Grissin Bon di un altro pianeta, spazzata via la Manital all’esordio in A

Grissin Bon di un altro pianeta, spazzata via la Manital all’esordio in A

Commenta per primo!

Manital Torino – Grissin Bon Reggio Emilia 72-96

Torino riparte dal PalaRuffini, da dove la passata stagione ha conquistato il tanto ambito ritorno in A dopo 22 anni di assenza. Reggio Emilia riparte dal PalaRuffini, da dove poco più di una settimana fa ha conquistato la Supercoppa 2015. Ma questi non sono gli unici “crossover” di questo incontro: in tribuna papà Carlo Della Valle con il suo record di presenza in maglia Auxilium, in campo il figlio Amedeo, MVP della citata Supercoppa.

Nulla può la squadra di Bechi contro la formazione più in forma del momento e prima candidata allo Scudetto. Eppure Torino ce la mette tutta, vincendo anche il terzo quarto, ma scontrandosi contro tutta un’altra realtà rispetto alla passata stagione, tecnica e fisicità a cui la Manital non è ancora abituata nonostante la grande esperienza di giocatori come Mancinelli, Ebi, Giachetti, Fantoni e Rosselli. La fisicità degli stranieri emiliani e la freschezza di Della Valle ed Aradori, sommati all’esperienza di squadra della Grissin Bon, vicecampione d’Italia e neo vincitore della Supercoppa, non lasciano scampo alla pur volenterosa squadra di casa.

Ma il cammino è lungo e come si sa gli obiettivi sono diversi per queste due compagini.

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Mancinelli, Robinson, Dawkins, Miller, Ebi

REGGIO EMILIA: Aradori, Polonara, Lavrinovic, Kaukenas, Gentile

LA CRONACA:

PRIMO QUARTO: Prima palla della stagione nelle mani di Robinson, Berry sbaglia la tripla di apertura ed Ebi commette il primo fallo stagionale su Lavrinovic; grande assist di Dawkins per Ebi e Torino segna nuovamente in Serie A; Ebi contrasta bene Lavrinovic in difesa ma si denota il gran nervosismo per questo esordio gialloblu; i primi punti di Reggio sono di Aradori, 2-2 dopo 2 minuti di gioco; bomba di Polonara che viene data da 2, quindi ci riprova nell’azione successiva ma sbaglia, dall’altra parte il piccolo Dawkins non ha paura a sfidare il gigante Lavrinovic sotto le plance; la prima vera bomba è di Kaukenas dal centro e Polonara subito dopo segna il primo minibreak ospite spento subito dalla tripla di Miller, 7-9 a metà quarto; Ebi cade ed Aradori segna un’altra tripla per la Reggiana, secondo fallo di Ebi e cambio obbligato per l’esordio di Ivanov; Aradori segna ancora (con un piede sulla linea dei 3pt e Reggio doppia Torino, 7-14 a 4’ da fine quarto, timeout obbligato per Bechi; Dawkins lascia il posto a Rosselli e Della valle entra per Veremeenko; duello di chili tra Ivanov e Veremeenko col bulgaro che si sfoga segnando una tripla che riporta Torino sotto di 4, 10-14 a 2’ da fine quarto; esce Miller per Giachetti ed Aradori lo batte subito in 1c1; bella penetrazione sulla linea di fondo di Robinson che segna e subisce il fallo di De Nicolao per il libero del 13-16; Veremeenko spadroneggia sotto le plance e Bechi fa entrare Fantoni per Mancinelli;  Fantoni apre un’autostrada per Robinson bloccando Della Valle e Veremeenko e l’americano realizza da sotto; l’ultimo canestro è di Pechacek che chiude il quarto sul 15-20 con una Torino combattiva contro la forte Reggiana. Aradori 9 punti, Robinson 5.

SECONDO QUARTO: Della Valle apre il quarto con una tripla e non contento ruba palla a Giachetti e va a schiacciare in solitaria, 15-25; come nella partita di Supercoppa Reggio domina a rimbalzo e questo sarà uno dei punti chiave della partita; Mancinelli realizza due canestri alla sua maniera ed accorcia sul 19-25; Torino si ferma a protestare per presunti falli e Lavrinovic la punisce da 3; Mancinelli ancora a segno subendo il terzo fallo di Pechacek, ma sbaglia il libero addizionale; contropiede di Torino che si ferma sul fallo di Polonara ad Ebi che sbaglia 1 libero su due, 22-28 dopo 3 minuti da inizio quarto; gran stoppata di Ebi a Polonara; dopo un fallo di Lavrinovic timeout chiesto da Menetti a 6:23 dall’intervallo lungo, intanto “panolada” da brividi sulle tribune del PalaRuffini tutto esaurito; Kaukenas pesca in area Lavrinovic per i due punti del +8 e subito dopo l’azione si ripete ma con l’assist di Aradori e Reggio torna a +10, 22-32; tripla di Kaukenas e subito dopo di Aradori e Reggio allunga con il nuovo massimo vantaggio che costringe Bechi ad un altro timeout sul 22-38 a 3:25 da metà gara; al rientro bomba di Mancinelli ma Polonara risponde con un piazzato dall’angolo, 25-40; Veremeenko segna due canestri consecutivi ed un’altra bomba di Mancinelli portano il risultato sul 28-44 mentre si spegne sul ferro il tiro sulla sirena di metà gara, 28-44 per una determinata Reggio su una Manital non ancora abituata a questi ritmi ed a questa fisicità. Aradori e Mancinelli 12 punti. Palle recuperate 8-1 a favore della Grissin Bon.

TERZO QUARTO: Miller riapre le danze due, Ebi segna e subisce fallo da Lavrinovic, sbaglia il libero, prende il suo rimbalzo e realizza ancora, 34-44; dopo due punti di Aradori Ebi ruba palla e s’invola a schiacciare per il 36-46; Lavrinovic segna in controtempo su Mancinelli e sul capovolgimento Robinson segna la bomba del -9, 39-45, ma nell’azione successiva va a sfondare contro Gentile; Kaukenas da due ed Aradori da tre fanno chiamare a Bechi il primo timeout del secondo tempo sul 39-53; Mancinelli sbaglia prima da due, poi da tre, ma nell’azione successiva realizza su assist di Rosselli; Robinson sbaglia da 3, Polonara no, 41-56 a 4’ da fine quarto; Veremeenko segna in volo su assist di Polonara ma nell’azione successiva Aradori commette antisportivo su Robinson scaraventandolo a terra, l’americano realizza i liberi e poi esce per Giachetti che spreca il possesso aggiuntivo con un passaggio improbabile a Miller; Aradori in lunetta per il bonus falli realizza 1/2 ed a 3’ si è sul 45-59; Ebi prima realizza da due, poi un suo tiro da tre sulla sirena si trasforma in assist per Ivanov che segna il 49-59; Polonara spazza via Giachetti e segna da sotto, lo stesso Polonara perde palla permettendo ad Ivanov di involarsi a canestro ma un fallo di Veremeenko manda il bulgaro in lunetta che realizza un solo libero, dall’altra parte Della Valle è un cecchino da 3, 50-64 ad un minuto da fine quarto; fallo di Miller su Della Valle che realizza i liberi del +14; anche Ivanov torna in lunetta realizzando il 2/2 del -12 Manital, 54-66, punteggio di fine quarto. Aradori 18 punti, Mancinelli 14.

ULTIMO QUARTO: Kaukenas prima segna da 3, poi subisce fallo da Dawkins e realizza i due liberi del 54-71; “coast to coast” di Giachetti, ma Kaukenas si prende gli applausi del pubblico torinese con un altro canestro in sospensione precaria; assist di Mancinelli per Ebi che realizza e subisce fallo da Veremeenko (il quarto), questa volta Ebi realizza anche il libero, 59-73, ma dall’altro lato Della Valle segna ancora da 3 e riallontana i padroni di casa a -17; 2/2 di Miller per il fallo di De Nicolao; Lavrinovic con due finte fa saltare la difesa di casa e realizza il 61-78, nuovo timeout di Bechi; +20 per Reggio con un libero di Della Valle ed un canestro dato buono a Lavrinovic per la stoppata irregolare di Ebi; fallo di De Nicolao su Robinson, ma l’americano sbaglia entrambe i liberi a metà quarto, subito dopo ultimo timeout per Bechi; il canestro di Mancinelli a 4’ dal termine fa chiamare timeout a Menetti; due liberi di Rosselli sono pareggiati da un tiro di Aradori, mentre Ebi dimostra di saper tirare anche dalla distanza, ma non c’è verso quando Della Valle spara ancora da 3 ed a due minuti dal termine il tabellone dice 67-86; Gentile sporca lo score con 2 liberi ed è nuovo massimo vantaggio ospite; Ebi segna e Polonara realizza da tre; Giachetti prima segna da due poi subisce il quinto fallo di Veremeenko ed in lunetta realizza 1/2; Pechacek va anche lui in lunetta e realizza entrambe i liberi; Polonara segna ancora da tre ed il ritorno di Torino in A si chiude con una sconfitta di 24 punti, 72-96.

 

PARZIALI:  (15-20 / 28-44 / 54-66 / 72-96)

MVP Basketinside: Pietro Aradori (20 pt, 5/8 da 2, 3/4 da 3, 5 rimb., 3 assist, 24 val.)

TABELLINO:

TORINO: Ivanov 10, Giachetti 5, Mancinelli 16, Rosselli 2, Fantoni, Robinson 10, Mascolo ne, Dawkins 2, Miller 9, Ebi 18. – All. Luca Bechi

REGGIO EMILIA: Aradori 20, Polonara 19, Lavrinovic 11, Della Valle 17, De Nicolao, Pechacek 4, Veremeenko 8, Kaukenas 15, Silins, Gentile 2. – All. Massimiliano Menetti

Fotogallery a cura di Marco Magosso

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy