L’Aquila torna alla vittoria, superata la Reggiana

L’Aquila torna alla vittoria, superata la Reggiana

Alla BLM Group Arena di Trento è la quarta vittoria consecutiva per i bianconeri, che raggiungono la Grissin Bon Reggio Emilia a 6 punti in classifica

di Gabriel Marciano

TRENTO – Una vittoria sudata. Non scintillante, ma pesantissima. La Dolomiti Energia supera 68-60 la Grissin Bon Reggio Emilia nell’anticipo della decima giornata di campionato e la raggiunge a quota 6 punti in classifica, tornando a muovere la propria graduatoria ed allungando a 4 la striscia di vittorie consecutive alla BLM Group Arena, tornata in versione “fortino”. Super prestazione difensiva dei bianconeri, che in attacco hanno trovato punti da un fantastico Hogue da 21 + 9 rimbalzi: 11 a testa per Marble e Gomes, ma altrettanto importanti sono stati i recuperi di Mian (4) o gli assist di Craft (5).

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 68-60 GRISSIN BON REGGIO EMILIA

Trento: Craft, Marble, Gomes, Pascolo, Hogue.

Reggio Emilia: Candi, Llompart, De Vico, Aguilar, Cervi.

La cronaca. La Dolomiti Energia dei primi 3’ è vicina alla perfezione: Gomes, Hogue e Pascolo trovano la via del canestro, e la difesa dei bianconeri sembra impenetrabile. Dopo il timeout di Cagnardi (9-0) la partita comincia per davvero, con Aguilar e Llompart a mettere in mostra il proprio talento in area e sul perimetro. Ne viene fuori un lento controbreak per gli ospiti (17-17), che sfruttando anche il buon impatto del nuovo arrivato Rivers trovano anche i punti del sorpasso in avvio di secondo quarto (20-22).

Sono Marble e Pascolo a confezionare la fiammata che riporta avanti i bianconeri: Dada improvvisamente è ovunque, nella metà campo difensiva ci pensa un clamoroso Mian (4 recuperi all’intervallo). Trento torna a +8 ma pecca di lucidità perdendo un paio di palloni che permettono a Cervi e al solito Aguilar di tenere a contatto la Reggiana (38-33 dopo i primi 20’).

Nel terzo quarto gli attacchi delle due squadre perdono di qualità e la partita diventa più “spigolosa”: l’Aquila sembra “artigliarla” con Hogue e Pascolo, invece Reggio Emilia torna a farsi sotto con una grande tripla di Mussini a chiudere i primi 30’ (48-44).

Nel quarto periodo è totale battaglia sportiva: Llompart apre le danze con un paio di canestroni, Cervi e Rivers gli danno una mano portando avanti Reggio Emilia 51-53. I bianconeri però dalle difficoltà escono con la testa alta e le mani calde: Hogue è trascinante, Gomes e Forray alzano i giri del motore in difesa. E sul 61-58 per i bianconeri è Devyn Marble a tirare fuori dal cilindro gli effetti speciali: la tripla della guardia USA vale il +6 che con il canestro seguente di Gomes permette ai 3.500 della BLM Group Arena di tornare ad assaporare il gusto della vittoria.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 68-60 GRISSIN BON REGGIO EMILIA

Trento: Marble 11, Pascolo 10, Mian 5, Forray 4, Craft 2, Mezzanotte, Gomes 11, Doneda ne, Hogue 21, Lechtaler ne, Jovanovic 4.

Reggio Emilia: Mussini 6, Candi, Rivers 12, Aguilar 14, Gaspardo 2, Vigori ne, Cervi 16, Soviero, Ortner 2, Llompart 8, De Vico.

 

Fonte: Ufficio Stampa Dolomiti Energia Trentino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy