L’Enel lotta, ma alla fine cede ad una inarrestabile Cremona

L’Enel lotta, ma alla fine cede ad una inarrestabile Cremona

Commenta per primo!

L’Enel Basket lotta, ma alla fine cede ad una inarrestabile Vanoli Cremona che si impone sul parquet del PalaPentassuglia per 76-81. Una partita, quest’ultima del girone di andata, non facile sin dall’inizio per i ragazzi di coach Bucchi che non riescono quindi a staccare il biglietto di accesso alle Final Eight. Ciò,  considerando anche la vittoria di Avellino in casa contro Venezia e la sconfitta di Cantù a Varese. Troppo forte la Vanoli Cremona che, se pure nell’avvio di gara ha risentito dell’assenza di Cusin perché influenzato non è stato inserito nel quintetto base, ha dominato quasi l’intera gara. Ottima prova di Reynolds con 20 punti all’attivo; buona quella di Kadji con 14 punti messi a segno e di Gagic con 11. Per Cremona migliori in campo Washington e Turner rispettivamente con 19 e 18 punti.

STARTING FIVE:

Enel Brindisi: Reynolds, Scott, Kadji, Gagic, Harris

Vanoli Cremona: Washington, Turner, Vitali, Southerland, Biligha

LA CRONACA DELLA PARTITA

Primo quarto: Le compagini partono bene. Brindisi si mostra sin da subito aggressiva e nel giro di pochi minuti traccia la distanza dalla squadra avversaria, complici anche un paio di triple del duo Scott-Kdji. Il tabellone segna 14-8 al 6’ di gioco. Un vantaggio che i ragazzi di coach Bucchi non riescono a mantenere, Cremona si avvicina e sorpassa Brindisi per 16-18 al 9’. Ma i padroni di casa riprendono il controllo del match, si portano avanti e con una straordinaria tripla di Cardillo chiudono il tempino 21-18.

Secondo quarto: Gli ospiti passano avanti. Al 15’ il punteggio è 21-27. Successivamente è una tripla di Kadji a far recuperare qualche punto all’Enel che, però, resta comunque indietro: 24-29 al 17’. Si gioca punto a punto: Cremona dimostra costanza di  gioco, mantenendo il suo vantaggio. Il tempino termina 31-35.

Terzo quarto: Dopo la pausa lunga negli spogliatoi, L’Enel torna in campo decisamente più carica. I ragazzi di Bucchi danno filo da torcere agli avversari che, però,  non perdono il controllo. Il tabellone al 25’ è fermo 44-45. Ma Brindisi non riesce a pareggiare e a passare in vantaggio, Cremona sa il fatto suo, è inarrestabile: 47-53 al 28’. Nei due minuti prima della fine del quarto l’Enel, grazie anche ad una tripla di Harris recupera qualcosa avvicinandosi agli avversari. Ma non basta. La Vanoli intasca anche questa frazione per 54-59.

Quarto quarto: L’Enel si mantiene vicina alla squadra avversaria, mette a segno punti e, con un canestro da due di Milosevic, raggiunge la parità per 63-63. I brindisini escono gli artigli e passano, poi, incredibilmente in vantaggio per 68-66 al 35’. Cremona, ancora una volta, recupera e raggiunge Brindisi: al 38’ il punteggio è 70-70. La gara è tirata, si procede punto a punto: a dodici secondi dalla fine gli ospiti sono avanti sul 74-76. L’Enel non ce la fa. Cede il match per 76-81.

Parziali: 21-18; 31-35; 54-59

TABELLINI: 

Brindisi: Reynolds 20, Scott 6, Cournooh 8, Harris 9, Cardillo 3, Milosevic 3, Fiusco, Gagic 11, Zerini 1, Marzaioli, Kadji 14. All. Bucchi

Vanoli Basket Cremona: Southerland 3, Vitali 11, Mian 4, Boccasavia, Cusin 8, Cazzolato, Washington 19, Biligha 5, McGee 13, Turner 18. All. Pancotto

Arbitri: M. Mazzoni, G.F. Di Francesco, B.M. Attard

MVP Basketinside.com: Scottie Reynolds (20 punti, 5 rimbalzi, 7 assist)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy