Una grande Enel piega Cantù e aggancia Venezia

Una grande Enel piega Cantù e aggancia Venezia

La più bella o quasi Enel Basket della stagione batte l’ Acqua Vitasnella Cantù (86-68), aggancia Venezia e rientra nella griglia playoff.

Commenta per primo!

Nel segno dell’amore, il più bel regalo di San Valentino è quello che oggi, la migliore o quasi Enel Basket della stagione, ha fatto ai suoi tifosi battendo Acqua Vitasnella Cantù per 86-68. Una prova straordinaria messa in campo dai ragazzi di coach Piero Bucchi che hanno  dominato per l’intera gara e che, con questa vittoria, agganciano Venezia e rientrano nella griglia playoff. E a tal proposito, vale la pena sottolineare, la grandiosità di Andrea Zerini che, preciso e sempre attento, si conferma una certezza all’interno del gruppo biancoazzurro. Buone le performance di Reynolds, Banks e Milosevic, rispettivamente con 13, 11 e 10 punti  all’attivo. Eccellente quella di Scott con 20. Per Cantù sono da segnalare le prestazioni di Heslip e Johnson con 16 e 14 punti.

STARTING FIVE:

Enel Brindisi: Banks, Reynolds, Scott, Zerini, Anosike

Acqua Vitasnella Cantù: Ukic, Abass, Johnson, Fesenko, Hodge

LA CRONACA

Primo quarto: Il ritmo del gioco è elevato: l’Enel si porta subito avanti per 6-2 al 3’, complice anche una tripla di Zerini. Cantù prova a stare al passo, ma i padroni di casa aumentano la distanza e al 7’ sono in vantaggio per 17-10. Ancora una tripla del capitano biancoazzurro porta Brindisi sul 22-12 al 9’. Il tempino termina 26-14.

Secondo quarto: Si procede sulla stessa lunghezza d’onda. L’Enel sa il fatto suo, gioca con grinta, determinazione: il tabellone segna 29-14 al 13’ e 31-16 al 14’. Gli ospiti inseguono, i biancoazzurri segnano con costanza e mantengono il vantaggio. Il punteggio è fermo 38-30 al 18’ , Cantù non molla, recupera qualcosa, ma resta dietro. I padroni di casa chiudono in positivo per 43-34.

Terzo quarto: Dopo la pausa lunga negli spogliatoi, l’Enel è sempre avanti, non sbaglia un colpo e intasca punti: il tabellone segna 52-38 al 25’, grazie ad uno straordinario Scott che mette a segno 9 punti consecutivi. I padroni di casa sono precisi, giocano compatti, il punteggio è 60-46 al 29’, Cournooh indovina la tripla ed Harris un canestro da due. La terza frazione termina 65-48.

Quarto quarto: Brindisi è avanti di 19 punti, esattamente per 71-52 al 33’. Cantù fa davvero fatica a stare dietro alla squadra brindisina che si mostra inarrestabile: 79-56 al 35’ e 82-62 al 37’. L’Enel prosegue senza intoppi, è troppo forte per gli ospiti, almeno oggi. Chiude 86-68.

Parziali: 26-14; 43-34; 65-48

TABELLINI:

Enel Basket Brindisi: Banks 11, Reynolds 13, Scott 20, Cournooh 8, Harris 2, Cardillo, Milosevic 10, Fiusco n.e.,  Gagic 7, Zerini 9, Anosike 6, Marzaioli. All. Bucchi

Acqua Vitasnella Cantù: Ukic 11, Abass 6, Heslip 16,  Zugno n.e., Wojciechovski, Cesana, Johnson 14, Tessitori, Fesenko 12, Hodge 9. All. Bazarevich

MVP Basketinside.com: Durand Scott (20 punti)

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy