Green è troppo per Venezia, Varese domina e stravince gara 1

Green è troppo per Venezia, Varese domina e stravince gara 1

Commenta per primo!

La Cimberio ce l’ha fatta: in gara 1 al PalaWhirlpool ha sconfitto l’unica squadra che non aveva mai sconfitto in questa stagione. Sugli scudi non poteva che esserci Mike Green, il protagonista di questa cavalcata della Cimberio: il playmaker biancorosso ha messo assieme 25 punti (5/9 da due, 3/5 da tre), 6 rimbalzi e 7 assist per un 38 di valutazione complessivo. La squadra di Vitucci ha tuttavia sofferto a rimbalzo (33-41 per gli ospiti), con Dunston che ne ha catturati solo 5. Venezia sembrava in grado di recuperare 14 punti di svantaggio nel quarto quarto, ma poi è affondata definitivamente sotto i colpi dei padroni di casa. Sottotono Ebi Ere: 7 punti con 2/9 al tiro.

La Cimberio prova a galvanizzare subito il suo pubblico con una schiacciata di Dunston e 4 punti di Banks per il 6-0 iniziale. La fuga biancorossa viene subito frenata dai rimbalzi offensivi degli ospiti, che producono in questo modo 4 punti con Magro. Da tre colpiscono Clark e Szewczyk, ma Polonara segna col fallo. Al 10’ Varese comanda per 24-18. Venezia inizia il secondo quarto con un parziale 9-0, poi Rush pareggia la gara dalla lunetta. Anche Green si mette in moto dall’arco, con due canestri che lanciano Varese in orbita. I 4 punti di Talts permettono ai biancorossi di arrivare all’intervallo sul 45-40.

Il primo vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa arriva con una tripla di Polonara. Venezia rimane stordita dopo un’altra tripla di Green, ma nonostante il quarto fallo di Diawara si rimette in sesto grazie al canestro dall’arco di Rosselli. Un rocambolesco canestro e fallo di Banks e una tripla di Sakota segnano il nuovo massimo vantaggio biancorosso (+14). Al 30’ è 73-59 per Varese. Venezia prova a riaprire la gara con una tripla di Szewczyk e tre canestri in fila di Clark, tornando a -7. Dunston e Polonara interrompono il parziale ospite e la Reyer, ricacciata in doppia cifra di svantaggio, non si rialza più. Alla sirena il tabellone dice Varese 92-74 Venezia.

MVP Basketinside: Mike Green (Cimberio Varese) – 25 punti, 5/9 da due, 3/5 da tre, 6/6 dalla lunetta, 6 rimbalzi, 0 perse, 3 recuperi, 38 di valutazione.

Cimberio Varese: Sakota 6, Banks 12, Rush 5, Talts 6, De Nicolao 2, Green 25, Cerella 2, Ere 7, Polonara 11, Dunston 16.

Umana Venezia: Clark 13, Bulleri, Diawara 12, Marconato 8, Zoroski, Szewczyk 14, Young 7, Bowers 2, Rosselli 8, Magro 4, Hubalek 6.

Sala stampa:

Mazzon: «Complimenti a Varese. Da queste partite si può imparare molto e alcune cose di oggi ci possono essere utili per le prossime gare. In particolare abbiamo avuto troppe palle perse, mentre a rimbalzo avevamo lavorato bene. Abbiamo commesso qualche errore  ad inizio terzo quarto, poi con un break 8-0 nell’ultimo periodo l’abbiamo riaperta, prima di riscivolare in doppia cifra di svantaggio. Non possiamo che resettare e pensare a gara 2.»

Vitucci: «Un buon inizio: dovevamo vincere e l’abbiamo fatto. Ci abbiamo messo un pochino a prendere alcune misure, ma nel secondo tempo siamo stati molto bravi. Siamo solo 1-0, la serie è ancora lunga. Non sono andato sotto la curva perché non c’è niente da celebrare, dobbiamo andare avanti. Non penso che gara 2 sia decisiva, lo sono tutte dal mio punto di vista. Green è molto concentrato sugli obiettivi che ci siamo prefissati, può fare prestazioni di questo tipo. Bisogna considerare che abbiamo molti esordienti a questo livello: Rush, De Nicolao e Polonara, ad esempio. Ivanov è rimasto fuori oggi perché mi sembrava giusto cominciare con quelli che hanno giocato la maggior parte della stagione.»

Fotogallery a cura di Alberto Ossola

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy