Nel “Simon-Della Valle show” la spunta Milano: il big match è dell’EA7

Nel “Simon-Della Valle show” la spunta Milano: il big match è dell’EA7

ADV ne fa 28 al Forum, ma la regia di Kalnietis ed i punti di Simon regalano i 2 punti all’Olimpia

Commenta per primo!

 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 84 – 80 (26-28, 43-43, 62-61)

Al termine di una partita meravigliosa, Milano rialza la testa dopo l’eliminazione in Eurocup e fa suo il big match contro la Grissin Bon Reggio Emilia per 84-80. Autentici mattatori sono stati Kruno Simon da una parte ed Amedeo Della Valle dall’altra, rispettivamente con 25 e 28 punti. Una gara che fa tranquillamente da spot per il nostro basket, rimasta incerta e spettacolare dall’inizio alla fine. L’Olimpia con questo successo ribalta il -1 dell’andata e resta saldamente capolista.

QUINTETTO BASE MILANO: Kalnietis, Jenkins, Simon, Macvan, Batista
QUINTETTO BASE REGGIO EMILIA: De Nicolao, Della Valle, Kaukenas, Polonara, Veremeenko

CRONACA – Grande ritmo in avvio, con Milano vogliosa di riscatto: difesa di Jenkins da manuale e 8-3 in 2′. Le triple di Kaukenas e Polonara accendono la Grissin Bon, che raggiunge e supera l’Olimpia sul 10-11 del 4′. A salire in cattedra però è Batista: 6 punti in 1 minuto e 2 falli subiti da Veremeenko. L’ingresso di Della Valle smuove ancora i suoi: tripla, rubata e lay-up in 30″, Reggio a +4 e time-out Repesa (14-18 al 6′). Simon riagguanta gli ospiti, ma Della Valle è ampiamente on fire: altri 5 in fila ed è già in doppia cifra. Uno spettacolare primo quarto si chiude come meglio non si può: buzzer beater super di Simon e 26-28 al 10′.

Tanto esaltante l’avvio di primo, quanto cheto l’inizio di secondo: 6-7 dopo 4′ di gioco, con difese più solide ma soprattutto con le % al tiro che inevitabilmente scendono. La Reggiana tocca il +5 sul 32-37 inducendo Repesa ad un nuovo time-out, in uscita al quale arriva il 4-0 Olimpia che porta Menetti a fare altrettanto (36-37 al 15′). Simon si carica sulle spalle un’Olimpia troppo impacciata: 15 per il croato, in 19′; l’EA7 inizia avanti di 2 l’ultimo minuto di primo tempo, chiuso poi sul 43-43.

Reggio inizia con carattere il secondo tempo e si porta subito a +3: Repesa chiama time-out e striglia i suoi, che si ripresentano in campo piazzando un break di 6-0, guidato da Gentile e Batista (49-46 al 24′). Una tripla folle di Polonara ed una aperta di Della Valle firmano il contro-break emiliano, chiuso dai 4 punti di Lafayette. Si risveglia improvvisamente anche Kalnietis, che prima segna il lay-up, poi arma la tripla di Simon per il +4 Olimpia (58-54 al 28′). Ancora questo duo confeziona un mini break 4-0, per il 62-56 Milano al 29‘, col Forum che si accende. Al 30′ è 62-61, con l’ennesima tripla di uno scatenato Della Valle.

Simon apre con un 2+1, Silins replica con una tripla; Della Valle bombarda, Kalnietis reagisce: l’avvio di ultimo quarto è di una bellezza inconsueta per il nostro basket. In tutto ciò l’equilibrio regna sovrano e la partita non trova un suo padrone definitivo (73-71 al 34′). Il lituano di Milano continua ad essere protagonista: dopo essersi svegliato solo nel secondo tempo, ha continuato a guidare i suoi in cabina di regia; per la Reggiana invece è sempre lui, Della Valle, il rebus irrisolto per la difesa dell’EA7 (76-75 al 37′). La sfida nella sfida resta comunque Simon-Della Valle: gancio del croato, triplissima di ADV e 78 pari. 3 punti di Batista portano l’Olimpia sull’81-78 all’ultimo minuto: Aradori ha la palla per pareggiare, ma Kalnietis e McLean difendono divinamente; Lafayette sbaglia la tripla, Kaukenas fa 2/2 a 17″ ed è 81-80. Anche Simon fa 2/2 a 14″ per il +3, mentre Silins non trova il canestro. McLean chiude con 1/2 e Milano vince 84-80 tenendosi il primato in classifica.

BASKETINSIDE MVP: KRUNO SIMON

TABELLINI:
MILANO: McLean 10, Lafayette 4, Gentile 9, Cerella 0, Kalnietis 15, Macvan 4, Restelli n.e., Magro n.e., Pastori n.e., Jenkins 4, Simon 25, Batista 13. Coach: Repesa.

REGGIO EMILIA: Aradori 9, Bonacini n.e., Polonara 8, Della Valle 28, De Nicolao 0, Strautins 0, Veremeenko 5, Kaukenas 9, Silins 11, Golubovic 10. Coach: Menetti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy