Magico Banks, con 33 punti trascina Brindisi ad una vittoria sudata

Magico Banks, con 33 punti trascina Brindisi ad una vittoria sudata

L’Enel Brindisi con tanto cuore esce vittoriosa contro una Pesaro per gran parte del match in vantaggio. Una vittoria sudata per i pugliesi spinti dal solito Banks, la vera anima e il motore di questa Enel.

Commenta per primo!

BRINDISI (BR) – Un’Enel Brindisi che parte contratta e trova solo nell’ultimo quarto la quadratura del cerchio, esce indenne tra le mura amiche del PalaPentassuglia contro una più che convincente prova di Pesaro. Il primo quarto è caratterizzato da un inizio sotto tono degli uomini di Bucchi, difesa molle e disattenta e in avanti idee molto confuse, solo grazie ad alcune iniziative personali e transizioni, l’Enel è rimasta agganciata agli ospiti. Nel secondo quarto la situazione per i padroni di casa peggiora, una difesa inesistente a tratti, concede troppi tiri facili ai pesaresi, spinti da un ottimo Daye. Il terzo quarto è all’insegna dell’equilibrio, con l’Enel che riduce la forbice di distacco, grazie ai soliti Banks e Scott. Nel quarto decisivo esce fuori la miglior Brindisi, Pesaro si siede sotto i colpi di Banks e una stoppata decisiva di Zerini dice no al canestro del pareggio nei secondi finali. Per L’Enel, come già scritto ottima prestazione di Banks, il trascinatore della squadra, che insieme a Scott è stato la spina nel fianco di Pesaro che niente a potuto per arginare le loro scorribande, non pervenuto per la seconda partita consecutiva Reynolds, lasciato in panchina giustamente da Bucchi, nei minuti decisivi. Per Pesaro buone le prove del solito Daye e Sheperd. Vittoria sicuramente decisiva quella di Brindisi, che si tiene aggrappata al treno playoff.

STARTING FIVE

BRINDISI: Reynolds, Banks, Scott, Zerini, Anosike

PESARO: Christon, Lacey, Sheperd, Lydeka, Daye

CRONACA

Primo quarto: Brindisi parte molle in difesa, e con le idee poco chiare in attacco, una tripla e due perfetti arresti e tiro di Banks tengono a galla l’Enel, dopo un arresto e tiro di Sheperd, 10-17 a 5’30”. I pugliesi stringono le maglie in difesa e in avanti, grazie a due transizioni, riescono a riportarsi sotto, 15-17 a 8’15”. Un tap-in di Harris chiude il primo quarto sul 19-21.

Secondo quarto: Pesaro ci crede, schiaccia il piede sull’acceleratore e grazie a tre triple (Christon, Ceron e Gazzotti) allunga, 22-32 a 13’20”. Anosike, oggi in ombra, commette il secondo e il terzo fallo in pochi secondi, il solito Banks e Scott in avanti tengono a galla Brindisi, ma una tripla di Daye, smorza le speranze di recupero dei pugliesi, 33-44 a 17’40”. Il quarto termina con due tiri liberi messi a segno da Daye, 38-49.

Terzo quarto: Banks e Scott si carica la squadra sulle spalle e con 8 punti consecutivi riportano l’Enel a 3 punti da Pesaro, 46-49 a 22’40”. Brindisi si blocca in avanti, dall’altra parte Pesaro riesce a ritrovare il bandolo della matassa e dopo due tiri liberi di Sheperd si porta sul 53-62 a 27’40”. Il quarto termina con un tiro sbagliato di Cardillo allo scadere e in precedenza una fischio arbitrale molto dubbio ai danni di Banks, 60-66.

Quarto quarto: Brindisi difende bene, è un pò sfortunata in fase offensive, ma dopo un airball recuperato da Harris e due facili punti, si porta sul -1, 65-66 a 33’30”. Banks con una magia ubriaca la difesa di Pesaro e appoggia facilmente a canestro, 71-71 a 37′. L’ultimo minuto e tiratissimo, con il punteggio in bilico sino all’ultimo, ma ci pensa una stoppata di Zerini ad evitare il canestro del pareggio a Pesaro, è poi Banks a segnare i due tiri liberi decisivi per la vittoria di Brindisi per 80-76.

MVP BASKETINSIDE.COM: Banks (33 punti e 36 di valutazione)

ENEL BRINDISI – CONSULTINVEST PESARO 81-76

Parziali: 19-21, 38-49, 60-66

Enel Brindisi: Banks 33, Reynolds 6, Scott 21, Cournooh 3, Harris 7, Cardillo 3, Milosevic 3, Fiusco, Gagic, Zerini 3, Anosike 2, Marzaioli. Coach: Bucchi

Consultinvest Pesaro: Basile, Shepherd 14, Gazzotti 5, Lacey 8, Christon 11, Daye 18, Solazzi, Candussi 2, Lydeka 8, Ceron 10. Coach: Paolini

Fotogallery a cura di Vito Massagli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy