La Leonessa banchetta e si concede «un Brindisi»: una solida Happy Casa sconfitta

La Leonessa banchetta e si concede «un Brindisi»: una solida Happy Casa sconfitta

Brescia ha digerito la delusione post Coppa Italia, è tornata a casa e soprattutto è tornata a vincere. Non un esito scontato quello contro Brindisi, che di grattacapi ne ha dati eccome, mai esausta nella continua rincorsa della Leonessa.

di Silvia Castrezzati

Brescia ha digerito la delusione post Coppa Italia, è tornata a casa e soprattutto è tornata a vincere. Non un esito scontato quello contro Brindisi, che di grattacapi ne ha dati eccome, mai esausta nella continua rincorsa della Leonessa. Un inizio un po’ ingommato quello della Germani, probabilmente l’avvio che ci si aspettava dalla truppa di coach Diana la quale, non è segreto, è reduce da una Coppa Italia emozionante quanto logorante dal punto di vista fisico. Ad arginare il dubbio che gli strascichi della stanchezza potessero bloccare il gruppo, arriva una partenza di secondo quarto ben più energica da parte dei ragazzi di coach Diana, che toccano anche il +12 (salvo poi il momento di appannamento finale nel quale si fanno quasi agganciare). L’intervallo non spegne gli entusiasmi di una Happy Casa Brindisi dura a morire, che anzi ritorna in campo per giocarsi tutto e ci arriva vicinissima in più occasioni. Brescia archivia bene anche il terzo periodo e non si spegne nemmeno sul più bello, quando anzi si fa largo con un’orgogliosa spallata finale che ne vale il successo.

Germani Basket Brescia – Happy Casa Brindisi 74-60

(15-12; 35-29; 54-49)


Starting five

Brindisi: Suggs, Tepic, Smith, Moore, Lydeka

Brescia: Moore, Hunt, Vitali L., Landry, Moss

Il primo tempo: Brindisi inaugura la sfida con un canestro del lungo Lydeka, al quale risponde Hunt per il 2-2. Landry tenta la prima conclusione a distanza della serata, ma la palla non arriva nemmeno a sfiorare il ferro ed il tabellone non si smuove. Sempre l’americano di casa Germani ci riprova, stavolta facendo centro e trovando poco dopo il 7-2. Con un break di 5-0 firmato Tepic e Lydeka, la Happy Casa torna ad impattare ed il punteggio dopo i primi 5’ di gioco è sul 7-7. La Germani sporca qualche pallone di troppo e la banda di coach Vitucci non si lascia scappare la ghiotta occasione di mettere nuovamente la freccia del sorpasso. Moore ed Ortner per la Leonessa mettono una pezza, Tepic di tutta e risposta bersaglia il canestro dall’arco ma Landry si fa trovare pronto e ricuce il tutto. Risultato del mix nel frullatore: 13-12 per i lombardi allo scoccare dell’ultimo minuto del primo quarto. A chiudere i giochi nei secondi finali è ancora una volta Landry, che archivia sul 15-12.
A preannunciarsi protagonista di serata, Landry (già a quota 9 punti) firma la bomba di apertura del secondo quarto, che vale per Brescia il +6 di vantaggio (18-12). Michele Vitali e Traini hanno due occasioni d’oro per infilare tre punti ciascuno, ma il pallone scheggia il ferro e non ne vuole sapere di entrare. Sacchetti, fresco di entrata in campo, trova un buon appoggio al tabellone, seguito da due canestri dalla media di Ortner e Vitali. Ancora il figlio di Meo torna alla carica e con una bomba tocca il +10 (27-17) al 15’. Gli ospiti si danno da fare per ridurre la “forbice” e con Giuri sguinzagliato in attacco, Brindisi arriva a -1 al 18’ (30-29). Con una botta di energia la Leonessa torna avanti, chiudendo il primo tempo sul 35-29.

Il secondo tempo: Botta e risposta tra Nic Moore e Landry ad aprire la seconda metà di gara. Luca Vitali in contropiede subisce la stoppata fallosa di Giuri: dalla lunetta il playmaker di casa Germani è infallibile, segue un canestro di Hunt e Brescia mantiene ancora tra le mani il bottino di +6 con il quale ha chiuso il primo tempo (41-35). Lydeka chiude poco dopo un gioco da tre punti (canestro e tiro libero aggiuntivo) e, spedito ancora in lunetta da Luca Vitali, mette a segno altri due punti per la risalita pugliese: 41-40 al 25’. Chiamata nel momento del bisogno, la Leonessa si ridesta con le bombe di Vitali Jr e Sacchetti, nonostante una Happy Casa solida e in continua rincorsa: 54-49 il punteggio al 30’.
Il finale si pregusta essere più dominante per Brescia, con un parziale di 9-0 che fa ben sperare la truppa lombarda, in cerca di un significativo allungo (63-49). Brindisi torna a farsi sotto ma senza prepotenza, perché la Germani trascinata da Sacchetti governa lucidamente il vantaggio. Suggs firma la tripla del -10, ma il solco creato dai padroni di casa non scende mai sotto la doppia cifra e l’allungo finale vale alla Leonessa il ritorno alla vittoria.

Germani Basket Brescia: Moore 4, Hunt 7, Mastellari ne, Vitali L. 2, Landry 18, Ortner 9 , Traini, Vitali M.,16, Moss 4, Sacchetti 14. All: Diana

Happy Casa Brindisi: Suggs 3, Tepic 7, Smith 6, Mesicek 5, Cardillo, Sirakov, Moore 15, Iannuzzi, Donzelli, Lydeka 12, Giuri 12, Petracca ne. All: Vitucci

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy