Lacey manda in estasi la Dinamo: Brindisi battuta allo scadere

Lacey manda in estasi la Dinamo: Brindisi battuta allo scadere

Nella decima giornata di ritorno della regular season la Dinamo Banco di Sardegna vince sulla sirena contro Brindisi.

di Alessandro Sanna

Nella decima giornata di ritorno della regular season la Dinamo Banco di Sardegna vince sulla sirena contro Brindisi. In una partita controllata fino al quarto periodo i sassaresi, capaci di sfiorare anche i venti punti di vantaggio, sciupano nel terzo periodo e vengono raggiunti e sorpassati dai brindisini dell’ex Meo Sacchetti, ma Lacey con un canestro in contropiede regala il 79-78 sulla sirena ai sardi. Trascinati da Bell, lo stesso Lacey e Lawal Sassari vince una partita di vitale importanza contro una rivale per un posto nei playoff e regala un boccona amaro all’ex coach autore dello storico triplete biancoblu. A Brindisi non è bastato un quarto periodo monumentale e un indomabile Moore (29pt) e Goss autore di 15 punti nel solo ultimo periodo.

1° QUARTO:

Pronti via ed è subito show dai 6,75: Devecchi, Moore, Joseph e Bell aprono le danze con Sassari brava a mantenere il naso avanti fino a metà tempo (11-9). La partita si gioca punto a punto anche dentro l’area con Lawal capace di mettere a segno 7 punti personali da sotto che tiene la Dinamo avanti di sole 2 lunghezze (20-18) a fine quarto, complici le giocate dello scatenato Moore.

2° QUARTO:

Il secondo quarto si apre come si era concluso il primo: Sassari attacca trovando la via del canestro, ma Brindisi risponde alla grande restando attaccata alla partita. Lawal e Moore mattatori della prima metà del tempo non rompono gli equilibri (30-28). Nella seconda metà del tempo Bell prende in mano i suoi rilanciando il Banco sul +5 (massimo vantaggio), ma nel finale Mbaye e Scott rispondono alla grande da sotto ricucendo lo strappo fino al -1. Finisce 35-34 per Sassari.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Sassari parte alla grande trascinata da un Bell indomabile dai 6.75: 3 bombe dell’americano lanciano i sardi sul +6 (46-40), parziale reso meno amaro da Carter jr. e Moore bravi anche loro a sfuttare l’ottima vena realizzativa da fuori. Brindisi chiama timeout, ma Sassari ha ormai in mano il match: Bell, Sacchetti e Lydeka lanciano i sassaresi sul +16, Brindisi chiama un altro timeout, ma ormai la partita sembra aver preso i binari isolani con Savanovic e Stipcevic autori dei canestri del massimo vantaggio (66-47). Moore, unico a provarci fino alla fine, rende meno amaro il finale chiudendo il tempo 66-49.

4° QUARTO:

Goss riaccende la luce per i pugliesi con due bombe di fila che riportano i brindisini a -11 costringendo Pasquini ad un doveroso timeout. Sassari si smarrisce sotto le bombe di Goss che con un gioco da 3 punti ed un’altra perla da 3 suggella la rimonta ospite coadiuvato da Moore (26pt) che riportano a solo due possessi lo svantaggio con la Dinamo incapace di reagire richiamata da Pasquini per un timeout sul 70-66. Al rientro sul parquet c’è solo una squadra in campo, Brindisi, che con Carter e Scotto confezionano il sorpasso brindisino sul 73-76. Sassari si rianima trascinata dal suo pubblico: si gioca punto a punto fino alla fine, ma quando i liberi di Carter sembrano aver messo la parola fine alla partita ecco la giocata del match con Lacey che in coast to coast indovina il canestro della vittoria. Finisce 79-78 per Sassari.

​Banco di Sardegna Sassari – Enel Brindisi 79-78
(Parziali: 20-18; 35-34; 66-49)

Banco di Sardegna Sassari: Bell 20 (2/6, 5/10), Lacey 10 (4/5, 0/2), Devecchi 3 (0/1, 1/4), D’Ercole (0/2 da 3), Sacchetti B. 5 (1/4 da 3), Lydeka 8 (4/5 da 2), Savanovic 9 (3/7, 1/2), Stipcevic 7 (0/5, 2/7), Lawal 15 (7/11 da 2), MoLighty 2 (1/3 da 2). N.e.: Pennacchi, Monaldi.
All.: Pasquini

Enel Brindisi: Scott 12 (4/6, 0/3), Carter 23 (1/2, 2/6), Goss 12 (1/2, 4/6), Cardillo (0/1, 0/!), Moore 29 (3/3, 7/9), M’Baye 4 (2/4, 0/3), Samuels 1 (0/2 da 2), Joseph 3 (0/1, 1/2), Spanghero (). N.e.: Fiusco, Donzelli, Spanghero. All.: Sacchetti.

Arbitri: Manuel Mazzoni di Grosseto, Luca Weidmann di Campobasso, Evangelista Caizza di Arzano (Na).

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

Meo Sacchetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy