Finale cardiopalma al PalaFantozzi, Capo d’Orlando supera Venezia

Finale cardiopalma al PalaFantozzi, Capo d’Orlando supera Venezia

Commenta per primo!

Vittoria di vitale importanza quella della Betaland, che batte Venezia e conquista due punti d’oro. Poco spettacolo e tanta tensione, per un match che ne ha risentito fin troppo in un noioso primo tempo, chiuso 18-26. Partita che acquisisce un po’ di spettacolo nella ripresa, fino al 55-53 finale. Orlandina che va meglio a rimbalzo e beneficia dello scadente 15% da tre di Venezia (4/27). MVP del match Bowers con 11 punti e 10 rimbalzi.

 

ORLANDINA: Ilievski 2, Basile 3, Perl 3, Oriakhi 3, Nankivil 7, Galipò G. ne, Laquintana 9, Jasaitis 13, Stojanovic 4, Bowers 11, Munastra ne, Galipò M. ne. Allenatore: Di Carlo.

VENEZIA: Green 4, Ress 9, Goss 14, Bramos, Savovic 11, Owens 11, Jackson 4, Ruzzier, Tonut, Ortner, Viggiano, Pettenò ne. Allenatore: Recalcati.

 

1º quarto: È l’ex senese Ress ad aprire le marcature, tripla per lui. Prova già ad allungare Venezia, 4 punti in fila per Owens e 0-7 di parziale. Si presenta al suo nuovo pubblico Nankivil con il tap-in del -5, a cui risponde subito Goss, timeout per coach Di Carlo sul 2-9 al 4′ di gioco. Non è ottimale il ritorno in campo dei suoi, Owens li punisce con l’ottavo punto del suo match, 4-13. Emozionante tripla del Baso, in un importante momento dell’incontro, a 41 anni suonati, -6 Betaland. Inizia a tirare bene dall’arco Venezia, Ress e Savovic trovano il 9-20. L’ultimo squillo del primo quarto è l’1/2 di Laquintana in lunetta, 10-20 dopo 10′.

2º quarto: Sono Oriakhi e Jasaitis ad aprire il secondo quarto, con la Betaland che cerca di accorciare le distanze. Contropiede ben sfruttato da Bowers, 16-22 e timeout per coach Recalcati. Piazzato di Jackson da una parte, piazzato di Laquintana dall’altra, 18-24. È Goss a chiudere un primo tempo ricco di errori e con ritmi piuttosto blandi, 18-26 al 20′.

3º quarto: Splendido alley-oop di Owens, che apre il terzo quarto, pronta risposta di Perl da tre, 21-28. Disastro Betaland in avvio: male ai liberi e fragile in difesa, Savovic e Owens trovano il +12 che fa male ai siciliani. Sono Nankivil e Jasaitis a provare a riportare in partita l’Orlandina, -8 a 2′ dall’ultimo riposo. Ci crede ora il PalaFantozzi che rumoreggia, Bowers riporta i suoi a due possessi di svantaggio, timeout per coach Recalcati. Bella penetrazione di Stojanovic per il -4, 35-39 dopo tre quarti.

4º quarto: Esplodono le retine dopo le bombe di Nankivil e Jasaitis, -3 Orlandina. È una bolgia adesso il PalaFantozzi, tripla di Jasaitis che agguanta il pari e lay up vincente di Stojanovic, la Betaland mette il naso avanti, 45-43. È Goss a suonare la sveglia per i suoi, 45-46 e timeout per coach Di Carlo. Ancora l’ex Roma a fare 1/2 in lunetta, +2 Reyer. Sono Ress e Goss dall’arco a rispondere a Bowers, cerca il nuovo allungo Venezia sul +4. Liberi di Laquintana, piazzato fuori equilibrio per Bowers, nuovo pari Orlandina. Stoppata di Bowers su penetrazione si Green, 2/2 di Laquintana ai liberi, 55-53 a 7″ dalla sirena; timeout Venezia. Non è efficace la penetrazione di Bramos, rimbalzo di Stojanovic e vittoria Orlandina. 55-53 il finale al PalaFantozzi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy