F G7 – Dinamo, storico triplete! Anche lo scudetto è tuo!

F G7 – Dinamo, storico triplete! Anche lo scudetto è tuo!

Commenta per primo!

Sassari è nella storia! Vittoria 75-73 e primo Scudetto conquistato! Non bastava la Supercoppa, non bastava la Coppa Italia, la Dinamo è ingorda e si prende anche il Tricolore. Reggio scappa, vola a +17, poi la lenta e inesorabile rimonta targata Sanders e Dyson. La Grissin Bon, resiste, incassa, ma alla fine è la squadra di coach Sacchetti ad espugnare il PalaBigi e prendersi il terzo trofeo stagionale. CRONACA 1° Quarto: La finale scudetto parte subito con due canestri dei due centri, Chikoko da sotto e Lawal in schiacciata, ma poi si registrano alcune palle perse da ambo le parti. Si segna pochissimo ed a metà quarto si è ancora sul 6-2 per Reggio, quando Kaukenas segna la prima tripla della gara per il 9-2 al 6°. Reggio difende alla morte e con due tap-in di Polonara e altrettante invenzioni di capitan Cinciarini scava il vero primo solco fino al contropiede sulla sirena di Kaukenas per il 21-4 di fine periodo. 2° Quarto: Secondo quarto con Sassari che trova la sua prima tripla con Sanders , i 2 punti di Brooks e un altro canestro strepitoso di Sanders inframezzati dal contropiede di Della Valle (23-11 al 2°). Reggio è nettamente più reattiva e raccoglie più rimbalzi e seconde palle di Sassari (15-9 la differenza), anche se con un break di 6-0 il Banco si porta sul 25-17 al 5°. Sul finire di tempo Reggio trova il +8 (32-24) con la tripla di Diener, ma Lawal mette i due liberi che fissano il risultato sul 32-26. 3° Quarto: Inizio di quarto con Sassari  che indovina un paio di triple con Brooks  e Dyson trovandosi così a -2 sul 34-32, poi ci pensa Cinciarini con 4 punti consecutivi per il 38-32 al 2° minuto. Reggio prova ad allungare con Polonara e Della Valle, ma Sosa la punisce dalla lunga distanza per il 43-40 al 7°. Nel concitato finale Sosa prima commette fallo su Polonara e poi viene a contatto con un tifoso e si prende anche un tecnico. Polonara trasforma i 4 liberi e Kaukenas mette la sua lacrima per il 55-45 a 30” dalla fine. 4° Quarto: L’ultimo quarto inizia sul 55-48 ma grazie a Logan e Dyson diventa presto -1 per Sassari (57-56 ), che poi con lo stesso Logan trova la parità a quota 59. Si gioca in una vera propria bolgia e Reggio trova prima in Polonara e poi in Cervi gli uomini per il nuovo vantaggio: 64-59 al 4° minuto. Diener prima mette una bomba e poi commette un antisportivo su Logan che lo stesso trasforma dalla lunetta per il 67-64. Sassari trova il pari con la tripla di un Logan scatenato ed anche il primo  vantaggio con Dyson 67-69. Ancora Dyson di tabella per il  +4 a 2′ dalla fine e Menetti è costretto a chiamare time out. Finale al cardiopalma con Reggio che trova il pari a quota 71 con Kaukenas e Diener ma Dyson è precisissimo dalla lunetta mentre Reggio spreca l’ultimo tiro. Sassari è campione! MVP delle FINALI: Sanders (Dinamo Sassari) GRISSIN BON REGGIO EMILIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 73-75 (21-4, 32-26, 55-48) Grissin Bon: Mussini, Chikoko 6, Polonara 17, Lavrinovic 2, Della Valle 4, Pini, Kaukenas 13, Cervi 4, Silins 1, Diener 14, Rovatti, Cinciarini 12 .  Allenatore Menetti Banco di Sardegna: Logan 13, Sosa 5, Formenti, Sanders  18, De Vecchi, Lawal 8, Chessa, Dyson  17, Sacchetti 2, Vanuzzo, Brooks 8,Kadji 4 . Allenatore Sacchetti Spettatori: 3500 (tutto esaurito) Arbitri: Lamonica, Chiari, Seghetti

Fotogallery a cura di Roberto Pistilli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy