Orlandina, il cuore non basta. Milano passa 65-71

Orlandina, il cuore non basta. Milano passa 65-71

L’Orlandina sfiora il colpo, ma il finale premia Milano.

Commenta per primo!

Non basta la grinta ed il cuore all’Orlandina, che resta avanti fino a pochi secondi dalla fine. I paladini pagano caro l’assenza negli ultimi minuti di Delas, carico di quattro falli. Brava la squadra di Repesa a restare aggrappata al match, salvo poi centrare il sorpasso nel finale. MVP del match il solito Krunoslav Simon, giustiziere infallibile dall’arco, con 17 punti, 6 rimbalzi e 4 assist. Per la Betaland positivo il ritorno di Archie, con 17 punti, 7 rimbalzi e 2 stoppate. Finisce 65-71 tra gli applausi del PalaFantozzi.

1º Quarto: Si comincia dopo il commovente minuto di silenzio, con l’Orlandina che gestisce il primo possesso della stagione. Archie da una parte, Pascolo dall’altra, è già 2-2. Sono Macvan ed Abass a mettere la firma sul primo allungo milanese, 2-7. Mani calde per Stojanovic, sua la tripla del -2. Tripla di Fitipaldo, l’Orlandina mette il naso avanti. Archie dall’arco, Delas in contropiede, 15-9 e timeout per coach Repesa. Fa a sportellate Archie nel pitturato, suo l’appoggio a tabella per il +8. Ci pensa Sanders a sbloccare i suoi, 20-11.

2º Quarto: È Perl ad aprire il secondo quarto, 22-11. Si riscaldano le mani in casa Olimpia, va Simon per il -4 e timeout Betaland. Fa valere il suo fisico Macvan, 25-23. Appoggia ancora Delas su suggerimento di Fitipaldo, dall’altra parte Dragic riporta i suoi sul -3. Contropiede perfetto quello di Iannuzzi prima e Fitipaldo poi, 37-29 e timeout Milano. Chiude bene la Betaland, Berzins e Fitipaldo per il 41-35 all’intervallo.

3º Quarto: Subito Stojanovic per 43-35, parte bene Capo d’Orlando. Bel taglio di Dragic sulla linea di fondo, poi bravo a concretizzare, 43-38. Due bombe consecutive di Fitipaldo regalano il 49-38 alla Betaland, PalaFantozzi in estasi adesso. Tripla sulla sirena di Cinciarini, accorcia le distanze l’Olimpia. Insistono gli ospiti, che con Hickman trovano il -2. Antisportivo a Dragic, 0/2 però in lunetta per Laquintana. Piazzato di Mclean, 49-49. È Berzins ai liberi ad interrompere il parziale milanese. Ad Hickman risponde Archie, 53-51. È di Mclean l’ultimo squillo prima della sirena, 53-53.

4º Quarto: Piazzato di Iannuzzi, appoggio di Nicevic, +4 Orlandina. Sugli scudi Hickman, è lui a portare i suoi ad una lunghezza di svantaggio. Dall’angolo Abass, 59-60 il risultato. Bella penetrazione di Laquintana, nuovo vantaggio Betaland. Ancora Abass, da tre fa 61-65. Non basta Berzins, Macvan e Cinciarini affossano l’Orlandina. Milano espugna il PalaFantozzi, è 65-71 il finale.

MVP BASKEINSIDE.COM: Simon

Betaland Capo d’Orlando – EA7 Emporio Armani Milano 65-71

Betaland Capo d’Orlando: Zanatta ne, Galipò ne, Fitipaldo 13, Iannuzzi 6, Laquintana 4, Perl 2, Nicevic 2, Delas 7, Diener, Archie 17, Stojanovic 9, Berzins 5. All.: Di Carlo

EA7 Emporio Armani Milano: McLean 8, Fontecchio, Hickman 10, La Torre ne, Dragic 7, Macvan 11, Pascolo 2, Cinciarini 5, Sanders 2, Abass 9, Cerella, Simon 17. All.: Repesa

Fotogallery a cura di Janira Galipò

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy