Logan sontuoso, Sassari corsara a Varese

Logan sontuoso, Sassari corsara a Varese

Questa volta non si può dire che Varese non abbia lottato, riaprendo più volte un match che poteva essere blindato dagli uomini di Sacchetti già nel primo tempo. La Dinamo di Logan è però di un altro pianeta, alla quale bastano poche fiammate per lasciare li Ukic e compagni a metà secondo periodo senza più voltarsi indietro. E’ proprio l’ex Maccabi, con 5 triple, a portarsi a casa la palma di MVP nonché top scorer del match (23 punti). Con lui il Banco porta altri 4 effettivi in doppia cifra (Eyenga, Sacchetti, Haynes, Alexander), chiudendo sul un +16 che non rende giustizia ad una Openjobmetis, poco talentuosa, ma combattiva.

CRONACA:

PRIMO TEMPO: Il buon avvio di Varese è illuminato da Ukic, il cui estro permette alla Openjobmetis di essere subito avanti di 3 (8-5 al 3’). Sassari però fa sentire i muscoli con Varnado ed Eyenga e i Campioni d’Italia sono già in fuga (8-16 al 5’). Moretti lancia nella mischia il tanto contestato Thompson, che “ripaga” il coach causando due canestri e fallo che portano la Dinamo al massimo vantaggio (10-22 al 7’). Con il fratello di Klay che si risiede prontamente in panchina, è Davies che prova a dare la scossa ai biancorossi con 6 punti di fila, riaprendo il match (18-24 al 8’). Si riparte dal 22-28 di fine primo quarto ed è subito Ukic ad accorciare con la tripla del -3, poi Thompson dalla lunetta impatta il match a quota 28 (28-28 al 13’). Ecco allora che si risveglia Haynes e, con due bombe, ricaccia indietro l’OJM. E’ ancora l’ex Siena e Milano a colpire dalla lunga, Sacchetti fa lo stesso e il Banco scappa a +10 (34-44 al 18’) fino al +11 dell’intervallo (37-48).

SECONDO TEMPO:

Alexander dalla media è mortifero, ma le due bombe di fila di Faye rimettono nuovamente in partita Varese (47-53 al 23’) costringendo coach Sacchetti al timeout. Quando però Logan decide di mettersi all’opera non ce n’è per nessuno e il Banco è di nuovo a +13 (47-60 al 27’). I biancorossi, con l’ennesimo sforzo si riportano a -7, ma è ancora l’ex Maccabi che colpisce l’OJM dalla lunga distanza. Dal -13 di fine terzo periodo, Varese non riesce a risalire, anzi sprofonda sul -16 che, a 5’ dalla sirena finale, sanno tanto di resa (60-76 al 35’). Finisce 70-86.

Per le interviste post-partita clicca qui

Openjobmetis Varese – Banco di Sardegna Sassari 70-86 (22-28, 37-48, 55-68)

Varese: Ukic 15 (2/3, 3/5), Cavaliero 2 (0/1, 0/6), Thompson 8 (1/2, 1/3), Faye 14 (2/7, 3/3), Davies 17 (5/14, 1/2); Molinaro 2 (1/1), Campani 2 (1/5, 0/1), Shepherd 2 (0/2, 0/2), Varanauskas 6 (2/3), Ferrero 2 (1/2), Pietrini ne, Galloway ne. Allenatore: Moretti.
Sassari: Haynes 12 (0/3, 3/6), Petway (0/1, 0/1), Logan 23 (3/7, 5/7), Formenti (0/1), Devecchi (0/3 da 3), Alexander 19 (9/12, 0/1), D’Ercole (0/1 da 3), Marconato ne, Sacchetti 10 (2/3, 2/4), Stipcevic 7 (2/3, 1/2), Eyenga 11 (5/11, 0/1), Varnado 4 (2/2). Allenatore: Sacchetti.
Arbitri: Sahin, Biggi, Quarta.

Fotogallery a cura di Gianluca Bertoni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy