGIO EMILIA VS EA7 MILANO 70 74

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 6, Needham 5, Polonara 14, Lavrinovic 2, Della Valle 13, De Nicolao 3, Parrillo, Veremeenko 4, Kaukenas 17, Bonacini, Silins 3. Allenatore: Menetti.
EA7 MILANO: Mclean, Lafayette 3, Gentile 14, Cerella, Kalnietis 7, Macvan 7, Pecchia, Magro, Cinciarini 3, Sanders 11 Simon 13, Batista 12 . Allenatore: Repesa.

Arbitri: Sabetta, Lanzarini, Martolini.

Parziali: 19-21; 19-8; 12-16 -20-29

Fotogallery a cura di Roberto Pistilli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy