Mitchell è super e trascina Trento alla vittoria contro Bologna

Mitchell è super e trascina Trento alla vittoria contro Bologna

Commenta per primo!

Leggi questo articolo con l’app di Basketinside! Clicca qui.

Si conclude in trionfo il campionato 2014/15 per la Dolomiti Energia Trento che batte una combattiva Granarolo Bologna con il punteggio di 96 a 81 , festeggiando così i meritatissimi premi ricevuti in settimana da Toni Mitchell (MVP) e Maurizio Buscaglia (miglior allenatore). I bianconeri delle Dolomiti si qualificano quindi ai playoff come quarta testa di serie, un risultato davvero clamoroso, ed affronteranno Sassari, potendo contare sul vantaggio del fattore campo. Ancora una volta, i trentini hanno espresso una prestazione di squadra eccellente, trovando protagonisti diversi in ogni momento chiave: all’inizio Owens e Armwood, poi il solito Mitchell e nel finale Pascolo, Forray e Flaccadori. In particolare Mitchell si è dimostrato ancora una volta un fuoriclasse, capace di essere concreto ed efficace in ogni fase di gioco (9 rimbalzi e 8 assist oltre ai 22 punti). Ora, i quarti di finale contro la squadra di Meo Sacchetti saranno comunque un’occasione ghiotta per provare a conquistare un’incredibile semifinale. Per Bologna, cui non sono bastati un eccellente Hazell e Ray, visti i risultati di Cantù e Pistoia, sarà ottavo posto e dunque sfida contro la favoritissima Milano.

MVP: Tony Mitchell

In un clima di grande festa, anche per la vittoria di mezzogiorno in gara 3 nella finale scudetto di pallavolo, Trento parte fortissimo (avversari triplicati all’8′ 21-7), sfruttando il gioco sotto le plance di Owens e Armwood e la scarsa attenzione degli ospiti (7 palle perse). Bologna non ci sta, Hazell dimostra di essere in un momento straordinario e riporta i suoi a -5 (36-31 al 16′). I padroni di casa si affidano a Pascolo e Forray, che con energia li riportano a +11 (47-36 al 18′). La Virtus non si scompone e ricuce sulla sirena del secondo quarto (51-44). Dopo un tremendo e spaventoso scontro fortuito tra Reddic e Gaddy, sono gli ospiti a uscire meglio dagli spogliatoi, tornando a – 2 (55-53 al 23′). Ci pensa quindi Mitchell, giocando da MVP, assieme ad Owens a riportare il vantaggio interno in doppia cifra (67-55 al 27′). Gli emiliani tentano una reazione, ma ancora un mostruoso Mitchell disputa una splendida fine di terzo quarto per il 76-62 della terza sirena. Bologna, senza gli infortunati Gaddy e Reddic, ci prova con l’orgoglio, ma Flaccadori e Owens la spediscono a -18 (85-67 al 36′). Splendido comunque negli ultimi minuti il duello tra Oxilia e Flaccadori, due astri nascenti del nostro basket. Per la cronaca il match termina 96-81.

Dolomiti Energia Trento – Granarolo Bologna 96-81 (27-14; 51-44; 76-62)

Trento: Mitchell 22, Sanders 6, Pascolo 14, Keaton NE, Forray 10, Bellan 2, Flaccadori 9, Owens 19, Baldi Rossi NE, Armwood 12, Spanghero 2.

Bologna: White 6, Cuccarolo, Gaddy 6, Imbrò 2, Fontecchio 4, Mazzola 16, Oxilia 5 Benetti, Vercellino, Hazell 18, Ray 22, Reddic 2

Fotogallery a cura di Nicola Marchesini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy