McGee è incorreggibile. Pistoia compie l’impresa e batte la capolista

McGee è incorreggibile. Pistoia compie l’impresa e batte la capolista

Straordinaria partita della guardia americana che scrive 29 a referto e contribuisce alla vittoria pistoiese contro Venezia. La Reyer cade in trasferta dopo 6 vittorie consecutive.

di Pietro Pisaneschi, @Doppia_P

Il colpo inaspettato. Pistoia conquista i due punti più belli della propria stagione battendo Venezia per 93-83. Una vittoria che vendica il disastroso ultimo quarto di sette giorni prima contro Reggio Emilia, soddisfacendo il palato del PalaCarrara e garantendo una spinta a propulsione verso la tanto agognata salvezza. Venezia crolla al PalaCarrara dopo 6 vittorie (e 6 trasferte con due punti riportati in laguna…) consecutive essendo costretta a rincorrere Pistoia fin dalla palla a due e riuscendo solo nel finale a riportarsi sotto a doppia cifra di svantaggio. Straordinario McGee, ex terribile, autore di 29 punti e Ivanov che lambisce la tripla doppia (18 punti, 9 rimbalzi, 12 falli subiti). Per Venezia, Austin Daye e Jenkins gli ultimi ad arrendersi.

Ottimo avvio di Pistoia, aggressiva e rapida, che sembra fin da subito aver scacciato i fantasmi reggiani. Una tripla di McGee scava subito il solco portando i padroni di casa a +10 mentre dalle parti veneziane l’unico ad emergere dall’inaspettato torpore è Mitchell Watt. La The Flexx continua a mostrarsi arrembante in ambo le metà campo. In difesa, chiude ogni via a Venezia per trovare un tiro semplice mentre in attacco Della Rossa, enfant du pays, spezza il ritmo con due triple dall’angolo consecutive per il +13 biancorosso. Nel finale di quarto c’è anche spazio per una pirotecnica schiacciata di McGee che certifica il 27-13 al primo intervallo. Si attende una reazione veneziana. Prima però che Jenkins prenda in mano la situazione, Ivanov ritocca il massimo vantaggio sul +15. Venezia continua però ad essere imprecisa in attacco, forse anche sorpresa dell’aggressività di Pistoia. La The Flexx tocca vette inesplorate in stagione sfiorando il misticismo sul +19 a firma Mian. Ma la benzina comincia già a diminuire. Le rotazioni ridotte all’osso dall’assenza di Diawara e il gioco dispendioso impresso dalla The Flexx fanno già affiorare stanchezza dalle parti biancorosse a fine secondo quarto. Salgono le palle perse (6 negli ultimi due minuti di quarto per Pistoia) e  Venezia non può che approfittarne, sprintando in contropiede e piazzando un parziale di 7-0 che la riporta a -12 alla sirena dell’intervallo lungo (45-33).

Il rebus di inizio terzo quarto è duplice. Riuscirà Pistoia a mantenere alta la concentrazione senza farsi annebbiare dalla stanchezza? Di contro, quanto tempo impiegherà Venezia a reagire? Il parziale aperto veneziano si dilata fino al +11 prima che Ivanov lo interrompa con una tripla. Da lì prende avvio un’altalena di parziali che contraddistinguerà tutto il terzo quarto. McGee tocca punte di gioco da deliziare i palati più fini mentre Daye lo sfida in eleganza e tiri da tre. Ogni tanto gli animi si scaldano e gli arbitri scagliano tecnici (Ivanov e Biligha). Pistoia cavalca l’impeto di McGee che segna in tutti i modi concepibili e scrive il nuovo +19 pistoiese. Ma ancora una volta Venezia si affida a Daye e Haynes che rispondono con il tiro da tre e riportano la Reyer a -13 a fine terzo quarto (70-57). Il quarto quarto è vibrante e drammatico. Il pubblico pistoiese teme di venir bruscamente svegliato da un dolce sogno mentre Venezia si getta a capo fitto nel tentativo di rimonta. Venezia attacca (Daye e Jenkins portano l’artiglieria pesante dietro l’arco) e Pistoia risponde rintuzzando i veementi tentativi di rientro. La Reyer si riporta sotto la doppia cifra, tocca addirittura il -5 ma Pistoia risponde presente trovando un McGee in piena “zona magica” e un Ivanov preciso e puntuale ai tiri liberi. Nel finale di gara a Pistoia serve poi tutto il sangue freddo di Moore per glissare il risultato sul 93-83 finale.

THE FLEXX PISTOIA – UMANA REYER VENEZIA 93-83

PISTOIA: McGee 29, Ivanov 18, Moore 17, Magro 7, Mian 7, Della Rosa 6, Laquintana 5, Gaspardo 4. Coach: Esposito

VENEZIA: Daye 18, Jenkins 14, Tonut 13, Peric 11, Watt 9, Haynes 7, De Nicolao 4, Biligha 4, Bramos 3. Coach: De Raffaele

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy