Johnson a fil di sirena manda in delirio il PalaDesio: Pistoia k.o, Cantù salva

Johnson a fil di sirena manda in delirio il PalaDesio: Pistoia k.o, Cantù salva

Un canestro dell’ex Pistoia Johnson decide lo scontro tra Mia e The Flexx

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Cinque secondi. Tanto è bastato a Jajuan Johnson per scoccare il tiro che ha mandato in delirio il pubblico canturino. Suo infatti il sorpasso decisivo dopo che Petteway aveva trovato la tripla del pareggio poco prima, con un tiro da campione. Cantù archivia così il discorso salvezza, mentre per i toscani si complica la corsa ai playoff.

Cantù: Dowdell-Cournooh-Darden-Callahan-Johnson

Pistoia: Moore-Jenkins-Petteway-Boothe-Crosariol

PARTITA EQUILIBRATA, THE FLEXX AVANTI DI DUE- Avvio di partita tutto nel segno di Crosariol, con il lungo di Pistoia a segno con sei punti che lanciano i toscani sul 2-8. Dowdell sblocca Cantù, ma è un monologo biancorosso con Petteway che dall’arco insacca il più dieci che obbliga Recalcati al timeout dopo neppure quattro giri di lancette. Il coach canturino getta così nella mischia Slokar, che trova subito quattro punti che riavvicinano la Mia sull’10-14. Gli ospiti faticano a contenere la mole del lungo canturino, con Esposito che prova a frenare il pivot canturino mettendo dentro Magro. La Mia però continua a giocare davvero bene in uscita dal timeout: due ottime difese costringono Pistoia alla palla persa, mentre in avanti è una bomba di Cournooh a valere il primo vantaggio biancoblu. Jenkins sale in cattedra dall’arco, Pilepic gli replica per le rime fissando il 21-21 dopo dieci minuti. Nella seconda frazione Cantù prova un mini allungo, ma la replica di Jenkins e compagni riporta la The Flexx avanti con un 2/2 dell’ex canturino a valere il 29-31 al quindicesimo. L’equilibrio non cambia e dopo due quarti, la formazione ospite a condurre 33-35.

MAGIA DI JOHNSON, CANTU’ SI SALVA-Moore da una parte e Johnson dall’altra riaprono la contesa. Boothe e Moore lanciano i toscani sul più sette, ma è un’inchiodata di Jenkins in contropiede a far impazzire i sostenitori ospiti sul 37-46 che obbliga Recalcati al minuto di sospensione. Dowdell colpisce dalla lunga distanza, ma Jenkins risponde prontamente con il canestro del 40-49. La partita s’infiamma, Dowdell trova un altro gioco da tre punti, poi è Johnson con due piazzati in fila a firmare il pareggio che alza prepotentemente i decibel di tifo sugli spalti. Il 2/2 di un immenso Slokar vale il sorpasso. Pistoia resta però in scia e l’1/2 di Petteway vale il 54-53 dopo tre frazioni di gioco. Gli ultimi dieci minuti iniziano con i due attacchi a rispondersi colpo su colpo: Crosariol rimette a un singolo punto gli ospiti, ma Johnson in lunetta tiene la Mia avanti di un possesso pieno. Il clima si accende complice qualche fischio mal digerito dal pubblico di casa. Un gancio vecchio stile di Boothe rimette la The Flexx al comando, ma Johnson risponde ancora dalla linea della carità per il controsorpasso brianzolo. Crosariol sale in cattedra con quattro punti in fila e così le due squadre entrano negli ultimi centoventi secondi di gioco in perfetta parità, sul 66-66. Boothe rimette davanti la squadra di Esposito, ma Johnson gli replica con una tripla pesantissima per il 69-68 a un minuto dal termine. Si entra così nell’ultimo giro di lancette, dove prima Johnson poi Jenkins non trovano la retina. Immediato il fallo di Pistoia su Dowdell, che in lunetta non sbaglia e insacca il 71-68 a tredici secondi dalla fine. Cantù inspiegabilmente non commette fallo, Petteway si ricorda di esser un fenomeno ed estrae dal cilindro la bomba della parità a cinque secondi dalla fine. Dall’altra parte però c’è un altro giocatore altrettanto forte, altrettanto fenomeno: ha la canotta numero 25 e si chiama Jajuan Johnson. E’ lui dopo aver ricevuto palla sulla rimessa a girarsi e prendere il piazzato che a due secondi dalla sirena manda in delirio i tifosi canturini. 73-71 e la Mia conquista la permanenza in serie A.

MVP BASKETINSIDE.COM: Johnson

MIA CANTU’ 73 THE FLEXX PISTOIA 71

Cantù: Ballabio ne, Cournooh 5, Baprapè 0, Parrillo 4, Pilepic 5, Calathes 0, Callahan 0, Darden 0, Dowdell 27, Quaglia 0, Johnson 25, Slokar 5. All. Carlo Recalcati.

Pistoia: Petteway 9, Okereafor 0, Antonutti 2, Solazzi ne, Lombardi 2, Crosariol 13, Magro 5, Jenkins 14, Moore 13, Boothe 13. All. Vincenzo Esposito.

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli

Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy