F8 2016, QF: Reggio lotta ma non basta, Ragland e Veikalas fanno volare Avellino

F8 2016, QF: Reggio lotta ma non basta, Ragland e Veikalas fanno volare Avellino

E’ la Sidigas la terza semifinalista. Reggio rimane attaccata al match fino alla fine, poi una fiammata di Ragland la stende. Domani Trento-Avellino vale la finale.

Una gara fra la squadra più in forma del campionato (Avellino) e la più incerottata (Reggio Emilia) e l’esito è stato quello previsto. Reggio lotta con i denti e le unghie per non fare scappare Avellino, regge l’urto nel primo tempo, si avvicina pericolosamente negli ultimi minuti (74-78 al 36′), ma una fiamma di Ragland (6 punti consecutivi) taglia le gambe agli uomini di Menetti lanciando la Scandone in semifinale. Il coraggio di Polonara e Della Valle (28 punti in due) non basta, perchè oltre all’MVP di giornata, la Sidigas ha beneficiato del (quasi) perfect game di Veikalas che con il suo 4/4 da 2 e 4/5 sfiora la perfezione mandando in tilt la difesa reggiana.

CRONACA

1° TEMPO: L’avvio della terza gara di giornata è nel segno di Marques Green: il play di Avellino punisce sin da subito le lente rotazioni di Reggio (complici anche i 4 rimbalzi offensivi catturati da Cervi e compagni) con tre bombe su cinque tentativi (11-13 al 4’). Reggio però è viva e risponde colpo su colpo prima dello strappo che la porta sul +7 sfruttando l’atletismo di Polonara (22-15 al 9’), prima del canestro di Veikalas che fissa il risultato alla prima sirena (22-17 al 10’). In avvio di secondo periodo la guardia lituana non sbaglia un colpo e, nel giro di pochi minuti, Avellino non solo impatta il match ma mette la freccia (30-33 al 15’). Gentile sblocca la Grissin Bon, ma uno scatenato Ragland fa volare i biancoverdi a +7 (33-40 al 18’), con il tabellone che a fine primo tempo recita 35-42.

2° TEMPO: Golubovic accorcia subito le distanza, ma Nunnally prima e Acker poi riportano la Sidigas a +7 (44-51 al 23’). La Scandone continua a spingere e coglie il massimo vantaggio (46-56 al 25’), ma ancora una volta Reggio ci mette una pezza tenendo vivo il match sul -5 (51-56 al 28’). È però a cavallo dei due quarti che i biancoverdi provano l’ennesima fuga, quella che porta il vantaggio sul +12 (57-69 al 32’). Reggio avrebbe la possibilità di accorciare, ma la bomba di Silins viene sputata dal ferro mentre il tentativo di Veikalas viene accolto sul fondo del canestro. Quando però la partita sembra in mano di Avellino, Ragland regala 3 liberi a Gentile, mentre Aradori si sblocca con il primo canestro dal campo è la Grissin Bon è di nuovo lì (74-78 al 36’). Quando si accende Ragland però sono dolori: 6 punti di fila dell’ex Milano e Cantù e la partita, quando mancano due minuti, è ormai in ghiaccio (74-84 al 38’).

MVP Basketinside: J. Ragland 20 punti e 28 di valutazione

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – SIDIGAS AVELLINO 87-94 (22-17, 39-44, 53-62)

Reggio Emilia: Aradori 2, Bonacini ne, Polonara 15, Della Valle 13, De Nicolao 5, Strautins ne, Veremeenko 8, Kaukenas 12, Silins 10, Lever ne, Gentile 11, Golubovic 11. All: Menetti

Avellino: Norcino ne, Ragland 20, Green 9, Veikalas 21, Acker 6, Leunen 7, Cervi 2, Severini, Nunnally 17, Pini 2, Buva 10, Parlato. All:Sacripanti

Fotogallery a cura dei nostri inviati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy