Ferrara col cuore: violato il Pianella!

Ferrara col cuore: violato il Pianella!

Un anno dopo. La Carife si conferma corsara al Pianella e passa per il secondo anno di fila battendo la Ngc Cantù. Una vittoria importantissima in chiave salvezza, che permette ai ragazzi di coach Valli di agganciare la Vanoli Cremona, sconfitta nel match odierno contro Milano. Gli estensi raggiungono quindi quota 14, nonostante l’assenza del loro leader Grundy, aumentando così le proprie speranze di salvezza. Grande merito a coach Valli che, dopo aver subito le ingiuste critiche dal presidente del Club in settimana, ha risposto fermando la serie positiva dei brianzoli, caduti dopo sei successi consecutivi. Per Cantù tanto amaro in bocca per aver
lasciato due punti importanti davanti ai propri tifosi, contro il fanalino di coda. A discolpa di Trinchieri e i suoi ragazzi, una settimana piuttosto difficile sul fronte degli allenamenti con Ortner che fino all’ultimo è rimasto in dubbio. I brianzoli restano comunque al terzo posto, appaiati a Caserta e l’Armani Jeans.
 
QUINTETTI:
 
Cantù: Green- Markoishvili- Micov – Leunen – Lydeka
Ferrara: Farabello- Sangaré- Jackson- Mazzola – Ford
 
Cantù per confermarsi seconda da sola. Ferrara per ritrovare le speranze di salvezza. I temi che il match odierno presentava erano all’incirca questi. L’avvio però è tutto di marca ferrarese che con Ford e Jackson scava il primo break portandosi sul 3-10. La squadra di casa prova a riavvicinarsi con i punti di Micov e Markoishvili, ma è ancora uno scatenatissimo Ford a realizzare cinque punti consecutivi che fissano la prima frazione di gioco sul punteggio di 11-17.
 
Nel secondo quarto è ancora il serbo Micov , ben supportato da un buonissimo Giovacchini, a suonare la carica riportando i bianco blu fino al meno uno (16-17). Gli ospiti rispondono trovando un ottimo gioco dai 6,25 targato Farabello oltre al solito Ford, che trova la schiacciata vincente col libero aggiuntivo. La risposta canturina prova a passare nelle mani di Mazzarino e Markoishvili ma nel finale è il giovane Valerio Mazzola a salire in cattedra con sei punti che permettono ai bianco neri di andare al riposo sul punteggio di 26-32.
 
Il terzo periodo di gioco riapre, ancora una volta, con altri due punti di Mazzola. La Ngc però, trova subito ottime soluzioni col georgiano Markoishvili che piazza due bombe consecutive che riavvicinano la propria squadra. Gli ospiti nel frattempo continuano a trovare un apporto costante da Mazzola, non solo abile sotto canestro ma anche preciso dalla lunga distanza. I canturini impattano a quota 39, ma prima Spinelli e poi Sacchetti trovano i canestri del nuovo allungo che manda gli estensi avanti fino al 45-49.
 
Gli ultimi dieci minuti cominciano con la tripla di Schultze. Cantù continua a inseguire, Ferrara continua a segnare. Mazzarino e Micov riportano il margine a un possesso di distanza, ma la Carife è brava a trovare ottime soluzioni sia con Sacchetti sia con Jackson. Trinchieri chiama timeout sul meno otto a due minuti dal termine e il quinto fallo di Ford sembra riaccendere un lumicino di speranze: è un fuoco di paglia, dalla lunetta i ragazzi di Valli si dimostrano glaciali e nel finale allungano addirittura il vantaggio portandosi fino al più dodici finale (64-76).
 
MVP BASKETINSIDE.COM: S.Ford
 
NGC MEDICAL CANTU’ – CARIFE FERRARA 64 – 76 (11- 17, 26- 32, 45- 49)
 
NGC MEDICAL CANTU’: Bloise ne, Green 8, Ortner 4, Markoishvili 12, Leunen 5, Giovacchini 2, Mazzarino 12, Mian, Lydeka 4, Maspero ne, Meroni ne, Micov 17. All. Trinchieri.
 
CARIFE FERRARA: Farabello 7, Nnamaka 5, Borsato ne, Spinelli 7, Jackson 9, Mazzola 13,Sacchetti 8, Grundy ne, Ford 21, Sangarè, Schultze 6, Rizzo ne. All. Valli.
Arbitri: Cerebuch, Giansanti, Crescenti.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy