La Scandone deve arrendersi contro l’EA7 di un grande Simon

La Scandone deve arrendersi contro l’EA7 di un grande Simon

Commenta per primo!

L’EA7 Milano trova il primo successo esterno del suo campionato sbancando il PalaDelMauro di Avellino con il punteggio di 60-83 ai danni della Sidigas. La Scandone, penalizzata anche dall’assenza forzata di Taurean Green, fuori per infortunio, ha retto per poco il confronto con la corazzata di Repesa, guidata questa sera da un superlativo Simon, autore di 21 punti, 10 rimbalzi e 27 di valutazione. Resta ferma dunque Avellino, mentre Milano sale a 4 punti, all’inseguimento di Reggio Emilia e Pistoia, le uniche due battistrada dopo le prime tre giornate di campionato. STARTING FIVE Sidigas: Blums, Veikalas, Nunnally, Leunen,Cervi. EA7: Cinciarini, Gentile, Cerella, Hummel, McLean. PRIMO TEMPO: Avvio di gara equilibrato, protagonisti Cervi e Blums da una parte e McLean dall’altra per il 7-6 al 4′. Si accende Nunnally con la prima tripla di serata, ma fa lo stesso Lafayette che però ne mette due di fila, portando l’Olimpia sul +2 (12-14 al 7′): primo timeout per Sacripanti. Cervi comincia a chiudere la saracinesca sotto canestro, ma l’EA7 riesce comunque a far male da fuori grazie alla terza bomba di un indemoniato Lafayette: è 14-20 al 10′. Pronti via, parziale di 0-7 e gli ospiti sono già a +10, la Sidigas è troppo pasticciona in avanti e lascia praterie ai biancorossi (17-27 al 12′); dopo il +14 milanese Avellino prova a reagire con un mini-parziale firmato da Leunen e Nunnally, ma Simon (10 per lui finora) da tre la ricaccia indietro sul -10 (26-36 al 19′), prima che Pini fissi il punteggio sul 31-38 finale con un’importante canestro dopo un recupero su rimessa dell’Olimpia. SECONDO TEMPO: Prova a partire forte la Scandone con il trio Acker-Nunnally-Blums, ma arriva subito la risposta milanese firmata da Gentile e Hummel: è 39-49 al 24′. Con Gentile ufficialmente svegliato dal letargo iniziale e la precisione dalla lunetta di McLean l’EA7 tocca addirittura il +15 al 26′ (42-57); la Sidigas non riesce a trovare la via del canestro, quindi ancora Simon da fuori e con un canestro sulla sirena fa volare l’Olimpia sul massimo vantaggio di 16 lunghezze con il quale si chiude il terzo quarto (48-64). Comincia l’ultimo periodo con Milano che devo solo gestire, Avellino paga amaramente l’assenza del suo metronomo Green e il punteggio al 34′ è di 54-71. E’ ormai garbage time al Del Mauro, si bada più allo spettacolo che alla sostanza, con Simon che conferma ancora di più, se ancora ce ne fosse bisogno, di essere nella sua serata di grazia segnando il punto numero 21 per il +23 Olimpia: il match va infine a concludersi con il punteggio di 60-83. MVP basketinside.com: Krunoslav SIMON – 21 punti, 10 rimbalzi, 27 di valutazione SIDIGAS Avellino 60-83 EA7 EMPORIO ARMANI Milano Parziali: 14-20; 31-38; 48-64 AVELLINO: Norcino n.e., Veikalas 9, Acker 9, Leunen 5, Green n.e., Cervi 4, Severini, Nunnally 15, Pini 2, Buva 4, Blums 12, Parlato n.e. Coach: Sacripanti. T2: 14/37 – T3: 8/28 – TL: 8/12 – Rim: 29 – PR: 3 – PP: 15 – Ass: 15 – Val: 49 MILANO: McLean 14, Lafayette 9, Gentile 12, Cerella 2, Macvan 10, Magro n.e., Toffali, Cinciarini 2, Jenkins 2, Hummel 5, Barac 6, Simon 21. Coach: Repesa. T2: 22/38 – T3: 8/19 – TL: 15/19 – Rim: 44 – PR: 11 – PP: 20 – Ass: 16 – Val: 99 Arbitri: Lanzarini, Begnis, Attard.

Fotogallery a cura di Mario D’Argenio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy