Milano affonda Pistoia, è vetta per l’armata Repesa

Milano affonda Pistoia, è vetta per l’armata Repesa

OLIMPIA MILANO – GTG PISTOIA 89-71 (24-23;43-40;66-57)

Una Milano formato Eurolega strapazza la capolista Pistoia nel big match di giornata. Un enorme Kirk e due ottimi Blackshear  e Knowles nulla hanno potuto contro una grande prestazione collettiva dei padroni di casa, incarnatasi perfettamente nelle gare di Hummel e Barac (38 punti in due). Olimpia che quindi raggiunge la squadra di Esposito in vetta alla serie A BEKO.

QUINTETTI INIZIALI

MIL: Mclean, Lafayette, Gentile, Cerella, Hummel.
PIS: Knowles, Antonutti, Blackshear, Moore, Kirk.

La partita tra due delle regine di questo inizio stagionale parte subito infuocata dalla splendida cornice prepartita e dalla bolgia messa in scena dalle due tifoserie. Pistoia parte forte coi suoi piccoli e la chioccia Kirk, mentre Milano basa le sue sferzate offensive sul proprio capitano Alessandro Gentile. Antonutti al terzo minuto porta in vantaggio Pistoia sul 7-6 ma la risposta dei padroni di casa è veemente con il cecchino dell’Indiana Robbie Hummel. Milano alunga a più cinque con il morbido layup di McLean dopo un paio di minuti veramente combattuti a livello difensivo. Ancora l’ex Minnesota colpisce dall’arco, confermando il momento speciale della sua partita. Al 6′ minuto Milano dichiara l’allungo: dopo uno splendido rimbalzo di Cerella, Gentile serve l’assist a Hummel scoperto dall’arco; solo retina per il biondo americano che dona il +11 a Milano, costringendo Esposito al time out.

Di ritorno dal minuto di pausa, Knowles spara la bomba che ridà ossigeno ai toscani. A Fine primo quarto entra in campo pure il giovane Amato, subito protagonista in negativo con un fallo su tiro su Blackshear, liberi che permettono a Pistoia di tornare di forza a meno 3.

Wayne Blackshear dominante nel finale di quarto: prima schiaccia il -1, poi guadagna 3 liberi (2 realizzati). L’EA7 risponde con Barac, mentre l’ultimo canestro del quarto viene segnato da Czyz. Finisce quindi la prima frazione di gioco sul risultato di 24-23 in favore di Milano. Il secondo quarto viene aperto da un buon tiro dalla media di Barac, che mette in luce le sue buone mani. Antonutti risponde da 3 per il pareggio pistoiese, ma Lafayette dal palleggio è fatale: Milano resta a più tre dopo 12 minuti.

Barac ancora protagonista con quattro punti consecutivi, ma Pistoia non molla e con Preston Knowles ritrova il -2.

Pistoia dà sempre l’aria di poter dare fastidio ai padroni di casa, ciò mette in difficoltà l’Olimpia, capace comunque di arrivare a metà del secondo periodo avanti di sei punti.

Milano mantiene la vetta per altri tre minuti e mezzo, ma un canestro di Kirk (sommati a qualche azione incerta in attacco) costringe Repesa a chiamare time-out, quando mancano poco più di novanta secondi alla fine del primo tempo. In uscita dal timeout, Lombardi segna una gran tripla: Pistoia ritorna a meno due, confermando la sua enorme insidiosità per gli uomini di Repesa. La distanza tra le due parti diventa minima coi due liberi di Kirk ma il tiro last second di McLean chiude il primo tempo sul risultato di 43-40.

L’EA7 torna in campo col coltello tra i denti, iniziando il secondo tempo con un parziale di 8-0 nel primo minuto di quarto. Hummel è infuocato stasera: due triple (inframezzate da un canestro di Kirk) e +12 Milano. Gentile fuori equilibrio allunga ancora di più il vantaggio, subito riassestato da Moore.Il solito e immarcabile Blackshear segna la bomba del -8, ma la reazione pistoiese è troppo flebile per sfidare un’Olimpia sempre più padrona del risultato.

Attenzione alle fiammate, però: Kirk mette a bersaglio un tiro dall’angolo superbattezzato dalla difesa milanese.
A togliere le castagne dal fuoco ci pensa l’immarcescibile Hummel con un altro siluro dalla distanza. Il leitmotiv del terzo periodo perdura fino alla fine, con Milano avanti di 11 lunghezze sul risultato di 66-57.Il quarto quarto inizia con il canestro di Milan Macvan, quando Esposito rimette in campo l’ariete Kirk, pronto a giocarsi il tutto per tutto. Czyz raccoglie un airball e schiaccia i primi due punti del periodo della sua squadra.Knowles conferma la sua vena realizzativa sparando la tripla del -8 ma Stanko Barac manda a bersaglio il ritorno a +10 delle Scarpette Rosse.

L’azzannata decisiva la esegue Simon con una tripla dall’angolo, dalla quale Milano conquista un vantaggio di tredici punti (79-66). Il finale di gara serve solo al referto, Milano aggancia la vetta affondando l’imbattuta Pistoia tra le mura amiche grazie al risultato di 89-71.

MVP Basketinside.com: Robbie Hummel

MIL: McLean 11, Lafayette 11, Gentile 10, Amato, Cerella 4, Macvan 4, Vecerina, Cinciarini, Jenkins, Hummel 18, Barac 20, Simon 11.

PIS: Knowles 11, Mastellari 0, Antonutti 5, Lombardi 5, Filloy 3, Severini, Czyz 13, Blackshear 14, Moore 5, Kirk 15.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari-Marta Colombo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy