La Scandone getta il cuore oltre l’ostacolo, ma è la Dinamo a spuntarla

La Scandone getta il cuore oltre l’ostacolo, ma è la Dinamo a spuntarla

Commenta per primo!

Partita spettacolare quella andata in scena al PalaDelMauro di Avellino, dove si affrontavano la formazione di casa della Sidigas e i campioni d’Italia del Banco Di Sardegna Sassari. Al termine ne è uscita vittoriosa la Dinamo, che nel primo quarto ha toccato le 16 lunghezze di vantaggio, per poi farsi recuperare e superare, successivamente (+10 Avellino nel terzo periodo), da una Scandone che ha davvero dato tutto per portare a casa una vittoria prestigiosa. Match che è stato deciso di fatto dalla tripla di Brian Sacchetti a 24” dal termine, con Avellino che però ha avuto la possibilità di ribaltare il risultato, ma il ferro ha detto no al tiro di Acker. Non è bastata dunque una nuova prestazione monstre di Ivan Buva (29 punti con 10/14 dal campo e 6/6 ai liberi), che conferma di trovarsi in un periodo di forma straordinario; dall’altra parte invece spicca la prova di sostanza di MarQuez Haynes, autore di 18 punti e 5 assist.

STARTING FIVE
Sidigas: Green, Acker, Nunnally, Leunen, Pini.
Banco Di Sardegna: Haynes, Logan, Eyenga, Petway, Varnado.

PRIMO TEMPO: Parte forte Sassari, che con i canestri di Petway e Logan va subito sul +6 al 3′; continua a sbagliare anche in maniera grossolana la Sidigas: Sacripanti è costretto a chiamare timeout dopo la seconda schiacciata di Varnado che vale il 5-13 del 4′. Nemmeno la sospensione sembra sortire gli effetti sperati, infatti la Dinamo continua imperterrita a dominare e, dopo la tripla di Logan, trova addirittura il +16 al 6′ (5-21); entrano quindi in campo Blums e Buva, il cui impatto sulla gara si fa sentire eccome: la Sidigas rimonta infatti fino al -1 di fine primo quarto (22-23). E’ partita vera, lo dimostrano le squadre anche in avvio di secondo periodo: Buva fa la voce grossa da una parte e Haynes dall’altra, quindi il punteggio al 15′ dice un secco 43-43. Da segnalare una schiacciata spettacolare di Alexander su Cervi, ma è comunque Avellino a tornare avanti grazie al gioco da tre punti di Nunnally (48-45 al 18′); l’equilibrio si mantiene anche nei minuti che precedono l’intervallo, con il punteggio che al 20′ è 50-48.

SECONDO TEMPO: L’inizio di terzo quarto è tutto di marca avellinese: cinque consecutivi di Nunnally e un layup di Buva portano i locali sul +7 al 23′, costringendo coach Sacchetti al timeout (60-53). Dopo il minuto di sospensione la Scandone tocca addirittura il +10 grazie all’ennesimo canestro di un pazzesco Buva, ma la Dinamo si mantiene a contatto trascinata dall’energia di Eyenga (71-65 al 28′); si va verso l’ultima mini-pausa con il distacco pressoché invariato, il jumper di Acker fissa infatti lo score sul 75-69 al 30′. Stavolta comincia meglio Sassari, che con tenacia si porta sul -3 grazie alla tripla di Stipcevic e la schiacciata di Alexander (77-74 al 32′); Haynes firma il pareggio a quota 77 al 35′, Buva realizza anche da tre: spettacolo puro al Del Mauro, è 80-79 al 36′. Si arriva all’ultimo minuto con il punteggio di 85-86 dopo il gioco da tre punti realizzato da Logan: Buva subisce fallo, dalla lunetta fa 2/2, riportando la Sidigas avanti di una lunghezza, ma sul ribaltamento di fronte Brian Sacchetti realizza una tripla pesantissima per il +2 Dinamo a 24” dalla sirena; Nunnally non converte entrambi i liberi a sua disposizione nel possesso successivo, Haynes però riesce a far peggio, dando la possibilità ad Avellino di poter vincere la partita: il tiro in fadeaway di Acker si infrange però sul ferro, il Banco può dunque festeggiare, finisce 88-90.

MVP basketinside.com: MarQuez HAYNES – 18 punti, 5 assist e 19 di valutazione

SIDIGAS Avellino 88-90 BANCO DI SARDEGNA Sassari
Parziali
: 22-23; 50-48; 75-69

AVELLINO: Norcino n.e., Veikalas 4, Acker 8, Leunen, Green 14, Cervi 4, Severini, Nunnally 21, Pini, Buva 29, Blums 8, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.
T2: 23/39 – T3: 8/20 – TL: 18/20 – Rim: 36 – PR: 3 – PP: 22 – Ass: 22 – Val: 96

SASSARI: Haynes 18, Petway 8, Logan 14, Formenti, Devecchi, Alexander 13, D’Ercole, Marconato, B. Sacchetti 9, Stipcevic 7, Eyenga 14, Varnado 7. Coach: R. Sacchetti.
T2: 26/39 – T3: 11/33 – TL: 5/11 – Rim: 31 – PR: 6 – PP: 14 – Ass: 18 – Val: 89

Arbitri: Sabetta, Vicino, Borgioni.

Fotogallery a cura di Mario D’Argenio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy