Fantastica Virtus, Siena si ferma a Bologna!

Fantastica Virtus, Siena si ferma a Bologna!

Commenta per primo!

 

Canadian Solar Bologna – Montepaschi Siena 74-68 (serie 1-2)

 

Partita numero 200 su una panchina di serie A per Simone Pianigiani (183 vittorie), che vuole festeggiare archiviando la pratica-quarti; dopo la roboante vittoria in gara-1, il Montepaschi ha dovuto soffrire per portare la serie sul 2-0 contro una Bologna mai doma nonostante le rotazioni di coach Lardo siano ridotte. Alla FuturShow Station c’e’ voglia di un risultato importante e strappare una partita di una serie playoff ai campioni d’Italia di questi tempi e’ un’impresa da ricordare anche per una piazza cosí ambiziosa. Mens Sana senza Hairston e Jaric, Bologna ha tagliato Amoroso mentre il giovane Gaddefors e’ nuovamente preferito a Winston.

Avvio intenso in difesa per entrambe le squadre: l’attacco di Siena non e’ molto aggressivo, i mensanini hanno una buona circolazione di palla, ma i soli Kaukenas e McCalebb attaccano il ferro con continuita’. Bologna cerca molto i suoi lunghi (Homan nel pitturato e’ un fattore, Sanikidze crea partendo in palleggio in 1c1) e Rakovic si carica subito di 2 falli. Le percentuali al tiro sono scarse in tutti e due gli scout e al primo intervallo il punteggio e’ basso: 10-14.

Inizia il secondo quarto e l’intensita’ della gara sale ancora: sotto canestro si lotta e cresce il numero dei contatti in campo (Virtus in bonus gia’ dopo 3 minuti). Siena prova a scappare (14-20) grazie al buon impatto dalla panchina di Lavrinovic. La zona di Lardo spezza il ritmo al Montepaschi, ma concede il controllo dei tabelloni agli avversari (gia’ 7 rimbalzi offensivi a meta’ del quarto); Siena costruisce ma continua a sbagliare troppo al tiro e la Canadian Solar ricuce il gap (19-20). La Mens Sana cerca di scappare ancora affidandosi alla sua difesa aggressiva sul lato forte, ma Bologna trova buone soluzioni da ribaltamento e rimane in scia: Gaddefors ha un po’ di fortuna sulla tripla del sorpasso, poi Lavrinovic sfonda e Koponen allo scadere realizza ancora con i piedi dietro l’arco: alla pausa lunga e’ 34-30.

Le due squadre continuano a difendere forte, Siena prova a rientrare ma e’ imprecisa al tiro dalla lunga distanza; i virtussini invece sono caldi, Poeta e Rivers colpiscono ancora dall’arco e Bologna scappa (44-36). La partita e’ in autentico clima-playoff e Bologna esaurisce il bonus di nuovo molto presto; anche Pianigiani ha il suo da fare nel gestire le rotazioni per via dei 3 personali di McCalebb e Rakovic. Gailius realizza in penetrazione per il massimo vantaggio dei padroni di casa (52-40), ma i problemi di falli condizionano le rotazioni di Lardo (Gailius 4, Sanikidze, Homan, Martinoni 3); Siena approfitta di qualche distrazione per tornare sul -4 prima che Martinoni trasformi un tiro sbagliato di Poeta in un alley-hoop sulla sirena: 55-49.

Rivers apre il quarto finale con una tripla irreale in allontanamento, ma dopo 2′ Bologna ha gia’ esaurito il bonus; quando poi Facchini fischia un doppio fallo a Rivers e Lavrinovic, per l’americano e’ il quarto personale e coach Lardo deve richiamarlo in panchina in un momento in cui e’ inarrestabile per Siena. La situazione-falli sta condizionando il finale di partita: in un amen, arriva il quarto anche per Lavrinovic (tutti in attacco), Homan e Rakovic.

La voglia di vincere delle V-nere e’ sintetizzata dal georgiano Sanikidze, che sbaglia un tiro e corre sui 28 metri per salire sul tetto della FuturShow Station e stoppare Aradori (5 le stoppate di squadra); Siena pero’ ha ancora energie e per tre volte gli esterni senesi scappano in contropiede come di rado erano riusciti a fare in precedenza. Bologna continua a guadagnarsi viaggi in lunetta ma sbaglia molto (14/28 alla fine) tenendo in corsa gli ospiti. Poeta trova un canestro in penetrazione di importanza capitale per il 68-62 prima del timeout di Pianigiani; al rientro, il canestro di Moss su rimbalzo offensivo pare il giusto segnale per la Mens Sana, che proprio grazie ai secondi tentativi si e’ tenuta in scia. La Canadian Solar pero’ non ha nessuna intenzione di essere beffata: Sanikidze fa canestro e subisce fallo, sbaglia dalla lunetta ma Homan cattura il rimbalzo offensivo; poco dopo, Siena concede al centro americano ancora una seconda opportunita’ dopo i tiri liberi e la resa dei campioni d’Italia e’ ufficiale (74-68). A Casalecchio di Reno si festeggia: era dal 13 novembre 2005 che la Virtus non batteva il Montepaschi sul proprio campo!

 

MVP: KC Rivers

 

Bologna: Poeta 11 (16 di valutazione), Rivers 20 (7/8 al tiro), Koponen 11 (4 assist), Homan 15 (6/7 al tiro, 10 rimbalzi), Sanikidze 6 (12 rimbalzi), Bastone ne, Gaddefors 3, Spizzichini, Gailius 6, Gazzotti ne, Martinoni 2, Bottioni ne. All. Lardo

Siena: Lavrinovic 19 (in 22′), Zisis 5, Moss 4, McCalebb 6 (4 assist), Kaukenas 15, Rakovic 6, Carraretto 3, Ress, Michelori 2, Stonerook 2 (12 rimbalzi, 5 recuperi), Udom ne, Aradori 3. All. Pianigiani

PARZIALI: 10-14; 34-30 (24-16); 55-49 (21-19); 74-68 (19-19)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy