Jeffershow regala a Trento un’altra vittoria tra le mura amiche

Jeffershow regala a Trento un’altra vittoria tra le mura amiche

Prestazione da squadra matura per i bianconeri che guidati da Jefferson e Flaccadori conquistano il sesto punto stagionale.

Commenta per primo!

Dopo un primo tempo giocato molto intensamente da entrambe le squadre la partita si è poi affievolita nel terzo quarto. La Dolomiti Energia sostenuta dai tremila spettatori del Palatrento ma soprattuto da un indomabile Flaccadori ( percentuale) è riuscita ad allungare costringendo Capo D’Orlando a rincorrere e di conseguenza a prendere molti più rischi per cercare di rientrare in gara. Trento è stata brava a mantenere sempre un discreto margine di vantaggio sugli avversari senza mai dare l’impressione di subire particolarmente l’iniziativa dei siciliani. Nel prossimo turno i biancoazzurri dovranno cercare di muovere la classifica contro Cantù mentre la Dolomiti Energia se la vedrà con Reggio Emilia in quella che sarà sicuramente una sfida al vertice.

TRENTO: Craft, Flaccadori, Gomes, Lighty, Jefferson.

CAPO D’ORLANDO: Fitipaldo, Perl, Delas, Diener, Archie.

PRIMO QUARTO: Partita molto bella e vivace fin dalle prime battute di gara. Capo D’Orlando va subito avanti di cinque lunghezze grazie alla bomba di Perl (2-7). Accorcia le distanze Beto Gomes ma è ancora la squadra siciliana a trovare facilmente il canestro con Delas. (5-9). Litghly e Flaccadori cominciano a prendere il ritmo regalando a Trento il primo vantaggio della partita grazie ad un’ottima penetrazione prima e ad una bomba dall’angolo poi (14-13). E’ancora Trento con una gran difesa di Craft a ripartire ed a segnare in contropiede la tripla del momentaneo +4 (17-13). Coach Di Carlo è costretto a chiamare time-out. L’Orlandina rientra in campo difendendosi a zona ma i bianco azzurri sembrano subire particolarmente l’attacco di Trento che in poco meno di un minuto si porta sul +10 (27-17). Moraschini appena entrato commette subito antisportivo mandando in lunetta Diener che non fallisce (29-22). Ultimo possesso del quarto in mano alla Dolomiti Energia che non sfrutta l’opportunità ma anzi regala la palla a Diener che sulla sirena scrive tre sul tabellone (31-25).

SECONDO QUARTO: Laquintana segna i primi due punti del secondo quarto per la squadra siciliana. Rispetto al primo periodo le difese sembrano essere cresciute molto con gli attacchi che faticano a trovare la via del canestro. La Dolomiti Energia mantiene il gap di cinque punti di vantaggio ma la squadra di di Carlo sembra comunque in partita. Bellissima azione dei biancoazzurri, blocco cieco per Perl che entra indisturbato a canestro e si conquista il gioco da tre punti grazie alla complicità di Craft (36-33). Quando mancano quattro minuti alla fine del secondo quarto Diener decide di fare tutto da solo scagliando una bomba dagli spogliatoi che sancisce il vantaggio degli ospiti (38-39). Flaccadori appena rientrato dalla panchina si fa subito notare. Siluro dai 6,75 e nuovamente vantaggio per i bianconeri. Craft sul finire di primo tempo ubriaca Fitipaldo in uno contro uno e appoggia al tabellone, +6 Dolomiti Energia (45-39).

TERZO QUARTO: Parte bene la squadra di casa nel terzo periodo di gioco grazie all’iniziativa personale di Lighty (48-41). E’ Hogue ad esaltare i tifosi del Palatrento con una penetrazione micidiale a cui risponde Delas, molto attivo in questa fase della partita (52-43). Incontro che scorre punto a punto con gli aquilotti bravi a mantenere un gap di vantaggio consistente sugli avversari (59-50). Stojanovic prova a dare la scossa ai suoi con una tripla dall’angolo ma sul ribaltamento di fronte è ancora la squadra di Buscaglia a trovare la via del canestro grazie ad un’ottima iniziativa in post di Baldi Rossi (61-54). Dopo alcune scaramucce tra Jefferson e Stojanovic si conclude il terzo periodo della partita, francamente il più brutto del match.

QUARTO QUARTO: L’ultimo quarto inizia alla grande per i padroni di casa, Baldi Rossi va dentro senza paura e segna con fallo (64-56). Capo D’Orlando sembra aver subito il colpo, infrazione dei 24 secondi e palla che torna nelle mani dei bianconeri che però non sfruttano il possesso. Fitipaldo trova Diener in backdoor e successivamente Delas sfruttando un’amnesia difensiva di Trento. Il punteggio dice 66-61 per Forray e compagni con gli ospiti nuovamente in partita. Match bellissimo ora e molto fisico. Entrambe le compagini hanno la mano calda in attacco ma è sempre la Dolomiti Energia a sembrare quella con più benzina nel serbatoio (71-63). Ancora un errore in attacco per i biancoazzurri, Laquintana pesta la linea di fondo e concede il possesso all’Aquila. Delas con un piazzato dalla media cerca di mantenere in partita i suoi (71-65). A due minuti dalla fine è Craft a chiudere definitivamente i conti con una giocata personale che spezza le gambe e ai siciliani e chiude il sipario sul match (77-65). Sul finale di gara Fitipaldo e Delas cercano disperatamente di agguantare il pari affidandosi alla buona sorte. Buscaglia fiuta il rischio chiama time-out e conduce i suoi alla vittoria col punteggio di 85-76.

MVP BASKETINSIDE.COM: Jefferson

Parziali: (31-25, 14-14, 16-15, 24-22) 85-76

Capo D’Orlando: Munafò 0, Galipò 0, Fitipaldo 7, Iannuzzi 6, Laquintana 12, Perl 10, Nicevic 0, Delas 19, Diener 10, Pavicevic 0, Archie 6, Stojanovic 6, All. Di Carlo.

Trento: Craft 10, Jefferson 14, Baldi Rossi 11, Moraschini 2, Forray 4, Flaccadori 14, Gomes 9, Hogue 11, Lighty 10, Lechthaler 0, All. Buscaglia.

Fotogallery a cura di Lucia Bortolotti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy