McGee, Mian e l’effetto PalaCarrara. Pistoia batte Varese e conquista due punti d’oro

McGee, Mian e l’effetto PalaCarrara. Pistoia batte Varese e conquista due punti d’oro

Partita ruvida e complessa al PalaCarrara. Alla fine la spunta Pistoia grazie ad un ottimo finale di quarto quarto. Varese incassa la prima sconfitta del girone di ritorno.

di Pietro Pisaneschi, @Doppia_P

Pistoia centra la terza vittoria casalinga consecutiva e batte la Openjobmetis Varese per 74-65 al termine di una gara combattuta per tutto l’arco dei 40 minuti. Che i due punti messi in palio quest’oggi al PalaCarrara avessero un peso specifico maggiore rispetto al solito è stato chiaro fin da subito vedendo l’aggressività e l’abnegazione difensiva messa in campo da entrambe le squadre. Una partita non spettacolare ma sicuramente nella quale l’agonismo è sgorgato a fiumi sul parquet. Alla fine la spunta Pistoia che, in uscita dal time out, a 1′ 20″ alla fine, trova 2 triple a firma Mcgee e Mian che, di fatto, risulteranno decisive al termine della contesa contraddistinta da una continua altalena di parziali.

Veemente inizio di Varese che, pronti via, si porta immediatamente sul +7. Dopo il time out chiesto da Esposito, Pistoia si desta, comincia a difendere con costrutto e balza avanti sul finale di primo quarto (17-16). Il basso punteggio continuerà ad essere protagonista per i restanti minuti di gioco. Pistoia, ad inizio secondo quarto, trova l’arma decisiva per scardinare l’arcigna difesa varesina: il tiro da tre (15/43…43! all’ultima sirena). Le squadre danno vita ad un continuo botta e risposta che non permette a nessuna delle due di sfuggire. Una tripla dell’ex Diawara spedisce la partita all’intervallo lungo sul 33-30.

Anche nel terzo quarto la musica non cambia. Le squadre riescono difficilmente ad avvicinarsi a canestro e ricorrono continuamente al tiro pesante. Ad Okoye risponde McGee che bombardano da dietro l’arco. Interessante anche la lotta a rimbalzo offensivo (16 per entrambe le squadre alla fine) che garantisce extrapossessi dei quali sia Varese che Pistoia vanno ghiotte. Pistoia tenta il primo allungo nel finale di terzo quarto. Protagonista è Gaspardo con due triple che portano la The Flexx a +7 (55-48). L’ultimo quarto è forse il più avvincente. Caja sguinzaglia la zona e Pistoia si inceppa per 5 minuti abbondanti. Ciò permette a Varese di riagguantare la parità sul 55-55. Ancora una volta sono però le conclusioni da dietro l’arco a far tornare il sorriso dalle parti toscane. Due bombe scoccata nei pressi della sirena dei 24 da Diawara e McGee riportano Pistoia avanti prima che Gaspardo consegni il massimo vantaggio a Pistoia sul +9. Varese però non si disunisce ma anzi rende la pariglia ad usura con la medesima moneta. Avramovic si innesca e converte un gioco da tre, seguito da 5 punti consecutivi di Larson che costringono Esposito a chiamare timeout vedendo gli ospiti tornati sul -1. E’ però il time out decisivo. Dopo il minuto, Mian e McGee  fanno il loro dovere da dietro l’arco non imitati dai giocatori varesini. E’ la fuga decisiva. Pistoia negli ultimi secondi si prende anche il lusso di ribaltare la differenza canestri (all’andata 81-73 per Varese) glissando il risultato sul 74-65 finale.

THE FLEXX PISTOIA – OPENJOBMETIS VARESE 74-65

PISTOIA: McGee 20, Laquintana 11, Mian 10, Moore 9, Ivanov 8, Gaspardo 8, Diawara 5, Magro 3. Coach: Esposito

VARESE: Okoye 23, Avramovic 11, Tambone 10, Larson 9, Cain 5, Wells 3, Delas 2, Vene 2. Coach: Caja

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy