L’Enel c’è e affonda Caserta, ora per la Pasta Reggia sono guai

Bucchi saluta i propri tifosi con una vittoria, mentre Caserta, priva di Johnson, deraglia pesantemente ritrovandosi ultima a pari punti con Torino (che incontrerà Pesaro già salva nell’ultima giornata).

Commenta per primo!

Caserta crolla e lo fa pesantemente. Una sconfitta che rischia di mettere a serio repentaglio la permanenza in Serie A. Senza un’anima, la Juve lascia completamente strada all’Enel che ci mette 20′ per prendere le misure, poi nel terzo quarto saluta e se ne va fino al +18 finale.

STARTING FIVE

BRINDISI: Cournooh, Banks, Scott, Zerini, Anosike

CASERTA: Siva, Giuri, Down, Jones, Hunt

CRONACA

Primo quarto: Anosike è on fire e viene cercato molto dai suoi compagni, Caserta in avanti gioca molto velocemente, prende palla e tira subito, dopo un passaggio errato di Giuri, 8-7 a 5’. Banks con una finta disorienta Down e con un arresto e tiro infila la retina, Caserta perde palla in avanti, facile transizione di Brindisi che segna due punti con Scott, 19-11, timeout Caserta a 8’30”. Caserta sullo scadere sbaglia il tiro da 3 e il quarto termina sul 19-13.

Secondo quarto: Fase confuse del match, Hunt con fortuna segna una tripla, Soko in post basso sbaglia un reverse, 23-18 a 14’30”. Caserta e Brindisi sbagliano tanto, Siva è il fratello scarso di quello visto sino ad ora in campionato, Hunt si fa trovare pronto sotto canestro, mette dentro i due punti, ma sbaglia il tiro libero supplementare, 28-20 a 18’. Il quarto termina sul punteggio di 28-24 con un tiro non riuscito di Caserta.

Terzo quarto: Banks inizia il quarto nel migliore dei modi, una tripla e un tiro in step-back, dopo un fallo subito da Anosike, timeout Caserta, 33-24 a 21’54”. Zerini con una tripla sblocca una situazione che si stave facendo preoccupante per l’Enel, Cournooh finta ed entra lasciando sul posto i giocatori di Caserta, 41-29 a 26’20”. Giuri segna 5 punti consecutivi e tiene a galla i suoi, Banks subisce una stoppata da Hunt, ma Harris sulla sirena segna I due punti, 43-37 dopo un canestro di Cinciarini a 29’. Il quarto termina con un canestro di banks sulla sirena, 45-39.

Quarto quarto: Cardillo difende bene su Slokar che commette fallo, sul ribaltamento Banks mette la tripla del 50-39 a 32’. Airball per Scott, ma Cardillo prende il rimbalzo che serve Harris per la tripla, dall’altra parte un tiro da tre sbagliato di Siva si trasforma in assist per Hunt che segna I due punti, 57-44 a 35’. Brindisi perfeziona la mira e mette tre triple con Banks Harris e Cardillo, Jones da sotto, 66-51 a 38’20”. La partita ormai chiusa con largo anticipo termina sul punteggio di 73-55.

MVP BASKETINSIDE.COM: BANKS (27 punti)

ENEL BRINDISI – PASTA REGGIA CASERTA 73-55

Parziali: 19-13, 28-24, 45-39

Brindisi: Banks 27, Leggio, Scott 11, Cournooh 3, Soko, Harris 11, Cardillo 3, Trotter 3, Gagic 4, Zerini 5, Anosike 6, Marzaioli. All. Bucchi
Caserta: Di Martino, Downs 5, Siva 7, Hunt 16, Cinciarini 9, Gravina, Jones 13, Giuri 5, Ingrosso, Slokar. All. Dell’Agnello
Arbitri: L. Lamonica, G. Di Francesco, M. Rossi

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy