F8 2016, QF: Turner guida Cremona all’impresa, Sassari è eliminata

F8 2016, QF: Turner guida Cremona all’impresa, Sassari è eliminata

Grande impresa della Vanoli Cremona che elimina i campioni in carica di Sassari dopo un supplementare ed al termine di una grande rimonta nell’ultimo quarto. Turner autentico mattatore della sfida, ai sardi non bastano i 29 di Logan per portare a casa la vittoria.

VANOLI CREMONA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 97 – 89 (20-23, 14-6, 15-27, 28-21, 20-12)

La sfida tra Cremona e Sassari ha mantenuto le attese della vigilia: grande spettacolo in campo e voglia di vincere da parte di entrambe le squadre. A spuntarla, dopo 45 minuti di battaglia, è stata la squadra di Pancotto, trascinata da un grande Turner autore di 28 punti ed MVP della partita.

Primo quarto: L’inizio di gara vede Alexander grande protagonista nelle fila dei sardi, con 6 punti suoi nell’8-0 che apre la gara e che costringe Pancotto ad interrompere il gioco dopo appena 3 minuti di gioco. La reazione di Cremona è immediata grazie ad un Cusin molto presente sotto canestro: dopo metà periodo il punteggio vede Sassari in vantaggio per 8-6. La partita si gioca molto sulle percentuali nel tiro da fuori delle due squadre: un 3/3 da 3 consecutivo di Washington tiene Cremona a contatto. Le buone percentuali da entrambe le parti rendono la sfida gradevole: l’intensità in campo è alta fin dalle prime battute. Una serie di tiri liberi conclude il primo quarto di gioco, che vede i campioni in carica di Sassari in vantaggio per 23-20.

Secondo quarto: La seconda frazione si apre con Cremona in grande difficoltà offensiva, perché trova soluzioni forzate o fuori equilibrio, inoltre una diminuzione delle percentuali di tiro da entrambe le parti abbassa notevolmente il punteggio della partita. La grande voglia di vincere di tutte e due le contendenti dà vita ad un gioco molto fisico, con numerosi contatti che sottolineano l’atletismo messo in campo. Un fallo tecnico a Tony Mitchell permette a Turner di trovare il pareggio a 27 dalla lunetta: sono ancora le iniziative di un positivo Washington a spingere la Vanoli avanti nel punteggio, arrivando a condurre per 34-29 all’intervallo su Sassari.

Terzo quarto: Cremona prova a sfruttare il momento favorevole con cui è arrivata all’intervallo, trovando in Washington il giocatore maggiormente in grado di mettere in difficoltà la difesa avversaria con i suoi canestri ed i suoi assist. Un 5-0 firmato Devecchi e Logan costringe Pancotto a chiedere time-out, con Sassari che ora è tornata a -3 e sta provando a prendere in mano l’inerzia della partita. Un nuovo parziale di 6-0 spinge Cremona al massimo vantaggio, con 9 lunghezze ora tra le due squadre a metà frazione: Wahington e Logan sono i migliori giocatori della partita e danno vita ad un duello molto spettacolare a suon di canestri. Le schiacciate in contropiede di Petway e Mitchell valgono il nuovo vantaggio per Sassari, che ora ha aumentato notevolmente l’intensità difensiva, recuperando numerosi palloni e costringendo Cremona a diverse soluzioni forzate in serie. Il canestro di Akognon quasi sulla sirena chiude i primi 30 minuti di gioco con la squadra di Calvani che ora conduce per 56-49.

Quarto quarto: L’inizio di ultima frazione vede la squadra di Pancotto cercare soluzioni efficaci per rientrare a contatto prima degli ultimi minuti di gara, anche se i canestri da 3 di Sassari mantengono pressochè invariato il divario tra le squadre. Le difficoltà offensive di Cremona in questo finale di gara sono evidenziate dal gioco accentrato su Washington, che però ha perso la brillantezza iniziale anche a causa dell’adeguamento difensivo della squadra di Calvani su di lui. La squadra di Pancotto, nonostante alcuni minuti difficili, non molla e riesce a trovare due triple di fila di Turner che la riportano a -3 con 3 minuti esatti da gioco, provocando il time-out dei sardi. Il canestro di Mitchell, di puro talento, vale il 71-66: la tripla di Mian a 45″ dalla fine riporta Cremona a -1 sul 71-70. Dopo il 2/2 di Logan, arriva la persa di Mitchell direttamente su rimessa che manda Turner in lunetta: 1/2 e 2 punti tra le due squadre. Logan è nuovamente perfetto e mette due possessi di differenza quando mancano 14″ alla fine: una tripla immediata di McGee vale il nuovo -1, prima di un nuovo 2/2 di Logan. La tripla di Cazzolato allo scadere vale il pareggio a quota 77, che porta le squadre al supplementare.

Supplementare: Una tripla di Dragovic apre le segnature del supplementare, prima di un 6-0sempre favorevole alla squadra di Pancotto firmato da McGee e Turner: sull’86-77 Calvani è costretto ad interrompere il gioco per provare a riordinare le idee ai suoi ed imbastire un tentativo di rimonta. Il distacco tra le due squadre rimane invariato e la schiacciata di McGee nell’ultimo minuto vale la doppia cifra di vantaggio, prima che Sassari si riporti a – 4 grazie alle iniziative dei suoi singoli. Turner fa 2/2 ai liberi, Sassari non segna più e Cremona elimina i campioni in carica di Sassari per 97-89. Oltre a Turner (28), per Cremona molto bene Washington (17) e McGee (12), mentre per Sassari i migliori, oltre a Logan (29) sono stati Mitchell (16) e Alexander (12).

MVP BASKETINSIDE.COM: Turner

Vanoli Cremona-Banco di Sardegna Sassari 97-89

VANOLI CREMONA: Dragovic 10, Mian 7, Gaspardo 8, Cusin 6, Cazzolato 6, Boccasavia n.e., Washington 17, Biligha 3, McGee 12, Turner 28

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Petway 6, Mitchell 16, Logan 29, Formenti n.e., Devecchi 3, Alexander 12, D’Ercole n.e., Marconato n.e., Sacchetti 2, Akognon 8, Stipcevic 9, Kadji 4

Fotogallery a cura dei nostri inviati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy